Forbes ha stilato la lista dei 30 under 30, i 30 europei al di sotto dei 30 anni che cambieranno la tecnologia. Ma i nomi presi in esame sono molti di più e i giudici (Tom Hulme della Google Ventures, Brent Hoberman che è fondatore di Lastminute.com e Ophelia Brown della Local Globe) hanno individuato ben 300 giovani che si stanno distinguendo nei loro settori per eccellenza nella scienza, nella tecnologia, nelle arti, ma anche in ambito giuridico, umanitario e persino culinario! Di questi 300, ben 16 sono italiani.

Ecco i 16 italiani menzionati nella lista dei 300.

BEATRICE BONGIASCA Designer di gioielli, 26.

forbes 16 italiani tra i 300 under 30L’azienda Bea Bongiasca (Bebpop s.r.l.) è stata fondata nel 2013 e si ispira all’estetica tradizionale dell’est asiatico e alla cultura occidentale pop. I pezzi della Bongiasca sono stati presentati a Design Miami, MiArt, Design di Basilea e presentati sulle edizioni italiane di Vogue e Elle.

 

 

 

FEDERICA DELL’ORSO Fotografa, 28, vive a New York.

forbes 16 italiani tra i 300 under 30Federica utilizza una narrativae giocosa e immagini ispirate al cinema per creare immagini coinvolgenti per i propri clienti del mondo della moda, come Missoni ad esempio. Attualmente pubblica i propri lavori su Vogue, Elle, Glamour, WWD e W Magazine.

 

 

 

GIO PASTORI Illustratore, 27, Milano.

forbes 16 italiani tra i 300 under 30È noto per i suoi collage e incisioni su carta e di lui si è parlato in numerose riviste e pubblicazioni internazionali. Le sue opere sono spesso ispirate ai dettagli più infinitesimali dei propri soggetti. Pastori ha ottenuto il suo B.A. in Product Design presso il Politecnico di Milano e un certificato di specializzazione in Illustrazione editoriale presso il CFP Bauer sempre di Milano.

 

 

ISABELLA BENEDETTA POTI’ Chef, 21, vive a Londra.

forbes 16 italiani tra i 300 under 30Nata a Roma ha accresciuto le proprie competenze in materia di pasticceria con lo chef Cloude Bosi a Londra e gli chef baschi Berasategui e Paco Torreblancas. L’esperienza della Potì nella pasticceria sia classica che avanguardistica è iniziata con la Pellegrino di Lecce, con cui tuttora collabora.

 

 

 

ALBERTO SANNA Chef, 28 anni, sardo.

forbes 16 italiani tra i 300 under 30Guida il ristorante di famiglia “Il campidano”, ma è noto sulla Costa Smeralda per le sue doti culinarie, anche grazie alla collaborazione con il rinomato chef Tommaso Perna. Sanna propone una cucina innovativa per mezzo degli ingredienti locali sardi.

 

 

 

EDOARDO TRESOLDI Architetto e scultore, 29 anni, Milano.

forbes 16 italiani tra i 300 under 30Dopo aver frequentato per un anno il Politecnico di Milano, Tresoldi ha lasciato gli studi per proseguire la sua carriera focalizzandosi sulla costruzione di sculture e strutture metalliche in spazi pubblici e lavora per le istituzioni, progetti di arte pubblica, festival di musica, cinema e teatro. Viene acclamato per la sua capacità di rendere la rete metallica un materiale morbido, suggestivo e realistico.

 

 

CLAUDIO LISCO – Manager, 29 anni, Bari.

forbes 16 italiani tra i 300 under 30Lisco è stato di fondamentale importanza per la crescita dell’Innovation Lab di UBS e per il programma Crypto 2.0. In qualità di Direttore Associato è stato responsabile per interventi avanguardistici su UBS Fintech in Europa. Lisco è responsabile della progettazione e sviluppo di casi di utilizzo blockchain e dirige l’interazione dell’azienda con le startup.

 

 

CHIARA COCCHIARA – Ingegnere aerospaziale, 28 anni, Gela . Lavora in Germania.

forbes 16 italiani tra i 300 under 30La Cocchiara ha fatto parte della stazione di ricerca Mars Desert. Ha tre master in ingegneria aerospaziale e lavora presso EUMETSAT come Ingegnere delle operazioni di sistema di satelliti meteorologici a Darmstadt. Sta sviluppando droni per la ricerca e il soccorso per l’uso sia militare che civile.

