Superate i vostri confini, entrate nei social

di Marco Lombardo* *Direttore di Style – Il Giornale Metti Facebook in mano a una madre di quattro figli e per forza farai quadrare il bilancio. Questo deve aver pensato il social network più famoso del mondo quando ha scelto per l’Europa Nicola Mendelsohn, un’affascinante signora inglese che per molti anni si è divisa tra […]

di Marco Lombardo*
*Direttore di Style – Il Giornale

Metti Facebook in mano a una madre di quattro figli e per forza farai quadrare il bilancio. Questo deve aver pensato il social network più famoso del mondo quando ha scelto per l’Europa Nicola Mendelsohn, un’affascinante signora inglese che per molti anni si è divisa tra il lavoro e la famiglia con grande abilità: “Quattro giorni da manager, tre con i ragazzi. Ma adesso non è più così: lavoro a tempo pieno…”. Nicole è arrivata a Milano, in Bocconi, nell’ambito di un incontro per raccontare quello che Facebook può fare per il business: perché Facebook – e non solo Facebook, può fare molto per gli affari. In pratica: il trend è tale che, secondo i dati Nielsen, Internet diventerà il secondo media mondiale con un peso stimato del 19%, dietro soltanto alla Tv (51%). E ancora: proprio i social network stanno generando un impatto positivo sulla zoppicante economia italiana grazie alla “diffusione esponenziale del mobile”.
Cosa che Miss Mendelsohn conferma in un faccia a faccia successivo alla mattinata in Bocconi: “Il vostro Paese è uno dei punti di forza per Facebook in Europa, basti pensare che la ricchezza prodotta qui è stimata in 2 miliardi e mezzo di dollari, con un indotto che coinvolge 33.000 nuovi posti di lavoro. Sono numeri che devono far riflette le aziende: Facebook è una vera e propria opportunità”. Ma come fare business con un social network? Ovvero: come far capire che Facebook non è (solo) un gioco? “Il nostro obiettivo è raccontare le realtà che, grazie al web, hanno costruito il loro giro di affari. Le posso dire, ad esempio, di una piccola impresa che ha sede in Puglia e che in due anni ha saputo pubblicizzare la sua attività di servizi per arrivare a farsi conoscere nel mondo. Tutto ciò grazie alla possibilità di arrivare a utenti mirati e con il risultato di aumentare in breve tempo del 20 per cento gli introiti e del 30 per cento i sottoscrittori. Ci vogliono passione e intelligenza, e soprattutto il consiglio è quello di smettere di pensare local per cominciare a ragionare global. Il business non può restare dentro confini limitati e Facebook, con il suo miliardo abbondante di iscritti, è un palcoscenico da sfruttare”.
Insomma: le parole chiave sono investimenti, pubblicità e marketing, tutti settori in cui Facebook in Europa – e soprattutto in Italia – ha investito, cercando nuove professionalità da mettere a disposizione di un mercato ormai in irrefrenabile espansione. “La viralità di un social network come il nostro fa parte del business moderno: pensi che in giro per il mondo ci sono 5 miliardi di cellulari, più degli spazzolini da denti. Incredibile, no?”. Di questi tempi non più di tanto, così com’è credibile che questo sia solo l’inizio: “Il mondo è in rapido cambiamento e avere uno smartphone oggi significa avere in mano un potere enorme. Per le aziende basta solo saperlo sfruttare, e mi creda: facendo le mosse giuste alla fine si quadrano i conti e il denaro può solo moltiplicarsi”. Parola di mamma. E soprattutto di manager.


Superate i vostri confini, entrate nei social - Ultima modifica: 2013-12-29T11:47:52+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Arduino

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!