Blue Screen of Death: il cocktail per gli hacker

Si chiama Blue Screen of Death ed è un cocktail, lo fanno all’Hackers Bar di Tokyo. Il bar è famoso perché ospita eventi su temi tecnologici, sessioni di programmazione live e anche per i suoi cocktail ispirati al mondo Geek e hacker. L’idea di fondo è quelal di far conoscere ad un pubblico più ampio […]

01
Si chiama Blue Screen of Death ed è un cocktail, lo fanno all’Hackers Bar di Tokyo. Il bar è famoso perché ospita eventi su temi tecnologici, sessioni di programmazione live e anche per i suoi cocktail ispirati al mondo Geek e hacker. L’idea di fondo è quelal di far conoscere ad un pubblico più ampio come nasce il software, a questo servono gli eventi di programmazione live.
Un altro drink in lista è il Kernel Panic, rosso fuoco.
Se andate a Tokyo merita una vista http://www.hackersbar.net/


Blue Screen of Death: il cocktail per gli hacker - Ultima modifica: 2014-07-20T23:39:48+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Arduino

Resistere e ripartire con la tecnologia

Si riuniranno tutte le più importanti aziende tecnologiche: VMware, AWS, Google Cloud, Microsoft e IBM.

Il momento è davvero complesso, ma ci può portare, ad un nuovo inizio, in cui la tecnologia diventa centrale nella società e nell’economia. Ne parliamo con i leader del cloud nello straordinario evento "VMware Shape your Future" il 24 novembre, in streaming dagli studi TV Mediaset.

You have Successfully Subscribed!