LinkedIn ha bloccato 21,6 milioni di account falsi

LinkedIn ha bloccato 21,6 milioni di account falsi sulla sua piattaforma in sei mesi (da gennaio a giugno). Anche il social professionale minacciato dai fake

LinkedIn ha bloccato 21,6 milioni di account falsi sulla sua piattaforma da gennaio a giugno di quest’anno, segno che il social network di proprietà di Microsoft sta attivamente combattendo alcuni degli stessi problemi che affliggono Facebook, Twitter e altri.

Linkedin

LinkedIn ha bloccato 21,6 milioni di account falsi

In un post sul blog, il responsabile della sicurezza di LinkedIn, Paul Rockwell ha scritto che la stragrande maggioranza degli account falsi – 19,5 milioni – sono stati bloccati in fase di registrazione, il che significa che non sono mai stati pubblicati sul social. La società ha individuato altri 2 milioni di account falsi e i membri hanno segnalato altri 67.000 account sospetti.

LinkedIn ha dichiarato che il 98 percento degli account falsi è stato bloccato o rimosso attraverso le difese automatizzate del network e il restante 2%è stato individuato dagli umani.

“Vogliamo assicurarci che la nostra comunità continui ad essere una risorsa preziosa; che crea opportunità per trovare lavoro, stabilire connessioni e migliorare le carriere ”, ha scritto Rockwell. “Quando eliminiamo gli account falsi, significa che stiamo migliorando le opportunità reali che il network offre. Ci impegniamo a utilizzare ogni misura disponibile per mantenere integra la sicurezza, consentendo a tutti di accedere alle opportunità economiche sentendosi supportati e sicuri. ”

Advertising

Linkedin blocca gli account Fake

I social media sono stati in prima linea in una grande controversia politica nelle ultime settimane. Twitter questa settimana ha sospeso 936 account collegati a quella che chiamava “una significativa operazione di informazione sostenuta da uno stato” che ha avuto origine in Cina per tentare di sabotare le proteste antigovernative a Hong Kong. Altri 200.000 account sono stati “sospesi in modo proattivo prima di essere sostanzialmente attivi sul servizio”, ha affermato Twitter. Facebook ha seguito l’esempio rimuovendo diversi account, gruppi e pagine dopo aver ricevuto un avviso da Twitter.

Come riportato dal New York Times la scorsa settimana, LinkedIn ha ampiamente evitato i problemi di disinformazione e molestie che hanno perseguitato Facebook e Twitter negli ultimi anni. Gli esperti intervistati dal Times lo hanno attribuito all’esistenza di LinkedIn come estensione online dell’ufficio. Le persone tendono ad avere un comportamento migliore di fronte al loro capo, collaboratori e potenziali futuri datori di lavoro.

Parli su LinkedIn nello stesso modo in cui parli in ufficio“, ha dichiarato al Times il direttore di LinkedIn Dan Roth.
Tuttavia, LinkedIn ha affrontato la sua parte di problemi relativi ai profili falsi. All’inizio di quest’anno, Digiday ha documentato le esperienze dei dirigenti che ricevono un elevato volume di messaggi da quelli che sembrano account falsi con strane richieste una grammatica che lascia a desiderare.

LinkedIn, oggi conta 645 milioni di membri in tutto il mondo. L’anno scorso ha prodotto entrate per oltre 5,3 miliardi di dollari. Come osserva il Times, si tratta di circa la metà delle entrate di Instagram di proprietà di Facebook e circa un decimo di Facebook nel suo insieme ma è anche il doppio delle entrate generate da Twitter.


LinkedIn ha bloccato 21,6 milioni di account falsi - Ultima modifica: 2019-08-22T08:26:19+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Zyxel Channel HUB

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!