Le skill IT sono sempre più indispensabili, la visione di Aruba

Andrea Lugo, Direttore delle Risorse Umane di Aruba è convinto che le competenze tecnologiche e digitali saranno alla base dei mestieri del futuro, ma trovare profili in linea con queste skill non è semplice. La soluzione c’è, ma bisogna muoversi rapidamente

Secondo il Direttore HR di Aruba “dalla trasformazione tecnologica ai cambiamenti nei ruoli di lavoro e nelle strutture occupazionali, la domanda di competenze nel settore dei data center – e dell’IT in generale – sta cambiando a un ritmo più veloce che mai. Di fronte a questo cambiamento, le skill tecnologiche diventeranno sempre più necessarie, insieme a quelle soft; ci si aspetta che le persone gestiscano in modo sempre più agile i cambiamenti e siano flessibili nei loro approcci dimostrando anche intelligenza emotiva, poiché i ruoli di lavoro si evolvono continuamente in questo campo”.
Andrea Lugo è in linea con le previsioni della Commissione Europea, secondo cui 9 lavori su 10 richiederanno competenze digitali. Lo conferma anche il recente studio preparato per la DG Reti di comunicazione, sempre per la Commissione Europea, secondo cui, nello specifico, l’adozione del cloud computing potrebbe generare circa 2,5 milioni di posti di lavoro entro il 2020.

Aruba DC IT Skill

Profili difficili da reperire sul mercato del lavoro

Se da ogni parte si alza un coro unanime a sostenere l’idea che le competenze IT siano sempre più importanti, trovare profili in linea con tali competenze non è affatto scontato. “Non è semplice trovare le persone con le competenze che ci servono, soprattutto quando si tratta di tecnici sistemisti. È per questo, infatti, che le aziende fanno recruiting già quando le risorse affrontano il percorso universitario e i talenti sono molto contesi” continua Lugo.
“Background relativi a settori come la sicurezza IT o ITIL (Information Technology Infrastructure Library) iniziano ad essere parte della base di conoscenze standard che una risorsa deve avere, che saranno man mano sviluppate dalla forza lavoro su base continuativa.

In definitiva, il raggiungimento di una visione dinamica del futuro del lavoro sarà caratterizzato da un passaggio verso l’apprendimento permanente lungo tutto l’arco della vita, nonché da strategie e programmi inclusivi orientati alla riqualificazione delle persone e allo sviluppo delle competenze nell’intero comparto data center e cloud”.

Come fronteggiare questa carenza?

Oggi il 40% delle aziende europee ha difficoltà nel reperire risorse con le competenze necessarie per lo sviluppo dei propri piani di crescita e innovazione. Un problema non secondario, che richiede un’unica soluzione: puntare sulla formazione e muoversi in fretta.
Serve un piano di formazione che coinvolga la scuola e l’università italiana a tutti i livelli, se vogliamo davvero far fronte a questa carenza, che è conseguenza diretta dell’incredibile velocità della trasformazione cui stiamo assistendo. “Secondo il World Development Report 2019, molti lavori già oggi, e tanti altri nel prossimo futuro “richiedono competenze specifiche che combinano abilità tecnologiche, capacità di risoluzione dei problemi e pensiero critico, con competenze trasversali come la perseveranza, la collaborazione e l’empatia”. Perché i lavori stanno cambiando.” Questo è già accaduto in passato, in determinati ambiti, ma oggi accade in modo molto più rapido e trasversale e riguarda tutti.
Aruba si sta muovendo concretamente in questa direzione con numerose iniziative. Sta facendo formazione presso il Polo Universitario Aretino, sede distaccata di Ingegneria Informatica del Politecnico di Milano ad Arezzo; sta collaborando con Istituti Superiori e Università e sta lavorando a stretto contatto con le cosiddette “community tech”, come ad esempio Techitalia. Quest’ultima è una community che ha l’obiettivo di scambiare idee, opinioni, progetti e competenze IT, mettendo in contatto professionisti e appassionati del mondo delle tecnologie e creando dei momenti di incontro che vertono sulla presentazione di progetti tech che coinvolgono geek, startup, incubator e professionisti del web.

Andrea Lugo, Direttore delle Risorse Umane di Aruba

Andrea Lugo, Direttore delle Risorse Umane di Aruba

Un impegno concreto su molteplici direttive

La spinta di Aruba in ambito formativo si manifesta inoltre nella sensibilizzazione all’importanza focale dei Master post Diploma. L’azienda ha recentemente lavorato a due corsi di formazione in collaborazione con la Regione Toscana, volti a formare risorse con competenze da Security Manager e Net Specialist, con la possibilità di fare recruiting tra i partecipanti.
Le competenze più ricercate dall’azienda ruotano attorno alla sicurezza informatica, al background sistemistico (Networking, Linux, Windows, Storage, etc.), ai linguaggi di programmazione e al change management.
C’è inoltre una serie di competenze cognitive da cui non si può prescindere; una tra tutte la visionarietà. In ogni azienda, non soltanto in ambito IT, il tratto visionario è essenziale e questo arriva più facilmente dai giovani. Non soltanto per una mera questione d’età, ma perché i ragazzi vivono la digital transformation in prima persona, sono nativi digitali e non hanno bisogno di troppa teoria per capire di cosa si tratti.
Non vanno infine sottovalutate competenze sempre fondamentali: flessibilità, propensione ai rapporti interpersonali, proattività e problem solving, orientamento al cliente e, forse la più importante, gestione dello stress.

Digitalic per Logo oAruba


Le skill IT sono sempre più indispensabili, la visione di Aruba - Ultima modifica: 2019-12-19T12:54:07+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Packaging Premiere

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!