Blue Screen of Death: il cocktail per gli hacker

Si chiama Blue Screen of Death ed è un cocktail, lo fanno all’Hackers Bar di Tokyo. Il bar è famoso perché ospita eventi su temi tecnologici, sessioni di programmazione live e anche per i suoi cocktail ispirati al mondo Geek e hacker. L’idea di fondo è quelal di far conoscere ad un pubblico più ampio […]

01
Si chiama Blue Screen of Death ed è un cocktail, lo fanno all’Hackers Bar di Tokyo. Il bar è famoso perché ospita eventi su temi tecnologici, sessioni di programmazione live e anche per i suoi cocktail ispirati al mondo Geek e hacker. L’idea di fondo è quelal di far conoscere ad un pubblico più ampio come nasce il software, a questo servono gli eventi di programmazione live.
Un altro drink in lista è il Kernel Panic, rosso fuoco.
Se andate a Tokyo merita una vista http://www.hackersbar.net/


Blue Screen of Death: il cocktail per gli hacker - Ultima modifica: 2014-07-20T23:39:48+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

IQ Test Storage Intelligente

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!