Le startup più innovative del mondo secondo il World Economic Forum

La lista delle startup più innovative del mondo secondo il World Economic Forum 2019, ne ha indivuduate 56, qui le 20 che usano AI e Machine Learning

Il World Economic Forum 2019 ha annunciato la sua lista delle 56 startup più innovative del mondo,  i pionieri della tecnologia. La classifica dimostra il crescente ricorso all’intelligenza artificiale e al machine learning in un’ampia gamma di settori.

Tra quelle selezionate, almeno 20 tra le startup più innovative affermano di utilizzare l’AI o il machine learning in qualche modo per affrontare le sfide di diversi settori, come tecnologia pubblicitaria, smart city, cleantech, supply chain, produzione, sicurezza informatica, veicoli autonomi e droni.

Mentre molti sono ancora scettici sull’effettivo impatto di queste tecnologie, i pionieri della tecnologia mostrano in modo concreto i progressi compiuti nella ricerca di applicazioni pratiche per questi strumenti.

“I nostri nuovi pionieri della tecnologia sono all’avanguardia in molti settori e utilizzano le loro innovazioni per affrontare problemi seri in tutto il mondo – ha dichiarato in una nota Fulvia Montresor, responsabile dei pionieri della tecnologia al Forum – I pionieri di quest’anno sanno che la tecnologia è più che innovazione, riguarda anche l’applicazione pratica: questo è il motivo per cui crediamo che plasmeranno il futuro.”

Come membri dei programmi Pioneers, le startup più innovative sono invitate a partecipare a vari eventi del World Economic Forum 2019 che le mettono in contatto con responsabili di politiche internazionali e grandi aziende che rappresentano potenziali partner o investitori. Per molti, rappresenta anche un’importante convalida dei propri prodotti o servizi.

Advertising

Startup più innovative del mondo

Le startup più innovative del mondo

Dalla lista delle 56 startup più innovative del mondo, i pionieri della tecnologia secondo il Wef, ecco le 20 aziende che stanno usando un qualche tipo di AI o ML, insieme alle loro descrizioni riassuntive postate dal World Economic Forum 2019:

7 Cups

7 cups offre supporto emotivo basato sul Web e su smartphone gratuitamente, in modo anonimo, da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento. 7 cups è un approccio accessibile e completo alla salute mentale, che utilizza protocolli terapeutici aurei, machine learning adattivo, volontari addestrati e professionisti accreditati. Con 340.000 volontari formati in 189 paesi e 140 lingue, 7 cups ha una portata senza precedenti nel settore della salute comportamentale, per questo è tra le startup più innovative del mondo secondo il WEF.

Airobotics

Airobotics collabora con le principali aziende e i governi di tutto il mondo per digitalizzare la propria attività. In qualità di prima e unica soluzione di UAV (Unmanned Aerial Vehicle) per veicoli commerciali, conforme alle normative, che può essere gestita da remoto, il sistema automatizzato Airobotics è appositamente progettato per semplificare le operazioni dei droni. La base aerea robotica, il drone multisensore e l’analisi guidata da intelligenza artificiale automatizzano la digitalizzazione di siti e città attraverso la raccolta, l’elaborazione, la visualizzazione e l’analisi di dati.

BigID

BigID produce un software che ridefinisce il modo in cui le aziende trovano, mappano e riducono i rischi in relazione alle informazioni personali a fini di privacy, per protezione e per superare i problemi di governance di oggi. Può aiutare le organizzazioni a misurare e gestire il rischio in merito a dati di identificazione personale, migliorando al tempo stesso la protezione e accelerando l’identificazione e la risposta alle violazioni. Con questa innovazione nel mondo della privacy entra nelle startup più innovative del mondo secondo il WEF.

Bright Machines

Bright Machines applica l’intelligenza artificiale alla produzione, aggiungendo occhi e cervello alle fabbriche attraverso il machine learning e la computer vision. Questo livello di software intelligente migliora costantemente l’accuratezza, la qualità e le prestazioni della linea di produzione. Questo layer software per gestire tutte le macchine e le attività richieste per la produzione di un prodotto moderno consente piena automazione, flessibilità e intelligenza nella fabbrica.

CyberCube

CyberCube equipaggia il settore assicurativo con analisi di alto livello e dati senza paragoni. Questi insight consentono al settore assicurativo di condividere più rischi con le imprese e consentire alle economie di crescere con fiducia nell’era digitale. CyberCube combina in modo unico intelligenza artificiale per i big data con scienza attuariale in una piattaforma software-as-a-service che aiuta gli assicuratori a prendere decisioni migliori quando valutano il rischio cibernetico e gestiscono l’aggregazione di rischi e di eventi cibernetici catastrofici.

