Pop’UP Exhibitions: La carta, la bacchetta magica alleata della tecnologia

Arjowiggins Pop’UP Exhibitions è stato un evento dedicatoalla creatività all’innovazione e alla carta protagoniste le carte creative firmate Arjowiggins Creative Papers

“In un momento, dove tecnologia e modernità sembrano non lasciare spazio alla tradizione dimostriamo, come dall’incontro tra tradizione e modernità nasca il connubio più moderno e vincente”  (Simone Medici, AD di Arjowiggins Italia e Direttore sales & marketing della divisione Creative Papers per l’area Sud Europa e Turchia)

SimoneMediciTre giornate all’insegna di creatività, design e carta. Questo è stato (e lo sarà per le prossime date) il cuore di Pop’UP Exhibitions, evento che si è svolto dal 19 al 21 marzo nello spazio di Galvanotecnica Bugatti a Milano, che ha avuto come protagoniste le carte creative firmate Arjowiggins Creative Papers. Lo showcase, partito da Parigi il 29 gennaio, dopo aver toccato Barcellona è arrivato a Milano ed è ripartito, pronto per animare Londra, Amsterdam e Berlino da aprile fino a giugno. 150 progetti realizzati con le carte creative del Gruppo francese che stanno girando l’Europa in rappresentanza dei 30 paesi di provenienza delle splendide creazioni. Tra packaging, inviti e realizzazioni artistiche la matericità delle carte del Gruppo ha potuto dimostrare come la brand identity passi, inevitabilmente, attraverso l’immagine visiva di quanto viene realizzato da un’azienda per raccontare la sua storia, i suoi prodotti, la sua qualità. Simone Medici, AD di Arjowiggins Italia e Direttore sales & marketing della divisione Creative Papers per l’area Sud Europa e Turchiache ci ha raccontato qualcosa di più su quanto è accaduto a Milano e non solo.

Da dove è nata l’idea di Pop’UP Exhibitions?

L’idea è nata prendendo spunto da un concorso interno che si svolge da diversi anni e che coinvolge tutti i backseller; concorso che si chiama Printed Samples & Me. Il contest mira a raccogliere i lavori realizzati dai nostri clienti sparsi in tutto il mondo e a riunirli, per singola country, allo scopo di premiare quelli più belli. Questa idea si è sviluppata, e abbiamo pensato di mettere le creazioni in vetrina per mostrarle al pubblico e far sì che, un progetto interno, potesse uscire e coinvolgere direttamente aziende e mondo della creatività. Oggi, quell’idea, è diventata realtà con Pop’Up Exhibitions.

Milano, terza tappa. Come è andata quest’avventura?

Direi veramente oltre ogni aspettativa. Abbiamo registrato circa mille presenze in tre giorni. Un risultato che conferma come la creatività abbia sete e bisogno di momenti incontro e confronto per crescere e continuare a credere nei risultati che si possono ottenere con fantasia e materiali di qualità come le nostre carte.

Brand manager, creativi, stampatori, ma anche le scuole sono arrivate a Pop’UP…

Sì, abbiamo incontrato gli studenti di tre scuole, due milanesi e una addirittura è arrivata da Bolzano. Amo parlare ai ragazzi e nutrire la loro curiosità. Sono loro i decision maker delle future tendenze. A loro il compito di dimostrare che la bellezza non è, necessariamente, sinonimo di costi esorbitanti e che il giusto supporto può garantire un effetto comunicativo in grado di ripagare ogni investimento fatto.

Insomma, tecnologia e carta si confermano amiche e alleate, corretto?

Senza ombra di dubbio. In un momento, dove la tecnologia e la modernità sembrano non lasciare spazio alla tradizione, il Gruppo francese dimostra – al contrario – come dall’incontro tra tradizione e modernità nasca il connubio più moderno e vincente che ci possa essere per raggiungere obiettivi strategici.

 


Pop’UP Exhibitions: La carta, la bacchetta magica alleata della tecnologia - Ultima modifica: 2015-04-01T09:53:11+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Arduino

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Qui trovi la nostra Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!