Arriva Windows 9 e si chiama Windows 10: tutte le novità

Microsoft stupisce tutti, a partire dal nome: il nuovo sistema operativo no si chiama Windows 9, come tutti pensavano ma Windows 10

Microsoft stupisce tutti, a partire dal nome: il nuovo sistema operativo non si chiama Windows 9, come tutti pensavano, ma Windows 10.
Microsoft prende le distanze da Windows 8, addirittura salta una generazione per segnalare chiaramente la distanza che c’è tra Windows 8 (accolto freddamente dal mercato) e il nuovo Windows, il 10 appunto.

Windows10-One

Un solo Windows per tutti i dispositivi

Microsoft lo descrive come “la piattaforma più completa di sempre: Windows 10 offre un’esperienza su misura per tutti i dispositivi hardware in una sola piattaforma”. Joe Belfiore, Vicepresidente di Microsoft, ha sottolineato come milioni di clienti utilizzino ancora Windows 7 e l’obiettivo di Microsoft è portarli tutti sul nuovo sistema operativo. “Vogliamo che tutti gli utenti dei Windows 7 abbiano la sensazione di chi stava guidando la prima generazione di Prius e ora, con Windows 10, passa a un Tesla.” Insomma prestazioni, qualità e design in questa metafora che prende spunto dalle auto elettriche.

“Windows 10 offrirà l’esperienza più corretta sul dispositivo giusto al momento giusto”, ha detto Terry Myerson di Microsoft. “Windows 10 girerà sulla più ampia gamma di dispositivi mai vista“.
Secondo alcuni avrebbe dovuto chiamarsi “Windows One” e in effetti c’è più di una ragione. Lo slogan portante è “One Windows, one store”: un sistema operativo unico che si adatta ai pc, ai tablet, agli smartphone, alle Tv e anche ai wearable device. Ma le attese maggiori erano per la versione desktop.
Ecco tutte le novità:
Torna il menu start. È forse la prima volta che una vecchia funzione è stata richiesta con un plebiscito popolare. tutti gli utenti desktop la rivolevano e Microsoft lo ha reintrodotto, esattamente come era in Windows 7. Il desktop di Windows è come è sempre stato, ma sotto ci sono grandi novità.

Il menu start personalizzabile. È tornato ma è nuovo, si può ingrandire, rimpicciolire spostare, cambiare di colre per abbinarlo allo sfondo. All’interno il menu ricorda i quadrati dei Windows 8, è nuovo ma familiare.

Nuovo pulsante Task View. Il nuovo pulsante Task View presente sulla Task Bar consente di visualizzare insieme tutte le app e i file aperti, permettendo così un passaggio rapido tra gli elementi e un accesso con un solo tocco ai desktop creati. Per chi ha esperienza su piattaforma Mac ricorda Expose.

Non un desktop, ma tanti desktop. Anziché di avere monti file e app sovrapposti su un singolo desktop, è possibile creare in modo semplice desktop separati e passare dall’uno all’altro per scopi e progetti diversi – per lavoro o per uso personale (o entrambi).

App in formato finestra. Le app del Windows Store ora vengono aperte nello stesso formato dei programmi desktop. È possibile ridimensionarle e spostarle. Hanno una barra di comandi che consente di ingrandire, ridurre a icona e chiudere l’app con un clic. Insomma meno tablet-oriented e più desktop.

Nuove funzionalità Snap. Con il nuovo layout a quadrante, è possibile avere fino a quattro app affiancate sulla stessa schermata. Windows mostra poi le altre app e gli altri programmi in esecuzione per consentire ulteriori affiancamenti ma da anche consigli su come riempire lo spazio disponibile sullo schermo.

Windows 10 per le aziende
Windows 10 è pensato per le aziende (soprattutto) con nuove funzionalità di protezione delle informazioni e dell’identità. Una delle aree su cui Microsoft ha lavorato è stata la gestione delle identità degli utenti, per migliorare la resistenza agli attacchi informatici, al furto di informazioni e al phishing.
Ma prima di poter usare queste funzioni va installato e cambiare il sistema operativo in un’azienda di solito non è facile. Con Windows 10 l’operazione si annuncia semplice senza dover eliminare il vecchio SO e reinstallare tutto.
Inoltre le aziende potranno dare ai loro dipendenti accesso controllato allo Store Windows in base alle proprie regole interne.

Il sistema operativo sarà disponibile nell’autunno del 2015, praticamente tra un anno, ma chi aderisce al Windows Insider programm potrà testare la versione beta per notebook e pc desktop già dal 1 ottobre, più avanti arriveranno quelle per gli altri dispositivi.

Per quanto riguarda i costi dovrebbe essere gratuito per gli utenti che hanno già Windows 8.

Tutti i dettagli sul Blog Microsoft


Arriva Windows 9 e si chiama Windows 10: tutte le novità - Ultima modifica: 2014-09-30T19:40:54+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Arduino

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Qui trovi la nostra Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!