Cresce la divisine Digital di Var Group Digital . “Innovation People, who make things happen!”: l’innovazione nasce dalle persone
Conosciamo da vicino l’offerta digitale di Var Group Spa, uno dei principali attori nel panorama tecnologico nazionale.
Incontriamo Paola Castellacci, responsabile dell’area, per capire quale grande cambiamento è in atto per il tessuto delle aziende italiane.

paola castellacci var group

Paola Castellacci responsabile area Digital di Var Group

Quali sono le sfide che le aziende italiane stanno affrontando?

Le nostre aziende cercano nuove opportunità di business sia in Italia che all’estero, con azioni e investimenti oculati difficili da determinare in un momento in cui i mercati sono caratterizzati da una continua e rapidissima evoluzione.
La conoscenza dei processi aziendali, la frequentazione quotidiana che da decenni abbiamo con manager e imprenditori, la competenza su mercati e aziende, in particolare del made in Italy, sono caratteristiche fondamentali di tutta Var Group e quindi anche dell’area digital. Il nostro compito e obiettivo è quello di interpretare opportunità ed esigenze delle aziende mettendo a disposizione competenze di creatività e design, tecnologia e analisi dei dati, per accompagnare e far crescere il business dei nostri Clienti.

Come supportate le imprese per realizzare il “made in Italy 4.0”?

La nostra caratteristica è quella di poter offrire soluzioni senza mai interrompere il processo di generazione del valore di un progetto.
La raccolta, la segmentazione, la lettura e interpretazione dei dati ci permette di porre le basi per un avvio appropriato e oculato di una strategia 4.0. Dall’elaborazione si arriva a un’analisi e alla creazione di una strategia di competitività aziendale per i nostri clienti.
Comunicazione e marketing, design e contenuti, sono come fermenti vivi in un contenitore tecnologico evoluto e capace di generare e portare a termine ogni tipo di progetto omnicanale, digitale e non.

Come è strutturata quest’area di Var Group, dedicata alla Digital Transformation?

L’area Digital di Var Group, che conta ad oggi oltre 160 professionisti, si occupa di contribuire alla crescita del business per i propri clienti in un contesto di grande dinamicità del mercato. Lavoriamo in ottica di continuo cambiamento, crescita e ampliamento delle competenze.
Il nostro obiettivo è quello di essere il partner irrinunciabile per i nostri clienti nella loro trasformazione e crescita, fornendo loro un accesso facilitato e continuo alle nostre competenze e risorse. Crediamo nel potere della creatività e della tecnologia per essere i pionieri e facilitatori del cambiamento. Grazie alle nostre risorse: persone, conoscenza, dati, creatività, media, consulenza, tecnologia e intelligenza artificiale, forniamo idee e tecnologie che hanno un forte impatto nel modo in cui i nostri clienti interagiscono. E soprattutto facciamo la differenza nel realizzarle, nei tempi e nei modi, coerenti con il business dei nostri clienti.
Questa attività di consulenza ci ha avvicinato a un’altra importante realtà nazionale, profondamente affine alle nostre competenze e complementare: Openmind è il giusto corollario alle nostre attività e porta valore all’interno dei progetti per i clienti in modo fluido e costruttivo.

Come si integra l’offerta digital in quella generale di Var Group?

Siamo connettori di competenze. Le risorse che mettiamo a disposizione dei clienti non portano solo delle competenze specifiche sui diversi ambiti (tecnologico, di processo, creative, ecc.) ma lavorano in modo sinergico con le altre business unit Var Group (Business e industry solutions, Managed & security Services, Innovation e R&D, Technology Solutions): il valore della nostra offerta è la globalità.
Abbiamo una visione d’insieme che utilizza anche una metodologia comune: XNova, la metodologia di approccio ai progetti di innovazione lanciato da Var Group per le medie aziende italiane. XNova permette alle aziende di utilizzare l’innovazione come leva per valorizzare i processi e di cogliere tutte le opportunità della trasformazione digitale, partendo da un momento di dialogo creativo nel nostro experience lab a Empoli (ci saranno presto novità in questo senso anche presso la nostra sede di Milano), proseguendo poi con la realizzazione rapida di prototipi e casi d’uso, fino allo studio della fattibilità progettuale e addirittura anche l’individuazione degli strumenti finanziari più idonei. Abbiamo recentemente spiegato in cosa consiste questo approccio innovativo durante un webinar 2.0 realizzato negli studi virtuali Rai, in collaborazione con Digitalic, che è stato trasmesso in streaming e tuttora visionabile online sul sito di Digitalic o sui social network seguendo l’hashtag #XNova.

