Lenovo, l’innovazione che non si ferma mai

di Stefania Pellucchi   Come promette il motto – Never stand still – che accompagna il nuovo logo, presentato nel maggio di quest’anno, l’innovazione non si ferma mai per Lenovo. Come sottolinea Cinzia Bianchi, Consumer Country Manager di Lenovo Italia, i dati testimoniano la continua crescita del gruppo, primo al mondo nella produzione e vendita […]

di Stefania Pellucchi

 

Come promette il motto – Never stand still – che accompagna il nuovo logo, presentato nel maggio di quest’anno, l’innovazione non si ferma mai per Lenovo. Come sottolinea Cinzia Bianchi, Consumer Country Manager di Lenovo Italia, i dati testimoniano la continua crescita del gruppo, primo al mondo nella produzione e vendita di Pc, terzo nel mercato dei tablet e dei server e tra i primi 5 al mondo in quello degli smartphone. Un dato è forse ancora più impressionante: secondo le statistiche, nel mondo, 4 device Lenovo vengono venduti ogni secondo. Ciò ha contribuito certamente a fare del marchio Lenovo uno dei migliori brand al mondo, come sancito anche dall’ingresso nella relativa classifica presentata da Interbrand nel suo 16° rapporto annuale. Risultati importanti, forieri di aspettative che l’azienda cinese non vuole certo deludere. E allora ecco tutte le novità in uscita nel periodo natalizio e qualche preview in arrivo per il prossimo anno, che Lenovo ha scelto di presentare al mercato italiano nella cornice di Casa Microsoft, temporary store del colosso americano nel cuore di Milano (Corso Vercelli 24).

Per il lato consumer, la novità più attesa è l’aggiornamento del prodotto di punta di Lenovo, il notebook YOGA, giunto alla sua quarta generazione con YOGA 900. Il convertibile, che meglio incarna la filosofia multimode dell’azienda cinese, è ancora più leggero e sottile (14,9mm per 1,29kg) grazie alla sua riconoscibilissima cerniera, ispirata ai cinturini di alta orologeria: è stata completamente reingegnerizzata – fa notare Carlo Antonelli, Product Marketing Manager per notebook e convertibili consumer – intrecciando, con processi in parte artigianali in parte industriali, ben 850 pezzi e in grado di consentire una rotazione più fluida. La famiglia YOGA si arricchisce anche di un device desktop YOGA Home 900, con schermo touch da 27 pollici, e della nuova versione di YOGA tablet: YOGA tablet 3 Pro con schermo QHD da 10 pollici e caratteristica barra cilindrica che ruota di 180° per un utilizzo in 4 differenti modalità (libro, hold, stand e hang) e dove alloggiano la nuova batteria con durata massima di 18 ore, il proiettore da 70’’ e la sound bar JBL con tecnologia Dolby Atmos che garantiscono elevate prestazioni audio.

Un altro settore importante per Lenovo è quello del Gaming, per cui è stato progettato un intero ecosistema di prodotti contraddistinto dal logo “Y” illuminato a led rossi e da elevati standard di performance e resistenza capaci di soddisfare una fascia di utenza esigente come quella dei videogiocatori: dai notebook Y50 e Y70, realizzati in metallo e carbonio con sistema dual cooling, schermi ad alta definizione (UltraHD opzionale), avanzate schede grafiche NVIDIA GTX e altoparlanti stereo JBL con subwoofer integrato e sistema Dolby Advanced Audio, all’Y700, in arrivo a febbraio 2016 con in più la tecnologia Real Sense di Intel e una fotocamera 3D integrata, fino ai device desktop Y900 Y700, con processori Intel i7 Quad Core di sesta generazione.

Senza dimenticare il notebook Z51, interamente realizzato in alluminio e dedicato a una fascia di mercato intermedia, e i prodotti della linea professionale, dove spiccano la versione Pro dello Yoga 3 e l’X1 Carbon, che con uno spessore di 17,7mm e un peso di soli 1,3kg è tra i più leggeri e sottili della categoria, e anche fra i più resistenti grazie alla scocca realizzata con la stessa fibra di carbonio impiegata nella produzione di aeromobili di ultima generazione.


Lenovo, l’innovazione che non si ferma mai - Ultima modifica: 2015-12-03T08:20:49+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Arduino

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Qui trovi la nostra Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!