DabaDoc

DabaDoc collega milioni di pazienti con migliaia di medici in tutta l’Africa. Migliora radicalmente il processo di reperimento del medico e abbatte le barriere geografiche. DabaDoc migliora l’accesso all’assistenza, la produttività e i risultati. Utilizzando la telemedicina, il machine learning per l’educazione alla salute e le partnership con i principali soggetti pubblici e privati, aiuta a ridistribuire risorse umane e di capitale limitate. Razionalizzando il ciclo di cura, DabaDoc aiuta i medici a concentrarsi su ciò che sanno fare meglio: prendersi cura dei pazienti un tema così importante da meritare un posto tra le startup più innovative del mondo secondo il WEF.

DataProphet

DataProphet è un fornitore  di intelligenza artificiale per l’industria 4.0, che migliora la qualità e la resa nella produzione. Grazie all’apprendimento automatico avanzato, è dimostrato che la sua suite di soluzioni AI riduce difetti e scarti di almeno il 50% e migliora l’efficienza degli impianti. La tecnologia di DataProphet prescrive attivamente le impostazioni ottimali dei parametri di controllo per affinare le prestazioni di produzione. Il suo team di 40 ingegneri, matematici e scienziati informatici e di dati si impegna a fornire informazioni utili e misurabili. Unire produzione industrale e AI val bene un posto nelle startup più innovative del mondo.

Descartes Labs

Descartes Labs ha creato una piattaforma basata su cloud per digitalizzare il mondo fisico. Fornisce elaborazione e gestione dei dati di livello enterprise per consentire la prossima generazione di analisi di machine learning su scala globale. I modelli di machine learning personalizzati fondono i data set aziendali con il relativo catalogo di dati per fornire vantaggi finanziari, operativi e competitivi ai clienti. Ha sede a Santa Fe, nel New Mexico e ha uffici a New York, San Francisco, Washington DC, Denver, Minneapolis e Los Alamos.

Drishti

Drishti Nonostante l’hype sulla robotica, gli umani sono i creatori di valore più importanti della produzione odierna, ma i metodi per misurare l’attività umana non sono cambiati da Henry Ford. I produttori lottano per ottimizzare le attività umane su larga scala e alcuni credono che l’efficienza umana abbia raggiunto il picco. La pionieristica computer vision di Drishti utilizza l’intelligenza artificiale per digitalizzare le attività umane in fabbrica e consente ai produttori di beneficiare da analytics umani per la prima volta. Il set di dati di Drishti sono una guida per un futuro in cui la tecnologia non sostituisce le persone, ma le rende più preziose, si aprono nuove strade per la reale valutazione del lavoro umano che sarà sempre più in discussione, per questo nuovo approccio si è guadagnata l’inserimento nella lista delle startup più innovative del mondo secondo il WEF.

Homoola

Homoola è una startup tecnologica che rivoluzionerà l’industria degli autotrasporti e aumenterà la sua efficienza e sostenibilità. L’azienda mette in collegamento gli spedizionieri che desiderano effettuare trasporti con i corrieri che utilizzano il suo sistema AI che individua e sfrutta sfrutta lo spazio vuoto del camion, risparmiando tempo, denaro ed energia. L’industria dei trasporti terrestri soffre di un’eccessiva inefficienza: il 40% degli autocarri ritorna vuoto; ogni anno, camionisti percorrono milioni di chilometri, sprecando innumerevoli litri di benzina, danneggiando l’ambiente e costando denaro, tempo ed energia. Homoola è una soluzione che ridurrà i costi, aumenterà la trasparenza e contribuirà anche a ridurre l’impatto sull’inquinamento del settore della logistica. Per il suo contributo all’ambiente e all0economia entra tra startup più innovative del mondo secondo il WEF.

ImpactVision

ImpactVision è un’azienda di machine learning che applica la tecnologia di imaging iper-spettrale alle supply-chain alimentari al fine di migliorare la qualità degli alimenti, generare prodotti coerenti con quanto dichiarato dall’etichetta e di alta qualità, e anche  ridurre gli sprechi. Il suo software fornisce informazioni in tempo reale sulla qualità degli alimenti e si rivolge a trasformatori alimentari, produttori, distributori e rivenditori. Ad esempio, il suo sistema è in grado di determinare la freschezza del pesce, la maturità degli avocado o la presenza di oggetti estranei rapidamente e in modo non invasivo, non per nulla è tra le startup più innovative del mondo secondo il WEF.

Luminance Technologies

Luminance Technologies è una piattaforma di intelligenza artificiale leader per la professione legale. La tecnologia si basa su innovative tecniche di machine learning e pattern recognition sviluppate all’Università di Cambridge per leggere e comprendere il linguaggio legale, proprio come fa il cervello umano. Studi legali e gli uffici legali delle imprese  in oltre 40 paesi in tutto il mondo utilizzano Luminance per migliorare numerose aree di attività legale. Luminance ha uffici a Londra, Cambridge, New York, Chicago e Singapore.