Aleandro Mencherini, Head Digital Advisory di Var Group, entra nel dettaglio dell’offerta digital di Var Group, tra soluzioni e competenza.

Aleandro Mencherini, Head Digital Advisory di Var Group

Aleandro Mencherini, Head Digital Advisory di Var Group

Qual è la caratteristica dell’offerta digital di Var Group?

L’area Digital di Var Group unisce la creatività alla tecnologia in modo nativo e aggiunge la consulenza strategica di chi ha l’abitudine di far accadere le cose e non solo teorizzarle e disegnarle; di chi ha una profonda conoscenza dei processi aziendali di tutte le imprese e del made in Italy in particolare.
Le aree di offerta, che dividiamo per semplicità di presentazione in Strategy, Creativity, Analytics e Technology sono in realtà diverse facce di un insieme che è costituito dal business del cliente. Abbiamo ad esempio una forte competenza nel mondo e-commerce ma siamo consci che l’obiettivo delle aziende non è fare e-commerce ma business per cui i canali on line devono lavorare in modo sinergico ed integrato con quelli tradizionali.
Abbiamo la capacità di configurare soluzioni attorno alle esigenze dei clienti con un’architettura aperta ed efficiente per collegare diversi partner e competenze quando necessario.
Il tutto in un’ottica modulare che è necessaria per rendere i progetti sostenibili dal punto di vista economico ed organizzativo ma è anche fondamentale in quanto ci consente di supportare l’innovazione futura e tenere il passo con i cambiamenti che non accennano a fermarsi.

Come si riesce nella pratica a mettere in campo tutte le competenze necessarie in modo sostenibile?

Var Group è da sempre un partner per l’innovazione che lavora a fianco delle imprese: la progettualità necessaria a sostenere la complessità dei mercati attuali non può diventare un peso per le aziende ma deve al contrario rappresentare una opportunità di crescita e di confronto. Per questo motivo i nostri team sono costituiti da professionisti che hanno alle spalle dei centri di competenza molto specializzati in ambito tecnologico o funzionale.
In questo modo i nostri consulenti ed esperti di marketing possono di volta in volta definire le migliori soluzioni per le esigenze specifiche senza condizionamenti aprioristici. Abbiamo un centro di competenza specializzato sulle soluzioni IBM con una forte focalizzazione verso e-commerce, digital marketing ed intelligenza artificiale, un altro specializzato nel mondo Microsoft con una forte focalizzazione in ambito CRM e digital workplace. Le già citate competenze in ambito e-commerce per le quali abbiamo una forte competenza in ambito Magento. E la partnership con Openmind arricchisce non solo le nostre competenze in ambito consulenziale e strategico ma anche in ambito tecnologico con Hybris, Salesforce e Adobe.

Il 2018 si è aperto anche con una grande novità dell’offerta in ambito Internazionalizzazione delle imprese verso i mercati asiatici, ce la racconti?

Esatto, dal 2018 Var Group è diventato marketing partner di Alipay, divisione del gruppo Alibaba, il gigante cinese del mondo e-commerce. Una partnership che ci permette di accompagnare le aziende del Made in Italy sul mercato cinese attraverso la piattaforma Alibaba.com e creare vetrine personalizzate per il settore retail attraverso l’app Alipay, che non è solo un’app per i pagamenti ma una vera e propria lifestyle app, utilizzata oggi dal 5% di tutta la popolazione mondiale.

Quale è la caratteristica principale della vostra offerta?

