HP disegna lo spazio lavorativo del futuro

Digital transformation e smart working hanno dato nuovo slancio al settore del printing con nuove opportunità e servizi a valore aggiunto

Per anni si è parlato di digital transformation, poi con l’emergenza sanitaria tutto è cambiato in un attimo e il digitale è diventato protagonista indiscusso delle nostre vite. HP è in prima linea in questa transizione e al fianco delle aziende nel percorso di rinnovamento che coinvolge ogni ambito del business. L’impatto è stato notevole in Italia, sottolinea Giampiero Savorelli, amministratore delegato di HP Italy: “Ho vissuto il 2020 come responsabile del mercato pc Sud Europa e nella mia esperienza l’accelerazione digitale generata dalla pandemia ha avuto un effetto significativo in Italia, ancora maggiore rispetto a Paesi vicini come Francia e Spagna, in considerazione anche del gap tecnologico che caratterizzava l’Italia. Dai segnali che vediamo, le aziende italiane hanno concentrato in questo periodo gli investimenti IT, anticipando quanto probabilmente avrebbero investito nei prossimi 4/5 anni e oggi stanno guardando a un modello di lavoro ibrido, destinato a rimanere anche in futuro”.

Giampiero Savorelli, amministratore delegato HP Italy

Giampiero Savorelli, amministratore delegato HP

Qual è la visione di HP per il post-Covid? Quali sono i valori e gli asset su cui HP ha puntato sinora? Ci saranno novità a riguardo?
Secondo Idc FutureScape siamo in una fase davvero unica: fino al 2026 il 65% dei Cio sosterrà un ciclo tecnologico di potenziamento per una maggiore agilità e resilienza. Nel contesto di hybrid workplace, i dispositivi pc e printing sono e resteranno strumenti indispensabili per il lavoro, la collaborazione, lo studio e il tempo libero. Questo periodo ha reso ancora più sottile la linea di demarcazione tra fruizione digitale lavorativa e personale, ampliando anche le conoscenze tecnologiche degli utenti e l’esperienza di fruizione in modalità ‘as a service’. Questo è un tema prioritario per HP. D’altro canto le situazioni di lavoro remoto e la commistione tra privato e lavoro hanno aumentato il rischio di sicurezza per gli endpoint, spesso nel mirino degli hacker: i dispositivi hanno subito una media di 1,5 attacchi al minuto, con un aumento del 238% nel 2020; secondo il 91% dei Cio intervistati in un recente studio HP, la sicurezza dei dispositivi è ormai rilevante quanto quelle della rete aziendale. La cybersecurity è quindi un altro tema chiave e rappresenta una delle aree principali di investimento per HP. Nell’ultimo report rilasciato da HP si parla ad esempio del cosiddetto ‘shadow IT’, ossia del fenomeno per cui gli utenti acquistano e installano device senza un controllo dell’IT: il 45% degli intervistati ha riferito di aver acquistato nell’ultimo anno dispositivi pc e printing da utilizzare per l’home working e il 68% non ha considerato la sicurezza in fase di acquisto.

Come è cambiato il mercato del printing e in particolare quale impatto hanno avuto quasi due anni di pandemia sul mondo della stampa?
La fase pandemica ha riconfermato che il printing rappresenta ancora un’esigenza attuale e concreta, rilevante per le attività in remoto, sia lavorative, sia di formazione. Abbiamo osservato una crescita interessante anche nell’ambito dei servizi, come nel caso di HP Instant Ink e il nuovo HP+, una combinazione di tecnologie smart, logica di servizio e utilizzo di app.
Le stampanti sono un elemento potenzialmente critico e spesso trascurato nella sicurezza dei dispositivi endpoint. Non è un caso che recentemente si sia osservato un aumento delle minacce e degli attacchi diretti proprio alle stampanti.

