SplittyPay e Splitted: come condividere i pagamenti senza complicazioni

Come funzionano SplittyPay e Splitted due servizi per condividere i costi degli acquisti e per organizzare una colletta con facilità

SplittyPay e Splitted risolvono alcuni problemi di quando si vuole pagare la stessa cosa in più persone; fare le cose insieme è bello, pagarle dividendo i costi lo è meno: è complicato bisogna raccogliere i contanti, e di solito i conti non tornano mai, ci avete fatto caso? Quando si divide un conto o ci si ritrova con meno soldi o di più di quelli che servono. E si si vuole comprare insieme qualcosa online diventa ancora tutto più complicato.
SplittyPay Splitted

SplittyPay, come funziona

Da qui è anta l’idea di SplittyPay un servizio con cui si può pagare una singola transazione online dividendo l’importo su più carte di credito.
Splitty Pay è il nuovo metodo di pagamento online, una piattaforma di shared payment che permette di “splittare” una transazione su diverse carte di debito/credito.
Tra l’altro si paga da remoto tramite link certificato via mail e sms per permettere a tutti di partecipare all’acquisto, senza bisogno di registrarsi o di scaricare un’app e le quote possono essere divise in parti uguali o in maniera diversa.
Per chi gestisce siti di ecommerce SplittyPay elimina gli errori di pagamento dovuti a fondi non disponibili sulle carte di credito. Il sistema di pagamento è integrabile tramite Plug-in sviluppato per i CMS più utilizzati oppure copiando ed incollando uno snippet di codice nel sito.
SplittyPay funziona sui siti che hanno già integrato il servizio.

Splitted: collette digitali

Ora SplittyPay amplia la sua offerta con Splitted: il nuovo servizio di collette digitali, che consente di gestire le spese condivise tra gruppi di persone.

Splitted è un servizio di cost-sharing che semplifica gli acquisti di gruppo mediante la creazione di raccolte condivise. È un po’ come fare una colletta digitale prima di comprare qualcosa.

Advertising

Ogni raccolta può essere personalizzata mediante: cover, testo introduttivo, informazioni, dati di contatto, numero di partecipanti… Ogni utente può inserire una quota, libera o predefinita, utilizzando il proprio sistema di pagamento preferito. Le raccolte possono essere pubbliche o private ed il versamento delle quote è aperto anche ad utenti non registrati alla piattaforma.

Splitted social-payment

Splitted è anche una piattaforma di social-payment, grazie al social wall integrato in ogni raccolta è infatti possibile creare un’interazione tra gli utenti, aggiungere commenti con foto o video. Il social wall può essere utilizzato per lasciare i propri auguri in una lista regalo, a scopo organizzativo in una lista viaggio, può essere impiegato per inviare aggiornamenti in una raccolta fondi e molto altro ancora.
Splitted offre la possibilità di condividere il pagamento anche sulle piattaforme che non hanno ancora integrato SplittyPay come metodo di pagamento, basta raccogliere le quote mediante la colletta digitale ed utilizzare il denaro raccolto per gli acquisti on-line e off-line.

Splitted, quanto costa

• Nessun costo fisso per la creazione della colletta, che è gratuita.
Splitted trattiene una fee dall’importo finale accumulato di cui l’utente chiede il versamento.
• L’attribuzione del costo per la gestione della transazioni, sia con carta di credito/debito che tramite bonifico, viene deciso dall’autore in fase di creazione della colletta. E’ possibile scegliere se attribuire il costo del servizio agli ospiti, in questo caso Splitted risulterà totalmente gratuito per l’organizzatore della colletta. Nel caso in cui l’autore della colletta invece si faccia carico del costo di gestione, per ogni versamento richiesto tramite bonifico bancario (PayOut), Splitted tratterrà una percentuale pari a 2,8% a titolo di corrispettivo del servizio offerto.
Splitted, una volta ricevuto correttamente il pagamento, invierà al contribuente una nota di conferma, per informarlo della corretta registrazione ed esecuzione del contributo. L’utente ed i contribuenti si impegnano a segnalare a Splitted ogni eventuale variazione dell’indirizzo e-mail comunicato. L’utente riceverà una notifica per e-mail ogni volta che un contribuente realizzerà un contributo. L’utente sarà responsabile di verificare nella sua email di conferma l’identità del contribuente.


SplittyPay e Splitted: come condividere i pagamenti senza complicazioni - Ultima modifica: 2019-06-10T16:18:28+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

IQ Test Storage Intelligente

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!