Quella di essere nativamente integrata nelle varie aree, caratteristica che ci consente di sviluppare un progetto di business potendo unire tutti i punti fondamentali alla sua realizzazione e successo senza mai “staccare la penna dal foglio”.
Dati, Consulenza, Comunicazione, Tecnologia…

“Vogliamo far crescere efficacemente il business nostro e dei nostri clienti attraverso l’ideazione e la realizzazione di progetti creativi e tecnologici, innovativi, realizzabili, unici”

L’alleanza strategica con Openmind

Ivano Cauli, CEO di Openmind var group

Ivano Cauli, CEO di Openmind

Molte organizzazioni e manager, in Italia, continuano a relazionarsi con il consumatore – una persona – tramite le classiche strategie di advertising e comunicazione push: io, brand, ho la presunzione di conoscere il tuo bisogno, di sapere cosa ti serva, e utilizzo i canali, uno a uno, singolarmente, per magnificare le caratteristiche del mio prodotto o servizio. Alcuni manager continuano a gestire il loro business con lo stesso approccio e mentalità di quando gli strumenti di marketing erano limitati alle 4P del Kotler.
Si inseriscono in questo contesto le professionalità di Openmind, azienda milanese di strategic advisory, experience design e advanced technology guidata dal CEO Ivano Cauli.
“Nella realtà le imprese del made in Italy – spiega Cauli – hanno bisogno di innovare il proprio modus operandi e di acquisire visione, metodo e to-do’s list per agire digitale, per essere digitale, per rispondere al consumatore omnicanale: visione, metodo e attività che infondano il coraggio di operare e di competere in un’era in cui tecnologia e persone evolvono, definendo le giuste priorità, portando in tempi brevi i risultati attesi, mantenendo il focus sul medio periodo. È una grande occasione per essere i game changer capaci di portare un impatto positivo nel processo di innovazione della propria organizzazione, innovazione come vantaggio competitivo. L’alleanza strategica con Var Group ha l’obiettivo di far crescere le competenze del gruppo nell’ambito consulenziale della strategia digitale, in linea con la filosofia del Gruppo di porsi sempre come partner proattivo dei propri clienti”.
“Insieme a Var Group – conclude Cauli – possiamo portare i manager a vedere l’esperienza delle persone, la customer experience, come un mezzo per ingaggiare i consumatori secondo le loro attuali abitudini e reali aspettative, e a definire l’infrastruttura necessaria – attività, processi, organizzazione, tecnologia – per progettare e implementare una strategia dell’esperienza distintiva, ma soprattutto, unica e unificata a livello enterprise”.

OFFERTA – CREATIVITY
Guida il cambiamento, se non vuoi essere guidato dal cambiamento!

Fabrizio Candi, Head of Creativity & UX di Var Group

Fabrizio Candi, Head of Creativity & UX di Var Group

In un mondo di cambiamenti accelerati, il futuro di un brand e di un’azienda non può essere previsto con precisione, ma può essere immaginato, pensato, costruito. I brand di oggi competono utilizzando anche le nuove tecnologie, che danno maggior potere ai consumatori, influenzano atteggiamenti pubblici e quelli di nuovi competitor. “Consapevoli di questo nuovo scenario, partiamo con il creare fini strategie di competitività e dare vita ad idee potenti che consentano alle marche dei nostri clienti di diventare uniche, insostituibili, irresistibili” spiega Fabrizio Candi, Head of Creativity & UX di Var Group. “La nostra ambizione è quella di essere il partner creativo per i nostri clienti nella loro trasformazione, offrendo un accesso privilegiato ai nostri talenti che utilizzano le informazioni sull’esperienza del consumatore, la conoscenza della marca e la forza delle idee, potenziate da dati e dalla tecnologia. Una evoluzione sostenibile del marketing e del business dei nostri clienti. I nostri marketer, i creativi, gli sviluppatori sono il valore che aggiungiamo ai progetti e alle organizzazioni dei clienti. Analisi, Strategia, Progetto, Esecuzione. Non pensiamo alla tecnologia come ad una soluzione completa, unica e non pensiamo in termini di prodotti e canali. Oggi la tecnologia ci ha permesso di organizzarci in un modo completamente diverso: intorno ai reali bisogni umani. Abbiamo la capacità di dare alle persone quello che vogliono e quando più lo vogliono. Ma ciò richiede un nuovo modo di pensare, nuove strutture cognitive e nuove strategie, tutte incentrate sull’uomo e sul futuro.
Aggiungiamo contenuto creativo e strategico a un contenitore tecnologico evoluto.
Abbiamo la capacità di apportare soluzioni che non si limitano solo a vendere prodotti, a migliorare la vita, a prendere decisioni migliori, ad arrivare prima al pubblico, ma permettono di collegare i punti, le competenze. Nei tempi del business”.
• Advertising
• Brand Strategy, Content and Design
• Customer Acquisition
• Customer & Data Intelligence – Analytics
• SEO-SEM
• Strategic and Experiential Marketing
• Social Media
• Unified UX
#TecHumanCreativity.

