C’erano tutti i protagonisti della Digital Transformation sul palco del Microsoft Forum 2016 per la sessione dedicata al programma globale “Accelerate Your Business” guidato da Microsoft in partnership con Intel. L’obiettivo di “Accelerate Your Business” è quello di illustrare i nuovi scenari di business per le aziende che operano nella Digital Era e come nuovi strumenti e tecnologie, quali i nuovi dispositivi Windows 10 Pro, possono agire come veri fattori abilitanti per questa trasformazione digitale.

Innovare per crescere, competere ed avere un impatto significativo sull’economia e la società. È questo l’obiettivo di Microsoft che insieme ad Intel ha lanciato uno specifico programma a livello globale: “Accelerate Your Business”, dedicato nello specifico alle piccole e medie imprese italiane, per dare loro le risorse e gli strumenti necessari per affrontare nel migliore dei modi la sfida della Digital Transformation.

In questo contesto si è svolto il Microsoft Forum ( l’evento si è tenuto a Milano, presso il MiCo lo scorso 19 aprile), un grande evento organizzato da Microsoft Italia e completamente dedicato alle imprese italiane. Il Microsoft Forum 2016 – Accelerate Your Business è stato lo spazio in cui conoscere esperienze, strategie e soluzioni che accompagnano le imprese nel loro percorso di cambiamento e anche il palcoscenico per il programma Accelerate Your Business, in cui i partner hardware vendor insieme a Microsoft e Intel hanno raccontato le ultime innovazioni nel mondo dei dispositivi con Windows 10 Pro e i processori intel di sesta generazione.

 

Siamo, infatti, in un’era di profondi cambiamenti nel comportamento del consumatore e le aziende si devono adeguare. La gerarchia si trasforma in rete, il digitale cambia le regole del gioco, il dato diventa protagonista di questa rivoluzione. Il digitale combina la tecnologia alle nuove abitudini del consumatore e rappresenta la vera opportunità di trasformazione, andando a toccare persone, prodotti e processi. La strategia di crescita parte infatti dal nuovo concetto IoP3, cioè “Intelligence of People”, “Intelligence of Products” e “Intelligence of Processes”. In questo contesto, Microsoft e i suoi partner (erano 41 i presenti al Microsoft Forum) si mettono in gioco in prima linea per reinventare la produttività, valorizzare le persone e ripensare i prodotti e i processi a partire dall’utilizzo intelligente dei dati.

 

La parola ai partner Microsoft e Intel

 

All’interno del talk show “Grow, Impact & Innovate” dedicato ai protagonisti del programma “Accelerate Your Business”, i partner hardware vendor hanno illustrato un quadro dello scenario attuale delle aziende italiane e come l’innovazione di sistema operativo e di dispositivi possa supportarli per accelerare il loro business.

La prima buona notizia è arrivata da Alessandro De Lio, Marketing Manager di Acer Italia: “Il desiderio di tecnologia e innovazione è alto. Il mercato cresce e in ambito hardware stanno vivendo un momento particolarmente positivo i cosiddetti due-in-uno, cioè i dispositivi che coniugano le caratteristiche di un notebook a quelle di un tablet. Nel 2015 il loro volume è andato al raddoppio. Il 70% degli utenti li usa come pc, il 20% preferisce la modalità tablet, il restante 10% utilizza anche le funzioni convertibile e a tenda”.

Roberto Mattioni, direttore B2B di Asus, ha raccontato come sia fondamentale l’equilibrio tra performance del device, design e rapporto qualità-prezzo. “Per Asus il design è molto importante, tanto che si è appena conclusa la Milano Design Week alla quale abbiamo partecipato per il settimo anno consecutivo. Il design deve trasmettere il concetto che la tecnologia è semplice, favorisce l’interazione, è trasparente, pervade le nostre vita senza che ce ne accorgiamo o addirittura è indossabile. La tecnologia deve adattarsi allo stile di vita delle persone”.

