Spotify preso di mira dagli hacker. In queste ore il più importante servizio di streaming musicale è stato colpito da un grave attacco. Gli hacker sono riusciti ad entrare nei sistemi e nei dati interni.
Spotify è corso drasticamente ai ripari e si è mosso Oskar Stål, il CTO, Spotify che ha scritto a tutti gli utenti.
L’attacco è stato grave, tanto che ora tutti gli utenti devono reinstallare la app, quella vecchia è compromessa.
Così scrive Oskar Stål “Dall’indagine risulta che è stato effettuato un unico accesso ai dati di un solo utente e che non riguardava alcuna informazione relativa a password, dettagli o modalità di pagamento. Sulla base delle nostre ricerche, non abbiamo rilevato alcun ulteriore rischio per gli altri utenti, a seguito di tale episodio. 

Trattiamo questi episodi con la massima serietà e, come misura precauzionale generale, chiederemo nei prossimi giorni ad alcuni utenti Spotify di re-inserire lpassword e username per accedere ai loro account. 

Come ulteriore misura di sicurezza, stiamo chiedendo a tutti gli utenti Android di aggiornare l’App Spotify seguendo le istruzioni indicate qui sotto: 

Google Play (per la maggior parte utenti Android): 
La maggioranza degli utenti riceverà un messaggio automatico sull’App Spotify contenente la richiesta di scaricare e installare la nuova versione del servizi”.
Se non appare il messaggio di aggiornamento bisogna scaricare la nuova app per stare tranquilli usando questo questo link.
Certo che la misura sembra esagerata se davvero si è trattato di “un unico accesso ai dati di un solo utente” perché obbligare tutti i milioni di utenti ad aggiornare la App?
Tra le righe si legge che il problema è nato da App spotify compromesse scaricate da fonti non ufficiali “Come sempre, Spotify non consiglia l’istallazione di applicazioni Android da provider diversi da Google Play, Amazon Appstore o m.spotify.com”.
Forse il buco è più grande di quello che Spotify lascia intendere.
Tanti che il servizio annuncia l’implementazione di nuovi sistemi di sicurezza nei prossimi giorni.

Spotify attaccato dagli hacker, App compromessa ultima modifica: 2014-05-29T11:42:24+00:00 da Francesco Marino
Depositphoto Agosto 2018

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!