OFFERTA – TECHNOLOGY
La miglior tecnologia. Il laboratorio digitale con approccio omnichannel

Marco Manetti, Head of Digital Factory di Var Group

Marco Manetti, Head of Digital Factory di Var Group

Technology: by doing, by using, by interacting. La tecnologia non è solo un oggetto che si può acquistare, ma è fatta anche di conoscenza integrata nell’hardware e nel software.
Quindi le competenze tecnologiche non si acquisiscono premendo un pulsante, ma tramite un processo incrementale di apprendimento che deriva dallo sviluppo e dall’utilizzo delle varie tecnologie.
“In Var Group il technology management si fonda su tre differenti metodi spesso applicati insieme: learning by doing, learning by using and learning by interacting (con fornitori e clienti)” commenta Marco Manetti, Head of Digital Factory di Var Group, spiegando poi nel dettaglio i tre modelli.

By doing: “quando per un progetto si individua una particolare soluzione tecnologica non ci basta valutarla sulla carta, ma con un team dedicato avviamo quasi sempre delle POC (Proof of concept) che possano garantire al massimo la qualità attesa dal progetto nel suo complesso. Non sono pochi i casi da cui sono scaturite nuove partnership o addirittura nuove startup”.

By using: “spesso le soluzioni tecnologiche che utilizziamo nei nostri progetti sono le stesse che utilizziamo internamente come il nostro CRM basato su Dynamics 365 o i numerosi portali interni basati su SharePoint di Microsoft e WebSphere di IBM”.

By interacting: “qui ritorna il nostro approccio all’innovazione basato sul paradigma della open innovation. Non solo partner esterni con cui realizziamo centri di competenza altamente specializzata come per Magento con Magespecialist o per SAP Hybris con OpenMind, ma anche partneship di progetto con i nostri clienti in cui la parte learning per noi significa acquisire competenze e best practices di processi nel dominio del progetto costruito con il nostro cliente”.

OFFERTA – ANALYTICS
Predictive. Cognitive. Prescriptive. Il valore della conoscenza. La forza dei dati

Fabiano Pratesi, Head of Insight & Analytics di Var Group

Fabiano Pratesi, Head of Insight & Analytics di Var Group

“La nostra mission è estrarre valore dai dati presenti all’interno ed all’esterno delle aziende, renderli facilmente utlizzabili per portare le aziende ad essere più competitive. Il nostro team di professionisti esperti nel Data Gathering e Data Analysis utilizza tecnologie e metodologie all’avanguardia per realizzare soluzioni di Advanced Analytics & Big Data integrate con elementi di Insight” racconta Fabiano Pratesi, Head of Insight & Analytics di Var Group. “Siamo specializzati nel processo di estrazione di conoscenza a partire dal dato grezzo e forniamo strumenti di supporto alle decisioni per le diverse funzioni aziendali, in tutti i settori di business. Con l’ausilio delle tecniche di machine learning implementiamo algoritmi di predictive, cognitive e prescriptive analysis che portano le imprese un passo avanti, nel futuro.
Utilizziamo i software dei principali vendor di mercato, quali Microsoft, Tableau e IBM con i quali abbiamo stretto partnership aziendali anche attraverso percorsi di certificazione dei nostri data scientist, ma siamo sensibili alle esigenze dei clienti per indirizzare al meglio la scelta della piattaforma tecnologica da utilizzare per ogni singolo progetto.
Stiamo lavorando su diversi progetti innovativi nel settore del retail: ad esempio per un brand del fashion con un centinaio di negozi fisici worldwide abbiamo realizzato una piattaforma di analisi dei dati delle vendite nei negozi in base alle abitudini di acquisto basate su cluster di profili utenti. In particolare, abbiamo integrato basi di dati interne all’azienda (CRM) con fonti dati esterne (social), per individuare modelli di comportamento variabili in relazione ad esempio alle condizioni meteo o ad eventi esterni particolari (come ad esempio mostre e fiere), fino ad arrivare alla determinazione di politiche di real-time pricing sulla piattaforma e-commerce online dello stesso cliente”.
Altri casi d’uso innovativi:
• clustering clienti sulla base delle abitudini di acquisto generando KPI specifici sui quali applicare algoritmi di machine learning;
• supporto al setting di un impianto produttivo con un sistema basato su rete neurale che consente di rilevare i valori dei sensori d’impianto e della misurazione della qualità, fornire indicazioni dei best setting dei vari sensori (intervalli ammissibili) e simulare il risultato a fronte di modifiche delle impostazioni dei vari macchinari che compongono l’impianto produttivo;
• forecasting predittivo di un budget con previsione dei risultati sulla base di dati storici.

