I migliori droni dal Ces 2016

Vivremo in un mondo di droni, non si arresta l’onda dei nuovi droni e il Ces 2016 di Las Vegas lo conferma. Le tendenze puntano verso droni intelligenti in grado di riconoscere il proprio “obiettivo”, che sia la ripresa di un’azione sportiva, un oggetto, o un luogo. Grandi novità arrivano da diversi marchi. Parrot Parrot […]

Vivremo in un mondo di droni, non si arresta l’onda dei nuovi droni e il Ces 2016 di Las Vegas lo conferma.
Le tendenze puntano verso droni intelligenti in grado di riconoscere il proprio “obiettivo”, che sia la ripresa di un’azione sportiva, un oggetto, o un luogo. Grandi novità arrivano da diversi marchi.

Parrot
Parrot ha presentato il suo primo drone ad ala fissa, un aero insomma, si chiama Disco ed è in grado di decollare ed atterrare in modalità completamente autonoma.
L’autonomia è di ben 45 minuti, le ali fisse consentono di ridurre di molto il consumo di energia elettrica. Parrot Disco può essere pilotato anche attraverso un visore per realtà aumentata, come l’Oculus Rift. La velocità massima è di ben 80 km/h un record per i droni e grazie al Parrot Skycontroller si può governare il drone a grandi distanze. Le ali possono essere smontate per facilitare il trasporto.

Parrot DISCO

Parrot ha presentato anche il Bebop 2 un quadricottero per il tempo libero, la nuova versione del precedente modello. È compatto e pesa appena 500 gr, garantisce 25 minuti di volo. Si controlla via wi-fi attraverso lo smartphone o il telefonino. È dotato di una fotocamera digitale con lente fish-eye con una stabilizzazione d’immagine a 3 assi, registra video in Full HD. Bebop 2 raggiunge una velocità orizzontale di 60
Km/h e di 21 Km/h in verticale. Arriva alla velocità massima in 14 secondi, frena in 4,5 secondi e resiste a un vento a sfavore di 63 Km/h! Infine, in meno di 20 secondi raggiunge i 100 metri di altezza. Il prezzo è stato già fissato a 549 euro per l’Italia.

Parrot_Bebop2

Lily camera drone
Lily è un drone in grado di seguire in ogni movimento il suo padrone, è una specie di cameraman robotico. Una volta impostato, basta lanciarlo in aria e Lily segue l’azione. Lo si può controllare con un braccialetto è impostare il tipo di riprese: può seguire, precedere o girare intorno al soggetto, realizzando riprese spettacolari a 1080p con 60 fps e scatat foto a 12 Megapixel.
Lily è anche impermeabile, può quindi tranquillamente accompagnare l’utente negli sport acquatici, può addirittura decollare dall’acqua.
L’autonomia è di 20 minuti (con una ricarica di 2 ore) e la velocità massima è di 40 Km/h.

Lily drone

DJI Phantom 3 4K
Il leader cinese dei droni ha presentato al Ces 2016 la nuova versione del suo best seller: il Phantom 3 4K. Il quadricottero aggiunge le riprese in 4 k nella nuova versione che arriverà sul mercato sotto i 900 dollari. Migliora, di molto, la qualità della ripresa, per contro il nuovo Phantom 3 4K trasmette le immagini a terra attraverso il wi-fi e non con la tradizionale tecnologia DJI Lightbridge, questo significa che le immagini trasmesse non sono in HD e che si accorcia la distanza di trasmissione, che rimane comunque molto grande (1,2 km).

DJI Phantom 3 4K


I migliori droni dal Ces 2016 - Ultima modifica: 2016-01-06T08:38:47+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Arduino

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Qui trovi la nostra Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!