Trattativa TikTok-Microsoft, Trump dà 45 giorni a Microsoft per chiudere

ByteDance, la società proprietaria del famoso social network di condivisione di video, starebbe trattando la cessione al colosso hitech americano, ma c’è ancora il veto del presidente USA

Prosegue la trattativa TikTok-Microsoft. Il gigante del mercato hitech ha reso noto che intende proseguire le trattative con la cinese Bytedance per l’acquisizione di TikTok negli Usa. L’annuncio dopo che il ceo di Microsoft Satya Nadella ha parlato col presidente americano Donald Trump rassicurandolo nel venire incontro a tutte le sue preoccupazioni.

Trump dà 45 a Microsoft per acquistare TikTok

Donald Trump, ha dato 45 giorni di tempo a Microsoft per acquisire la parte statunitense di TikTok, l’App della società cinese ByteDance. Lo reso noto Reuters. Una delle fonti citata dall’agenzia di stampa afferma anche che che Trump ha cambiato idea, prima era contrario all’acquisizione di TikTok, e si era opposto all’idea dell’acquisizione, ora sembrerebbe favorevole. Forse ha avuti un peso la telefonata fra Trump e il Ceo di Microsoft, Satya Nadella. Microsoft ha fatto sapere che continua le trattative per l’acquisizione di TikTok negli USA. “Microsoft comprende pienamente l’importanza di rispondere alle preoccupazioni del Presidente degli Stati Uniti”, si legge in un blogpost. L’impegno, in caso di acquisizione è di rivedere completamente la sicurezza del social network a più alta crescita. Il primo provvedimento, nel caso l’acquisizione di TikTok da parte di Microsoft venisse completata, sarebbe quella di trasferire negli USA tutti i dati riguardanti gli utenti americani.

Perché Trump è contro TikTok

Da tempo l’amministrazione del presidente americano Donald Trump sta studiando i rischi per la sicurezza nazionale che potrebbero giungere dalle applicazioni dei social media cinesi, tra cui TikTok e WeChat. Secondo la Casa Bianca queste applicazioni potrebbero consentire ad un avversario straniero di accumulare informazioni sugli americani, ha dichiarato un funzionario della presidenza.

donald-trump-trattativa-tiktok-microsoft

Preoccupazioni che avevano portato il presidente Usa a frenare la trattativa TikTok-Microsoft per nulla ben vista dal tycoon. Il primo agosto Donald Trump si era detto fermamente contrario ad un accordo per la cessione di TikTok che coinvolga Microsoft e di avere respinto l’ipotesi. Trump ha spiegato di non essere a favore di questa operazione e di avere i poteri per intervenire su TikTok con un ordine esecutivo. Il presidente Usa vorrebbe mettere al bando la popolare app cinese che considera un rischio per la sicurezza nazionale, ma ora appunto sembra aver cambiato linea.

Microsoft vuole acquisire TikTok

Microsoft ha però auspicato che i negoziati con Bytedance possano essere completati entro il 15 settembre. Con la trattativa TikTok-Microsoft in gioco c’è la cessione non solo delle operazioni negli Stati Uniti della popolare app, ma anche in Australia, Nuova Zelanda e Canada. Di fatto Microsoft ha dichiarato di “apprezzare il coinvolgimento personale del governo degli Stati Uniti e del presidente Trump mentre continua a sviluppare forti protezioni di sicurezza per il paese“.

 

Microsoft apprezza pienamente l’importanza di affrontare le preoccupazioni del Presidente“, ha scritto sul suo blog. “Si impegna ad acquisire TikTok se soggetto ad una completa revisione sulla sicurezza e a fornire benefici economici adeguati agli Stati Uniti“.

Con l’acquisto di Tiktok, Microsoft sbarcherebbe, nuovamente, nel mondo dei social e lancerebbe così la sfida a Facebook e Google. In passato i tentativi di Microsoft non sono andati benissimo.

trattativa TikTok-Microsoft


Trattativa TikTok-Microsoft, Trump dà 45 giorni a Microsoft per chiudere - Ultima modifica: 2020-08-03T09:37:29+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Arduino

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!