CENTRI DI COMPETENZA – IBM

Roberto Tassi, Head of IBM Solutions di Var Group

Roberto Tassi, Head of IBM Solutions di Var Group

AFBNet, centro di competenza IBM nel panorama Var Group, annovera oltre dieci anni di case studies di successo per settori di business diversificati: dall’industriale alla sostenibilità ambientale, dal fashion & beauty, al retail e CPG (Consumer Packaged Goods). “La stretta collaborazione con IBM ci permette di guardare all’innovazione digitale con successo e competenza, forti di questa prestigiosa partnership che certifica l’alta qualità dei servizi offerti, in modalità on premise e in cloud” afferma Roberto Tassi, Head of IBM Solutions di Var Group. “Siamo partner per lo sviluppo di progetti omnichannel e la realizzazione di soluzioni personalizzate per le imprese che hanno compreso il valore fondamentale della trasformazione digitale in un mercato sempre più incalzante ed inedito. Trasformare non vuol dire distruggere o ‘ripartire da zero’, ma implementare e ridefinire modelli di business grazie a tecnologie in grado di accelerare ed ottimizzare la crescita. La divisione Digital di Var Group integra quindi gli ERP delle aziende con piattaforme tecnologiche ed innovative nell’intento di semplificare l’adozione della digital transformation e aumentare le performance di business. Tali tecnologie, unite alla competenza del nostro team analizzano, realizzano e perfezionano le logiche di business in esame, automatizzando ogni processo aziendale: dal marketing alla gestione del personale, degli asset, dei clienti, dalla fatturazione al bilancio. Ottimizzare significa perfezionare un procedimento, in modo da ottenere il massimo rendimento finale nel modo meno dispendioso possibile, riducendo così le dispersioni di valore, spesso onerose per azienda. Gli elementi fondamentali da considerare nella definizione di una strategia di ottimizzazione sono: i modelli di business dell’azienda, l’ecosistema aziendale (Azienda, Partner, Fornitori, Clienti), i processi e la struttura organizzativa, che talvolta è soggetta a nuovi ruoli e funzioni. Grazie ad un team di esperti e consulenti siamo in grado di valutare ognuno di questi aspetti in fase di assessment, per definire le aree di intervento e le priorità, nonché identificare e raggiungere gli obiettivi di business nelle specifiche aree di azione. Proprio grazie alla combinazione di tali competenze e alla loro concretizzazione attraverso tecnologie innovative IBM, abbiamo recentemente ricevuto la prestigiosa nomination come finalisti worldwide all’IBM PartnerWorld 2018 nella categoria Best Watson Customer Engagement Cognitive Solution per il progetto Bayker – Iperceramica, una soluzione Commerce Omnichannel in grado di semplificare e gestire la complessità che i nuovi modelli di Business portano su tutta la filiera. eCommerce, big data, digital marketing e analytics integrati con tecnologia IBM Watson.

