Più efficienza nel cloud con DiskStation Manager 5.2 Beta di Synology

Ottenere di più con il proprio cloud l’obiettivo della versione beta di DiskStation Manager (DSM) 5.2 beta, l’ultima versione del sistema operativo per NAS

Ottenere di più con il proprio cloud: questo l’obiettivo della versione beta di DiskStation Manager (DSM) 5.2, l’ultima versione del pluripremiato sistema operativo per NAS di Synology. Integrando nuove funzionalità, DSM 5.2 rende la gestione del cloud privato più efficace, sicura e intuitiva. “Oltre a perfezionare il sistema operativo attraverso maggiori prestazioni e affidabilità, vogliamo anche offrire nuovi modi di gestire alcuni aspetti fondamentali, come data management e application serving” spiega Derren Lu, Ceo di Synology Inc.
Tra le nuove caratteristiche di DSM 5.2, è inclusa una distribuzione delle applicazioni semplificata.
L’integrazione di Docker permette agli sviluppatori di rilasciare, e agli utenti di eseguire, un vasto numero di applicazioni sui NAS Synology con un tempo minimo e tutte le risorse indispensabili. Il server SSO consente di accedere a tutti i servizi nello stesso dominio con un unico log-in. File Station può essere collegato con cloud pubblici in modo da poter navigare e gestire i file senza occupare larghezza di banda.
La sincronizzazione crittografata in cloud diventa più veloce e personalizzabile. La tecnologia smart polling aumenta le prestazioni e allo stesso tempo riduce il traffico di rete e il sovraccarico dei server.
Anche il numero di versioni dei file è personalizzabile per ogni cartella condivisa. 
La nuova funzione di navigazione dei file consente di ripristinare dai backup precedenti un singolo file, invece che un’intera cartella condivisa. È anche possibile ottimizzare automaticamente i dati di backup o snapshot iSCSI LUN quando si raggiunge una quota prefissata o utilizzare l’opzione Smart Recycle, che consente di ridurre il consumo di storage pur mantenendo una flessibilità sufficiente per il recovery point-in-time.
La crittografia AppArmor e SMB 3 rafforza ulteriormente la sicurezza, estende la sua portata a profili per pacchetti, per limitare efficacemente di accedere alle risorse di sistema a software dannosi non autorizzati. Il supporto della cifratura SMB 3 consente ai NAS Synology di garantire trasferimenti di file verso Windows 8 e Windows Server 2012, riducendo la possibilità di manomissioni e intercettazioni quando si spostano i dati attraverso la rete aziendale.
Cecilia Cantadore


Più efficienza nel cloud con DiskStation Manager 5.2 Beta di Synology - Ultima modifica: 2015-03-17T09:12:02+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Arduino

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Qui trovi la nostra Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!