HP Instant INK

Rivolgendo lo sguardo verso il futuro quali cambiamenti dovremo aspettarci nel settore e quali strategie metterà in campo HP per aiutare i suoi clienti a rimanere competitivi?
I responsabili IT continueranno ad avere un’agenda complessa, nella quale le priorità saranno il lavoro ibrido e la collaboration, la sicurezza dei dispositivi e i servizi. Questi ambiti rappresentano anche le aree di focus e di investimento per HP. A ciò si aggiunge il tema della sostenibilità, divenuto ormai una caratteristica trasversale della nostra offerta, dalla progettazione dei prodotti (dalla tecnologia al packaging) fino al termine vita del prodotto.

Anche Rossella Campaniello, printing business director HP Italy, pone l’accento sul grande cambiamento in termini di stili di vita e di lavoro portato dalla pandemia: “Nella fase clou dell’emergenza abbiamo vissuto una rapida trasformazione del modo di lavorare delle persone – si stima un passaggio repentino da 500mila a 8 milioni di persone in remote working nei primi mesi del 2020 – ed è cambiato anche il modo di interpretare gli strumenti tecnologici a disposizione. Abbiamo capito, per esempio, che il processo di stampa è assolutamente essenziale per lavorare e studiare da casa. Nella nuova normalità ibrida l’esigenza è quella di sviluppare in parallelo due modelli, da un lato il processo printing che avviene nello spazio aziendale, dall’altro quelli di stampa del dipendente/utente che opera presso la propria abitazione”.

Anche Rossella Campaniello, printing business director HP Italy

Anche Rossella Campaniello, printing business director HP Italy

Come è nato il programma di fornitura on demand HP Instant Ink, quali sono gli obiettivi e come sta andando in Italia?
HP Instant Ink è stato lanciato da qualche anno in Italia e sta avendo ora una nuova accelerazione, con risultati molto positivi. In un contesto come quello odierno dove il processo printing è sempre più parcellizzato, è necessario assicurare che la stampa sia possibile da qualunque luogo e che risulti sicura e semplice, così da garantire un processo continuativo. Ad esempio, l’utente non deve preoccuparsi di rimanere senza inchiostro o toner. Proprio a questa esigenza risponde HP Instant Ink, un servizio che permette di ricevere direttamente a casa l’inchiostro, grazie alle stampanti smart HP che ne rilevano i livelli ed effettuano l’ordine automaticamente prima dell’esaurimento. Il servizio assicura quindi agli utenti di non rimanere mai senza inchiostro, esattamente come se lavorassero in ufficio.

Con HP+ la stampa diventa smart: quali sono i vantaggi di questa soluzione e a chi si rivolge?
Nello scenario in trasformazione, anche l’approccio alla stampa viene ripensato per portare in remoto alcuni processi come la gestione documentale, la scansione e l’archiviazione. Se prima in molte aziende si stava andando verso una razionalizzazione con aree di stampa dedicate, oggi si sta riconsiderando giocoforza un modello parcellizzato, per supportare anche le attività svolte da casa. La soluzione HP+ pone la stampa al servizio degli ambienti di lavoro ibrido e punta a modernizzare l’esperienza d’uso in cloud e a garantire produttività e sostenibilità. Abbiamo riunito le nostre migliori innovazioni in ambito printing in una soluzione smart dedicata ai professionisti e alle piccole imprese, che si compone di tre elementi chiave: un hardware leader di categoria rappresentato dalle nuove stampanti HP; HP Instant Ink, uno dei più diffusi servizi di approvvigionamento di materiali di consumo, che ora include il toner; e infine un’app di stampa fra le migliori del settore, ora nel cloud. Ciascuna delle componenti di HP+ è stata progettata per una migliore esperienza e per rispondere alle crescenti esigenze di chi si affida sempre di più alle proprie stampanti.

