Le città più smart del mondo: Singapore, New York, Barcellona

Le città più smart del mondo, in termini di sensori applicati alle infrastrutture sono: Singapore, New York, Barcellona, Oslo, Londra e San Francisco

Le città più smart del mondo, in termini di sensori tecnologici applicati ai sistemi delle infrastrutture sono: Singapore, New York, Barcellona, Oslo, Londra e San Francisco, secondo il report di Unacast “Proximity.Directory” (che in precedenza si chiamava Proxbook).

Il nuovo report che analizza le città più smart per il quarto trimestre del 2016 si focalizza sulle città che hanno impiegato i Proximity Sensor, che si traduce con sensori in grado di identificare i posti vuoti nei parcheggi o i flussi di traffico, ad sempio. Al fine di poter raccogliere un numero significativo di dati sono stati coinvolti 371 provider di proximity Solution in 50 paesi, ed è emerso che il mondo disponga di sempre più sensori: 13.074.000 alla data del rilascio del report.

I sensori sono suddivisi tra 8.039.500 Beacon (61%), 2.113.000 sensori NFC (16%) e 2.092.500 punti Wi-Fi 22%. Numeri in aumento dell’11% rispetto ai dati del trimestre precedente, grazie soprattutto ai punti Wi-Fi. Tra il 2014 e il 2016 il mercato delle tecnologie per città smart ha raggiunto i 3,3 milioni di dollari, passando da 8,8 a 12,1 miliardi. Si stima che circa il 66 % della popolazione mondiale vivrà in aree urbane entro il 2050. Oggi, l’82,3 % della popolazione negli Stati Uniti vive in aree urbane.

“Il report dimostra che i sensori smart per il mercato urbano siano in crescita annuale” secondo quanto dichiara Thomas Walle, CEO e cofondatore di Unacast “Ci troviamo ancora nelle fasi iniziali degli sviluppi delle città smart, ma il 2017 è un anno promettente in termini di grandi progetti che verranno annunciati. Le città del mondo diventano sempre più congestionate per via della continua urbanizzazione. I governi devono prepararsi con iniziative smart per le città. Queste iniziative possono trarre vantaggio grazie all’utilizzo di tecnologie di prossimità, in grado di superare la sfida della popolazione in continua crescita, e in modo da garantire la sicurezza pubblica, ottimizzando il flusso del traffico, creando migliori esperienze turistiche e nuove opportunità di monetizzazione dei dati “.

Secondo il report sulle città più smart del mondo, Singapore ha impiegato un numero massiccio di sensori e videocamere per la città, così da analizzare la congestione del traffico e la densità di persone, consentendo infine al governo di riorganizzare le tratte dei mezzi di trasporto pubblici, in particolare nelle ore di punta.

Barcellona ha istallato dei LED per l’illuminazione stradale in modo da ridurre il consumo energetico e ha impiegato una rete di sensori per regolare le irrigazioni sulla base delle previsioni meteo, evitando gli sprechi (un provvedimento che consente di risparmiare 555.000 dollari all’anno).

New York ha iniziato ad implementare i servizi di banda larga ad alta velocità per l’intera città, che verranno completati entro il 2025. Entro quest’area sarà possibile monitorare i dati sulla qualità dell’aria, sul traffico e sul consumo energetico.

Londra usa questa tecnologia per ridurre la congestione del traffico e per rendere i parcheggi più semplici. Ufficiali governativi hanno consentito alle startup di fruire di questi dati per la costruzione dei propri prodotti.
San Francisco ha implementato un sistema di parcheggio intelligente per monitorare i posti occupati, inoltre utilizza questi dati per un sistema di parcheggio dinamico che regola il costo del parcheggio a seconda dei punti occupati o meno.

Ma il report ha anche fatto una valutazione sulle migliori società che offrono il Proximity Solution Provider index (PSPi), un indice su questi sensori che si basa sui seguenti criteri: se la società sia in fase commerciale o pilota, il numero di casi d’uso, la presenza geografica, il numero di clienti, i sensori distribuiti, il numero di dipendenti.

Le 10 migliori piattaforme:

1) Swirl
2) Tamoco
3) Proxama
4) XtremePush
5) Gimbal
6) Spark Compass
7) Place of Interest
8) In The Pocket
9) BluVision
10) Smart Beacon

I 5 migliori Hardware:

1) Kontakt.io
2) Estimote
3) Cisco Meraki
4) Cisco
5) Accent Systems

Consentire ai non vedenti di utilizzare i mezzi pubblici, muoversi per le città autonomamente e in zone come le stazioni della metropolitana diventa possibile con l’utilizzo di app che sfruttano i sensori di prossimità per monitorare la posizione di un utente ipovedente e forniscono indicazioni audio e suggerimenti su dove andare e sugli ostacoli da evitare. Anche garantire una migliore esperienza turistica, offre ai visitatori un’esperienza mobile contestuale durante il soggiorno. Ciò potrebbe generare nuove opportunità di guadagno per alberghi, ristoranti, tour operator, parchi, attrazioni e negozi. I sensori di prossimità possono anche fornire una comprensione più ricca e approfondita del comportamento dei visitatori durante il loro viaggio. Questa informazione si rivela utile per poter essere utilizzata a distribuire meglio i circuiti turistici all’interno delle città.
Ad esempio, in Spagna l’applicazione Benidorm si è fatta pioniera dell’implemento di un’infrastruttura che, insieme a MOCA offre un’esperienza turistica migliorata, gestendo e raccogliendo informazioni sui comportamenti dei turisti e sui tempi di permanenza in ciascuna località.
Le città più smart del mondo.
città più smart smart cities città New York


Le città più smart del mondo: Singapore, New York, Barcellona - Ultima modifica: 2017-02-13T12:00:41+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Arduino

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!