All’inizio di quest’anno Twitter aveva dichiarato di avere in progetto di apportare dei cambiamenti alla regola stretta che limita ogni tweet a 140 caratteri. Fermo restando che l’idea di base non dovesse venire snaturata, si è deciso di venire incontro alle esigenze comunicative degli utenti rimuovendo dal conteggio dei caratteri gli username citati. E questo cambiamento atteso da molti diventerà forse effettivo a partire da settimana prossima.

Secondo le prime indiscrezioni, Twitter smetterà di conteggiare i nomi utenti, i media allegati (come le foto, le gif e i video) e anche i tweet citati dal limite dei 140 caratteri, che caratterizzano in modo distintivo il social. La fonte si suppone sia molto vicina alla società, ma da parte di Twitter si è deciso di non commentare i rumor sempre più diffusi. Per ora, si suppone che i link prendano ancora uno spazio di circa 23 caratteri.

Qualche mese fa altre indiscrezioni parlavano dell’intenzione di estendere i tweet a 10.000 caratteri, ma in realtà tale limite è stato reso possibile soltanto via messaggio privato e non pubblicamente.

Il Ceo di Twitter, Jack Dorsey ha negato con fermezza questa fuga di notizie, a detta sua infondate, e ha ribadito il fatto che il limite fissato in 140 caratteri esista per un motivo ben preciso ed è da sempre collegato alla possibilità che si aveva già nel 2006 di postare via SMS, il cui limite era di 160 caratteri. Nel caso in cui questo vociferare si rivelasse confermato, a partire dal 19 settembre avremo a disposizione un po’ più di spazio espressivo, ne gioveranno di certo i twittatori più assidui, ma di sicuro anche chi si sente privato di un aggettivo, di una sfumatura, utile per rendere una frase ancora più accattivante.

 

Twitter: stop al limite dei 140 caratteri dal 19 settembre ultima modifica: 2016-09-13T18:27:15+00:00 da Web Digitalic
Oracle

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!