Synology, l’entusiasmo di innovare i NAS

La strategia di Synology per consolidare una posizione di leadership sul mercato europeo: non solo NAS, ma anche software e networking

Storage e protezione dei dati, virtualizzazione del sistema operativo, strumenti e servizi per il business, pacchetti multimedia, funzionalità avanzate, ottimizzate per ogni tipo di contesto della vita digitale: ecco la strategia di Synology per consolidare una posizione di leadership sul mercato europeo

di Erica Maiorana

Ambizione ed entusiasmo caratterizzano la nuova gamma di prodotti dell’azienda di Taiwan fondata nel 2000. Attraverso le Soluzioni Nas (Network Attached Storage) Synology propone un cloud ibrido evoluto con il quale centralizzare i dati, semplificarne il backup, la condivisione e la sincronizzazione anche da piattaforme diverse. Ogni serie disponibile è studiata a misura di un’utenza specifica con un raggio di azione che spazia dall’uso personale a quello piccolo e medio imprenditoriale, fino a raggiungere prestazioni atte a garantire efficienza e gestione di processi imponenti, imprescindibili dalle attività delle grandi aziende. Un Sistema Operativo dedicato, DiskStation Manager, coadiuva ogni azione per mezzo di un’interfaccia web intuitiva costruita con le tecnologie Ajax e HTML5. Il cloud Privato Synology è comprensivo di un servizio MailPlus che garantisce la privacy delle email aziendali attraverso un supporto multi-piattaforma basato su una struttura High Availability Active-Active che assicura la continuità del servizio.
Altro tool degno di nota è lo Spreadsheet, un foglio di calcolo che consente la modifica simultanea e la navigazione di un documento condiviso online, senza che ci si debba avvalere di soluzioni pubbliche; esso offre inoltre la possibilità di ripristino immediato di tutte le versioni precedenti. Cloud Station Backup integra tecnologie che permettono di sincronizzare i file su diverse piattaforme contemporaneamente e consente di eseguire i backup da pc a Nas. Cloud Sync è un ibrido evoluto per la sincronizzazione di dati da cloud Privati a cloud Pubblici ed è compatibile con numerose business-class di stoccaggio.
Rimanendo in tema business, Synology punta su Dsm 6.0 per offrire soluzioni produttive, affidabili e flessibili per quelle aziende che gestiscono quantitativi di dati imponenti. Il Dms – dallo storage di 1 petabyte – supporta un’architettura a 64-bit e B-tree File System. La protezione dei dati viene assicurata per mezzo di Snapshot & Replication eseguiti ogni 5 o 15 minuti e inviati a siti di recupero multipli in modo che i server siano sempre uguali e che si possa accedere a un recupero istantaneo nel caso di disastro del sito primario.
La soluzione Dsm virtualizzata conta sui Docker Dsm e Virtual Dsm che permettono di creare più istanze virtuali di risorse e sono state progettate per gestire più server. La tecnologia è stata alleggerita attraverso la possibilità di avvalersi di una multi-utenza per gestire gli ambienti IT complessi: un sistema indipendente per migliorare la sicurezza e l’allocazione flessibile delle risorse per ottimizzarne l’efficienza. Il Virtual Dsm usa una tecnologia di virtualizzazione per implementare l’hypervisor per le partizioni di sistema, accrescendo sicurezza e flessibilità hardware supportata da una migrazione live senza interruzioni. Tra le novità hardware, il Router Synology RT1900ac si affaccia al networking e offre il controllo avanzato del traffico su ogni applicazione dei dispositivi collegati al router, offrendo una consultazione live e una cronologica, attraverso una vista grafica dettagliata sull’allocazione delle risorse di rete. Sincronizzazione intelligente, potenziamenti dei software, una nuova linea di router e Dsm Virtualizzato, Synology con i suoi 3.2 milioni di Nas venduti e una community attivissima ha tutta l’intenzione di far parlare di sé nei prossimi mesi.


Synology, l’entusiasmo di innovare i NAS - Ultima modifica: 2015-10-10T14:25:35+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Arduino

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Qui trovi la nostra Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!