Livio Pisciotta, Client Solutions Marketing Manager di Dell Italia, ha sottolineato come oggi la produttività non è più strettamente collegata all’ufficio e il lavoro possa essere svolto sempre più in mobilità.. Cambia il modo di accedere ai dispositivi e, di conseguenza, anche quello di progettarli. Dell ha individuato quattro categorie di lavoratori: i desk centric (che trascorrono alla propria scrivania più della metà del proprio tempo lavorativo ); i corridor warrior, che pur restando in ufficio si muovono costantemente; gli on the go professional, che trascorrono oltre il 50% del tempo al di fuori dell’azienda, in riunioni o per lavorare presso altre sedi; i remote worker, quasi sempre fuori dalle mura aziendali.

Fabrizio Falcetti, Business Program Marketing Manager di Fujitsu Italia, ha portato il focus sulla sicurezza e sui comportamenti “pericolosi” e superficiali che la maggior parte degli utenti Internet compie quotidianamente. A cominciare dalle password, delle quali spesso si fa un uso errato. Per garantire la sicurezza, Fujitsu ha introdotto alcuni dispositivi che si basano sull’autenticazione biometrica, come ad esempio PalmSecure che riconosce l’impronta venosa del palmo della mano.

Tra i device ideati per essere produttivi anche in mobilità c’è Elite X3 di HP, come ha spiegato Giampiero Savorelli, Computing BG Director HP Italy. È un phablet, cioè una categoria intermedia tra il telefonino e un tablet, ma soprattutto è un sistema mobile pensato per le imprese. Il dispositivo, che monta Windows 10 Mobile, può essere utilizzato come smartphone o come un vero pc laptop o desktop, grazie al potente processore e ai 4GB di Ram di cui è dotato.

Corrado Massone, Work Station Business Manager di Lenovo Italia, ha presentato l’ultimo dispositivo lanciato: Lenovo Think Pad P40 Yoga. È una work station che può soddisfare tanto i creativi quanto gli ingegneri, frutto dei grandi investimenti (nel 2015 sono stati due miliardi di dollari) in ricerca e sviluppo di Lenovo. Risponde ai più severi standard di robustezza, per essere funzionale ad esempio in cantiere, ma allo stesso tempo soddisfa architetti e disegnatori con una funzionalità di scrittura che riconosce fino a 2048 diversi livelli di pressione.

Mauro Palmigiani, Head of IM B2B Samsung Electronics Italia, ha raccontato come dalla partnership con Microsoft e Intel sia nata una soluzione estremamente bella e performante in ambiente prosumer ed enterprise. Il Galaxy TabPro S, due-in-uno detouchable versatile, potente, con batteria di lunga durata. Le caratteristiche vincenti di questo prodotto sono il design, la qualità dei materiali, il peso inferiore ai 700 grammi e il formato. Nella versione professionale è dotato di Windows 10 Pro e connettività LTE. Lo schermo garantisce il massimo in termini di qualità di visualizzazione e ben si presta a essere utilizzato anche da studenti e da lavoratori smart.

La digital transformation è già in atto e rappresenta per l’Italia la più grande occasione di crescita degli ultimi decenni. Esiste già la tecnologia per cambiare radicalmente il modo di lavorare delle persone e delle imprese e tutti gli strumenti sono raccolti da Microsoft nel programma Accelerate your business che trovate qui https://www.microsoft.com/it-it/windowsforbusiness/acceleratebiz/default.aspx

Questo portale invece aiuta le aziende a scegliere il device Windows 10 Pro perfetto per loro www.microsoft.it/devicefinder

 

Rivivi le emozioni del Microsoft Forum 2016

Microsoft Forum 2016

 

 

 

Accelerate Your Business: Windows 10 Pro e i dispositivi del futuro ultima modifica: 2016-03-15T10:00:06+00:00 da Francesco Marino
Anti-Hacker IQ Test

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!

Entra nella commmunity di Digitalic, seguici!