Marinus Analytics

Marinus Analytics è imprenditoria sociale in azione: offre soluzioni a livello globale che sfruttano il machine learning e l’intelligenza artificiale per potenziare l’azione delle forze dell’ordine e le agenzie governative per proteggere e servire al meglio i membri della comunità più vulnerabili. Ha rivoluzionato la capacità delle forze dell’ordine di identificare e fermare la tratta di esseri umani. Ora sta applicando soluzioni di intelligenza artificiale a bisogni aggiuntivi, come le sfide dei servizi sociali e l’epidemia di oppioidi. Un ruolo di grande rilevanza sociale che la pone tra le startup più innovative del mondo secondo il WEF.

One Concern

One Concern è un’azienda di intelligenza artificiale con la mission di salvare vite e mezzi di sussistenza prima, durante e dopo i disastri. Fondata alla Stanford University, One Concern consente alle città, alle aziende e ai cittadini di immaginare un futuro senza disastri grazie a tecnologia, politiche e finanze potenziate dall’intelligenza artificiale. Combinando scienza dei dati e scienza dei fenomeni naturali, sta perseguendo una visione per la resilienza su scala planetaria in cui tutti vivono in un mondo sicuro, equo e sostenibile. Un obiettivo così alto e auspicabile che la fa entrare tra le startup più innovative del mondo secondo il WEF.

Quantela

Quantela è una startup della Silicon Valley con uffici negli Stati Uniti, Europa, India, Singapore e Canada. La sua piattaforma cloud di intelligenza artificiale Atlantis semplifica la raccolta di dati e aiuta a semplificare le operazioni di infrastruttura urbana per migliorare l’esperienza e la gestione delle città. Il suo obiettivo è quello di avere infrastrutture urbane che pensino alle esigenze delle proprie comunità attraverso un uso migliore, migliori intuizioni operative e l’utilizzo di asset diversi.

Shape Security

Shape Security: i criminali rubano quotidianamente oltre 10 milioni di credenziali e quindi utilizzano queste credenziali per attaccare applicazioni web e mobili. La missione di Shape Security è di fermare tali attacchi, eliminare le frodi e ripristinare la fiducia online. Oggi, Shape difende 1,7 miliardi di account. Shape individua la differenza tra gli utenti reali rispetto a quelli falsi online. Shape distingue tra i consumatori del mondo e i principali marchi online, proteggendo contro i bot che imitano i clienti reali; elimina i rallentamenti dell’e-commerce, abolendo la necessità di  usare nomi utente e password, consentendo ai marchi di riconoscere i propri clienti senza alcuna sicurezza visibile. Un bel passo in avamti per la sicurezza e il commercio che le garantiscono un posto tra le startup più innovative del mondo.

Tookitaki

Tookitaki è un’azienda di tecnologia normativa che ha sviluppato soluzioni software aziendali abilitate dal machine learning nelle aree dell’antiriciclaggio e della riconciliazione, e lo fa così bene da essere considerata tra le migliori startup del mondo. Le soluzioni software sono progettate per migliorare l’efficacia e l’efficienza dei programmi di conformità negli istituti finanziari e garantire sostenibilità. Fondata nel 2014, Tookitaki ha uffici a Singapore, in India e negli Stati Uniti.

Truepic

Truepic è una piattaforma leader per la verifica di foto e video. La sua mission è di promuovere una società civile sana e combattere la disinformazione. Lo fa rafforzando il valore di foto e video autentici mentre conduce la lotta contro quelli falsi o ingannevoli. Truepic ha aperto la strada alla tecnologia di acquisizione controllata per una nuova generazione di supporti visivi: foto e video con origine, contenuti e metadati verificabili, un passo importante per la veridicità sul web che la fa entrare nelle startup più innovative del mondo secondo il World Economic Forum.

Eureka

Eureka è una piattaforma di intelligenza artificiale che potenzia le partnership tra operatori mobili e imprese in settori quali banche, assicurazioni, trasporti e ricerche di mercato. Applica l’intelligenza artificiale per sbloccare i dati unici che le aziende di telecomunicazioni detengono e consentono di monetizzare attraverso prodotti che forniscono approfondimenti, punteggio di rischio ed engagement del cliente. La piattaforma è attualmente in distribuzione fra gli operatori leader nell’ASEAN, India, Medio Oriente, Africa ed Europa, con 850 milioni di abbonati.

Holmusk

Holmusk è un’azienda che applica scienza dei dati alla sanità digitale dedicata ad affrontare il modo in cui il mondo gestisce la salute mentale. La sua mission è quella di costruire la più grande piattaforma di prove del mondo reale (RWE)  e fare in m dati come utilità principale per il trattamento della salute mentale. La piattaforma RWE di Holmusk offre la possibilità di grandi cambiamenti nella fornitura di assistenza e ricerca in nuovi trattamenti attraverso il machine learning, il deep learning e gli strumenti digitali.

Maggiori informazioni sui pionieri della tecnologia sono disponibili sul sito del Wolrd Economic Forum.


Le startup più innovative del mondo secondo il World Economic Forum - Ultima modifica: 2019-07-04T07:06:50+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Zyxel Channel HUB

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!