Lo smart working e gli attacchi cybercrime avvenuti recentemente hanno riportato il tema della sicurezza sempre più al centro. Come proteggete i vostri clienti? Quali caratteristiche ha la soluzione HP Wolf Security?
La sicurezza è una priorità anche per il printing, per proteggere i dispositivi di stampa, spesso gestiti ormai al di fuori del firewall aziendale. Secondo un recente studio commissionato da HP, nell’ultimo anno il 45% degli IT decision maker ha affermato di aver subito un attacco, attraverso una stampante, nell’ultimo anno. Lo stesso report contiene dati raccolti da KuppingerCole, secondo cui l’86% degli executive ha dichiarato che i propri clienti hanno avuto problemi di sicurezza relativi alle stampanti di casa. Alle minacce sempre più frequenti HP risponde con HP Wolf Security, una piattaforma multilayer che offre soluzioni di security per i dispositivi pc e printing, progettata per offrire soluzioni e servizi di protezione per piccole, medie e grandi aziende.

Una tendenza emergente è la trasformazione dell’offerta di prodotti in una di servizi a valore aggiunto per i propri clienti. Cosa sono e perché i clienti dovrebbero affidarsi ai Managed Print Services di HP?
In una fase in cui il remote working e gli ambienti di lavoro ibridi sono una realtà è necessario assicurare che la mobilità dei processi di stampa sia sicura e semplice. HP Wolf Security, insieme ai nostri servizi e alle nostre soluzioni, rappresenta una risposta concreta alle esigenze di chi si affida sempre più alle proprie stampanti.


 

HP Wolf Security si arricchisce con HP Flexworker e HP Advance

Più produttività e più sicurezza grazie alle nuove soluzioni che arricchiscono e completano l’offerta di HP Wolf Security. HP Flexworker è un servizio di stampa scalabile basato su cloud per la forza lavoro ibrida che consente ai reparti IT di dotare i lavoratori ibridi di stampanti sicure e approvate dall’azienda per migliorare la produttività da casa. Sfruttando gli ecosistemi HP Instant Ink e MPS, HP offre un’esperienza di stampa gestita aziendale completamente automatizzata che include finanziamento, supporto tecnico, reportistica, fatturazione centralizzata e monitoraggio della sicurezza dei dispositivi. Maggiore sicurezza anche grazie ad HP Advance, una piattaforma integrata con le più recenti tecnologie di crittografia e autenticazione.


HP Smart Tank 7000

• La nuova serie HP Smart Tank 7000 offre un’innovativa esperienza:
• Un Ink tank printing system in grado di soddisfare le esigenze degli utenti che hanno quotidianamente elevati volumi di stampa
• Abilitata dal Wi-Fi® dual band e da una tra le migliori app gratuite HP Smart App, permette agli utenti di stampare da qualsiasi luogo e di passare senza soluzione di continuità dal supporto digitale a quello cartaceo
• Il nuovo pannello touch e le funzioni di illuminazione smart guided si adattano alle diverse modalità di lavoro. Gli utenti possono facilmente gestire e passare da un’attività all’altra in modo più semplice ed efficiente
• È progettata per essere eco-consapevole (eco-conscious)- la stampante è realizzata con oltre il 25% di plastica riciclata e i suoi flaconi d’inchiostro possono essere riciclati ove disponibile, grazie a HP Planet Partners, il programma per il riciclo delle cartucce, che consente di contribuire a ridurre la plastica potenzialmente destinata all’oceano e alle discariche.

HP-Smart-Tank-7000

HP Smart Tank 7000


 

HP+, il sistema di stampa più smart

• HP+ rende la stampa smart, grazie a una stampante che resta connessa e ordina l’inchiostro quando sta per esaurirsi, a un’applicazione che aumenta la produttività e a una qualità di stampa superiore con l’utilizzo esclusivo dei materiali di consumo Originali HP, prodotti con plastica riciclata.
• HP+: include 6 mesi di servizio Instant Ink e 1 anno di garanzia commerciale HP supplementare.
• HP+ richiede un account HP, una connessione Internet continua e l’uso esclusivo di cartucce di inchiostro originali HP per tutta la durata di vita della stampante.
Per avere maggiori dettagli sulla soluzione e sulle specifiche di utilizzo: www.hp.com/plus

 

Digitalic per HP 


HP disegna lo spazio lavorativo del futuro - Ultima modifica: 2021-11-18T06:00:24+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

IQ Test Intelligenza Artificiale

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Qui trovi la nostra Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!