Quanto dev’essere grande un insieme di informazioni per essere definito Big Data?

La definizione dice che si può parlare di Big Data quando sono necessari strumenti diversi da quelli tradizionali per raccoglierli, conservarli, analizzarli e visualizzarli. La definizione quindi è molto ampia, anche perché non è facile stabilire cosa sia uno “strumento tradizionale” in informatica.

Per convenzione si parla di Big Data quando si ragiona nell’ordine di uno ZettaByte (1021 byte). Ad oggi la misura più grande individuata per i dati è il BrontoByte, ovvero 1027. Non è ancora uno standard certificato, secondo alcuni dovrebbe infatti chiamarsi GoogolByte. Sembrava una misura lontanissima da raggiungere e invece si dice che l’NSA (National Security Agency) degli Sati Uniti abbia già raccolto almeno uno Yottabyte di dati sulle persone (per il cui storage servirebbero 100 miliardi di hard disk da 10 TB). In questa infografica potete vedere la grandezza relativa delle varie unità di misura dei dati.

Leggi anche: 5 modi in cui i Big Data stanno cambiando l’industria manifatturiera

La mappa dei Big Data – infografica ultima modifica: 2014-06-21T10:01:04+00:00 da Francesco Marino
Accenture Cristina

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!

Entra nella commmunity di Digitalic, seguici!