 

 

 

DIEGO CIMINO Diplomatico, 25 anni, Catania.

forbes 16 italiani tra i 300 under 30Lavora alla Farnesina. È il diplomatico più giovane d’Italia e lavora presso il Ministero degli Affari Esteri italiano. In precedenza ha fondato Catania 2.0, un movimento civico per mettere in evidenza i candidati alle elezioni siciliane locali. Cimino è stato anche rappresentante alle Nazioni Unite tra i giovani costruttori di pace.

 

 

 

FEDERICA D’ALESSANDRA Avvocato,  29 anni, siciliana. Vive a New York.

forbes 16 italiani tra i 300 under 30È una fervida sostenitrice dei diritti umani e studiosa di ricerca internazionale per la pace, la sicurezza, la prevenzione e il perseguimento dei crimini di guerra e crimini contro l’umanità di Harvard. La D’Alessandra è co-presidente del comitato di International Bar Association contro crimini di guerra. Fa spesso da consigliere ai governi e alle organizzazioni internazionali in materia di diritto internazionale e politiche estere, compresi i casi di negoziati internazionali e la protezione dei civili nei conflitti armati.

 

 

FRANCESCO MARIA GALASSI Ricercatore, 27 anni, Bologna.

forbes 16 italiani tra i 300 under 30Si occupa di paleopatografia all’Università di Zurigo e i suoi pazienti sono morti da centinaia e centinaia di anni. Utilizza un approccio clinico per determinare l’antichità di alcune condizioni mediche. Per citare alcuni dei suoi pazienti: Giulio Cesare e Madame Tussaud.

 

 

 

CHRISTIAN SALVATORE Ricercatore del Cnr, 29 anni, di Lissone.

forbes 16 italiani tra i 300 under 30I computer possono salvare vite umane? Lasciando ai computer la possibilità di emulare il pensiero per mezzo dell’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico, Salvatore si avvale dell’AI per la diagnosi automatica del morbo di Alzheimer e del morbo di Parkinson, aprendo la strada per il futuro della diagnostica e medicina preventiva.

 

 

SALVATORE MURGIA E LUCA NARDELLA Cofondatori di Eyra, 25 anni, Savona.

forbes 16 italiani tra i 300 under 30Murgia e Nardelli sono il cervello che sta dietro a Eyra, ex Horus Technology, una società che utilizza intelligenza artificiale per creare dispositivi indossabili per le persone non vedenti e ipovedenti. I dispositivi sono in grado di tradurre in maniera visiva, simile ad un menu, ma in formato audio dando informazioni all’utente che è di fronte a loro.

 

 

VITO MARGIOTTA, 28 – Fondatore, Snapp.

Forbes 30 under 30Dietro Snapp c’è la storia di un italiano, Vito Margiotta, leccese, che ha vissuto in California, in Cina, Israele e Cile. Mariotta, ex di Google, è lo sviluppatore della app per mobile Snapp che fornisce soluzioni per il commercio mobile ai retailer e ai negozianti. Vito Margiotta è entrato anche nella classifica dei 30 under 30 che stanno cambiando la tecnologia.

 

 

 

LUCA TODESCO, 19 – Hacker.

forbes 30 under 30Luca è parte di una selezionatissima manciata di ricercatori che studiano i sistemi di sicurezza selezionati da Apple per partecipare al programma bug bounty, ovvero: caccia ai virus. A soli 19 anni, è uno dei più noti hacker di iPhone in tutto il mondo, le sue ricerche si sono dimostrate significative già prima di intraprendere la collaborazione con Apple, direttamente Cupertino dove ora vive e lavora.  Luca Todesco è entrato anche nella classifica dei 30 under 30  europei che stanno cambiando la tecnologia.

Gli under 30 italiani che stanno cambiando il mondo, secondo Forbes ultima modifica: 2017-01-24T08:01:31+00:00 da Web Digitalic
Accenture Cristina

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!

Entra nella commmunity di Digitalic, seguici!