CENTRI DI COMPETENZA – MAGENTO

Filippo Del Prete, Head of Open Source Solutions di Var Group

Filippo Del Prete, Head of Open Source Solutions di Var Group

“L’esperienza in ambito sviluppo, e-commerce ed engagement unita alle competenze di MageSpecialist, centro di eccellenza su Magento in Italia, ci consente oggi di affrontare progetti complessi in cui i clienti ci richiedono di realizzare esperienze di digital commerce fortemente personalizzate. In questi progetti sempre più spesso integriamo a monte soluzioni di Product Information Management come Akeneo con cui approcciamo anche progetti di tipo B2B, forti dell’eccellenza in questo settore della piattaforma Magento Commerce” spiega Filippo Del Prete, Head of Open Source Solutions di Var Group”.
“Progetti rilevanti, quali quello per un importante gruppo bancario europeo o quello per la più grande azienda italiana nella commercializzazione del mobile di arredo, avevano in comune i requisiti di una piattaforma agile e di un veloce time to market. Il loro successo rappresenta bene la nostra capacità di fornire soluzioni senza mai interrompere il processo di generazione del valore che questi progetti hanno realizzato e stanno continuando a realizzare. Queste competenze sono declinabili anche nel mondo small business dove l’utilizzo di prodotti open source (non solo Magento ma anche Prestashop e WooCommerce) e la nostra linea di prodotti BizMart, consentono la realizzazione di progetti rapidi ed economici ma ugualmente scalabili ed integrati secondo le modalità standard di Var Group”.

CENTRI DI COMPETENZA – MICROSOFT

Marco Ferrando, Head of Microsoft Collaboration Solutions di Var Group

Marco Ferrando, Head of Microsoft Collaboration Solutions di Var Group

“La nostra missione, come parte dell’offerta Digital di Var Group, è quella di abilitare i nostri clienti alle sfide e all’innovazione che le tecnologie comporteranno utilizzando le tecnologie Microsoft” secondo Marco Ferrando, Head of Microsoft Collaboration Solutions di Var Group. “Noi ci concentriamo su ciò che Microsoft definisce di “intelligent edge” ovvero quel mondo di collegamento tra i servizi e la potenza del cloud e tutti gli oggetti, device, macchine, interazioni e comportamenti che costituiscono appunto l’edge. Gli elementi abilitanti: la sempre maggiore ubiquità e pervasività dei dispositivi, l’intelligenza artificiale e le sue capacità cognitive e predittive, e i mondi fisici e virtuali che si integrano sempre di più per creare esperienze che partono dal contesto che circonda le persone, gli strumenti che usano, le attività che svolgono e le relazioni che hanno. Questi cambiamenti rappresentano per i nostri clienti una grandissima opportunità e il nostro team è pronto per supportarli nell’innovazione”.
Quali sono le aree di specializzazione?
Abbiamo tre principali focalizzazioni:
• lo sviluppo di soluzioni applicative in cloud e ibride;
• le tematiche riguardanti il “digital workplace” ovvero tutto ciò che si riferisce alle dinamiche della collaborazione e delle interazioni interne alle organizzazioni;
• l’area “customer engagement” che per noi implica attività nell’ambito di processi relativi alle vendite, al marketing e al customer service.
Su tutte possiamo aiutare i clienti a innovare. Pensiamo al tema del customer engagement e alla sua strategicità nell’era dell’intelligent cloud.
Qualunque informazione, che arrivi dalle macchine tramite tecnologie IOT, oppure da sensori di altro tipo nei negozi oppure dai social, può essere potenzialmente inserita all’interno di un sistema CRM ed utilizzata per migliorare la conoscenza che l’azienda ha dei propri clienti e partner.
Le aree di applicazione sono pressoché infinite.
E i progetti più interessanti che state seguendo in questo momento?
Stiamo lavorando su progetti che ci consentono di innovare i processi tradizionali.
Cito in particolare queste tre iniziative:
• Assistenti virtuali che consentono di interagire con l’azienda interfacciando il suo CRM.
• Soluzioni per chioschi intelligenti che utilizzano servizi cognitivi e in particolare quelli di visione intelligente.
• Sistemi di “mixed reality”, dove alle tecnologie di Field Service si integrano dispositivi come gli Hololens per il miglioramento dei processi operativi.
“Siamo affascinati dalle opportunità che Microsoft offre al mercato, e che con la propria tecnologia, rende disponibili. Grazie a questo e alla complementarietà con l’offerta globale di Var Group crediamo di essere il partner ideale per i nostri clienti”

Cresce la divisione Digital di Var Group ultima modifica: 2018-05-10T16:12:34+00:00 da Web Digitalic
IQ Test reti aziendali

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!