Wacom Slate e Folio: lo smartpad si coniuga a carta e penna

Wacom Bamboo Slate e Wacom Bamboo Folio coniugano scrittura digitale a carta e penna con Wacom InkspaceBasta, capace di catturare le note scritte a mano

Sebbene il mercato offra un numero ben nutrito di dispositivi digitali utili per prendere appunti, talvolta si sente il bisogno di avere carta e penna. Wacom, con la sua ultima linea di prodotti, parte dal presupposto che non ci sia niente di male a coniugare la tecnologia all’inchiostro, ed è da qui che parte il concept di sviluppo dei suoi ultimi smartpad, capaci di catturare le note scritte a mano in forma digitale. La compagnia non è alle prime armi in questo campo, infatti la linea Bamboo Sparks ha fatto da apripista alle tecnologie più attuali.
Con Slate e Folio, però, vengono forniti nuovi stili, con l’obiettivo di convertire e conquistare lo zoccolo duro degli scrivani ancora legato a fogli e penne.

Lo Slate è un notepad semplice e indipendente mentre il Folio è desinato ad un uso più professionale ed è corredato di cover integrata e slot per i biglietti da visita. Lo Slate e il Folio sono basati su una tecnologia che si rifà alla risonanza magnetica. Mettendo un qualsiasi pezzo di carta sulla superficie del pad, sarà possibile trasferire tutto quello che è stato scritto con l’inchiostro sulla app Wacom Inkspace.
È possibile persino disegnare in modalità live, facendo sì che gli appunti vengano registrati in tempo reale e sincronizzati sull’hardware prescelto con un semplice click. Ecco, non pensate che sia possibile farlo con qualsiasi penna o biro, occorre utilizzare la linea Wacom per consentire corretto funzionamento del dispositivo, perché questa penna è carica di inchiostro digitale predisposto al funzionamento sul pad.

Chi l’ha già provata – e molti lo hanno potuto fare all’IFA di Berlino – ha apprezzato la continuità del tratto e l’istantaneità attraverso la quale le note prendessero vita via app in real time. È possibile anche sovrapporre appunti alle note esistenti, anche nel momento in cui la carta utilizzata ha ben poco spazio libero. Le note possono essere salvate in diversi formati a seconda delle proprie esigenze: JPG, PNG, PDF, ma anche il format specifico Wacom WILL.

L’applicazione InkSpace è gratuita e le funzionalità di base sono già disponibili non appena di accede al proprio account Wacom. Vengono forniti gratuitamente 5GB di spazio sul cloud e la possibilità di fare ricerche nelle note a mano già archiviate. Nel caso in cui si volessero avere funzionalità aggiuntive, attraverso l’upgrade a InkSpace Plus, si avranno 50 GB di storage in più.

Un’ulteriore caratteristica di rilievo è che le note scritte a mano vengono trasposte in file di testo e ciò consente la creazione di documenti in modo molto veloce. Chi acquisterà Slate o Folio, avrà un periodo di trial gratuito di tre mesi a InkSpace Plus e dopo la prova potrà decidere se rinnovare l’abbonamento mensile al prezzo in promozione di 2.99 dollari, anziché a 4.99 di listino.

Lo Slate è disponibile in due versioni: A5 che equivale a mezzo foglio (129,95 dollari) e A4 da un foglio (149.95). Il Folio (199.95) invece è realizzato soltanto nella versione A4.

Wacom ha inoltre presentato nuove penne stilo. La prima, a punta sottile, è la Omni (49.95 dollari), che si avvale del sistema RES (Reflective Electro Static) ed è compatibile con Android e iOS. La penna Solo (19.95) così come la Duo (29.95) hanno subito un restyling che ne ha reso il design più morbido ed ergonomico.


Wacom Slate e Folio: lo smartpad si coniuga a carta e penna - Ultima modifica: 2016-09-07T12:00:31+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Arduino

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Qui trovi la nostra Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!