Global Innovation Index 2016 Report: Italia 29esima al mondo

L’Italia è 29esima in fatto di innovazione, alle spalle di Malta, Repubblica Ceca e Spagna, secondo il Global Innovation Index 2016 Report

L’Italia si colloca complessivamente alla 29esima postazione in fatto di innovazione, alle spalle di Malta, Repubblica Ceca e Spagna. Lo dice il Global Innovation Index 2016 Report, giunto alla nona edizione, realizzato in collaborazione da Cornell University, Insead e World Intellectual Property Organization. Il rapporto si compone di 451 pagine e analizza i molti aspetti legati all’innovazione per 128 nazioni del nostro pianeta.
Nella top 10 dei Paesi presi in considerazione ben otto sono in Europa, con Svizzera, Svezia e Regno Unito nelle prime tre posizioni.
Per quanto riguarda specificatamente il nostro Paese, la situazione si comprende meglio entrando nel dettaglio delle singole aree che determinano il punteggio globale assegnato a ogni nazione.
Se si escludono le infrastrutture, nelle quali il Bel Paese si piazza al 18° posto, emerge con chiarezza quali sono le debolezze. Nell’istruzione ci collochiamo 80esimi per investimenti. L’ambiente politico, in termini dell’efficacia dell’azione governativa, ci vede al 48° posto. Negli investimenti dall’estero sprofondiamo addirittura al 111° gradino della classifica e, per concludere, come produttività siamo al 97°, con i “knowledge workers” in 44esima posizione. In compenso siamo tra i primi in ambito creativo e in industrial design originale.
La novità principale di quest’anno è l’ingresso della Cina nella top 25: è la prima volta che un paese a reddito medio si unisce alle economie altamente sviluppate che hanno storicamente dominato la parte superiore della classifica durante i nove anni di indagine.

Global Innovation Index 2016 Report Italia 29esima


Global Innovation Index 2016 Report: Italia 29esima al mondo - Ultima modifica: 2016-11-07T12:31:56+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

IQ Test reti aziendali

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!