C’è una cosa che cambia costantemente: le tendenze social media. Potresti anche esserti abituato a creare meme e aggiungere video ai tuoi canali, ma è già il momento di apprendere un nuovo set di regole.

Social media trends 2017

– Il live streaming
– I chatbot
– I contenuti con scadenza
– Le fusioni fra le compagnie di piattaforme social
– Una più ardua acquisizione sui social di traffico organico
– La realtà virtuale e la realtà aumentata
– Un incremento in contenuti personalizzati
– un accresciuto utilizzo di influencer sui social media

Guardare con attenzioni agli sviluppi e le tendenze dei social media è importante per comprendere come accrescere l’engagement degli utenti e diffondere i contenuti importanti per la tua attività.

Cosa si scorge invece all’orizzonte già in questo 2017 per il 2018?

Ecco le tendenze dei social media da tenere sottocchio per il nuovo anno, mentre inizi a pianificare la strategia per il nuovo anno.

Tendenze social media: 1 Incrementa i contenuti rilevanti

I contenuti non rilevanti diffusi sui social media sono una perdita di tempo per tutti. Può risultare deludente per un consumatore leggere notizie e aggiornamenti che non sono rilevanti con il marchio, quando è proprio quello che si sta cercando; quasi tre persone su quattro dichiarano di sentirsi frustrate dalla scarsa rilevanza dei contenuti che trovano rispetto ai loro reali interessi.

La personalizzazione targettizzata verso specifici audience è una delle principali tendenze del content marketing e si estende, ovviamente, anche ai social media. Nello svilupparsi delle piattaforme social, è plausibile che i relativi strumenti analitici e anche quelli orientati alle aziende si sviluppino di pari passo per aiutare le imprese a condividere contenuti di valore per il brand e d’interesse per gli utenti.

Tendenze social media 2017: 2 Attento alla sovrapposizione di canali social

Al momento Snapchat e Instagram forniscono video temporizzati e contenuti visivi, ma Instagram Stories mostra un reach significativamente più ampio e maggior engagement; gli influencer notano che una media del 10% del loro audience apre le loro Instagram Stories su base quotidiana con risultati, quindi, in generale migliori di Snapchat. Ma, al contempo, Snapchat è ancora la regina fra i giovanissimi. Man mano che le piattaforme continueranno a uniformarsi gradualmente nei servizi e funzioni che offrono, i brand e gli esperti di marketing online dovranno diventare sempre più selettivi nella scelta di quale piattaforma utilizzare e perché sotto il profilo del target.

Tendenze social media 2017: 3 Impegnati nell’ascolto dei social

Invece di guardare semplicemente cosa fanno i tuoi concorrenti in termini di contenuti che postano, dovresti anche fare attenzione alle loro mention e cosa dicono le persone di loro e utilizzare questi indicatori per compararli con la tua strategia e i tuoi risultati.

“Utilizzando sistemi di monitoraggio del web, possiamo raccogliere un’enorme quantità di dati sulla nostra compagnia e anche sulla concorrenza per utilizzarli nella nostra strategia di marketing… I nostri ricercatori hanno notato come nell’arco di un mese più di 30.000 ricerche sono iniziate con ‘Dove posso comprare?’ Circa il 60% di queste domande dirette non ha riceuto risposte dalle compagnie; questa è una grande opportunità,” ha detto Magdalena Urbaniak, la Global Communications Manager di Brand24.

Urbaniak sostiene che il monitoraggio delle social mention è in grado di mostrare quello che le persone gradiscono o non gradiscono nella sfera dell’audience condiviso e le domande irrisposte che pongono e questi fattori possono influenzare gli spazi di crescita del tuo brand.

L’ascolto dei social tramite gli strumenti adeguati può fornirti informazioni di valore in merito al tuo target audience e ai tuoi concorrenti, oltre a darti indizi su come comporre la tua strategia di marketing online.

Social Trends 2017: 4 Il video continuerà a crescere

A oggi, tutti ormai sanno che i contenuti video sono popolari fra gli utenti e che quindi sono importanti per una campagna di social media marketing e, con lo svilupparsi ulteriore degli algoritmi dei social, il video sarà ancora più utile per generare engagement e costruire la fanbase.

Sia Instagram Stories che Snapchat permettono ai brand di creare contenuti video e condividerli immediatamente con i propri follower. La possibilità di creare video in maniera veloce ed efficace e poter legare il video a contenuti scritti sarà sempre più importante per i brand, non solo sulle piattaforme social vere e proprie, ma anche per blog e altre pubblicazioni.

Più di 200 milioni di persone utilizzano Instagram Stories ogni mese, 50 milioni in più rispetto a Snapchat, ma la cosa più incredibile è che Instagram Stories ha appena un anno di vita e, a questo tasso di crescita, quasi la metà degli utenti Instagram utilizzerà le Storie entro la fine del 2018.

Social media trends 2017: 5 Facebook si concentra sul mobile

È stato predetto che entro il 2020 il 59% degli utenti statunitensi utilizzerà Facebook esclusivamente tramite dispositivi mobile e l’80% degli utili della compagnia derivano già proprio dalle ads mobile.

Facebook è stata l’ultima delle piatteforme social media che non è stata originariamente sviluppata per risiedere sul mobile. Osservando altre app, come Instagram e Snapchat, abbiamo visto un trend di app social mobile-only (o principalmente mobile) da tempo. L’ottimizzazione per il mobile è stata una pratica diffusa da un po’ fra gli esperti di marketing online attenti, ma, ancora di più, con Facebook non lontana dall’essere dominata dall’uso in mobilità, i brand non avranno più scuse per non creare e distribuire contenuti ottimizzati per gli schermi piccoli.

Tendenze social media 2017: 6 I chatbot continueranno a crescere

La connessione istantanea e l’internet a banda larga ci hanno da tempo abituati a volere le cose per ieri, o, se non possibile, entro i prossimi 5 minuti dal sorgere del desiderio o della necessità, ma questo, purtroppo, in alcuni frequenti casi, spinge le aziende e i relativi responsabili online del brand a rispondere così velocemente da commettere errori e ridurre la qualità del servizio, o, in altri casi, a raggelarsi su posizioni di rifiuto, senza riuscire a stare al passo con le richieste del merco e della velocità spesso richiesta.

Quanto appena accennato è una delle ragioni che rende i chatbot così utili, specialmente tramite Facebook Messenger. I chatbot danno alle compagnie la possibilità di rispondere velocemente con il loro audience in un modo che può anche sembrare personale: è possibile personalizzare la voce del tuo brand e spedire contenuti personalizzati direttamente agli utenti. Al momento risultano attivi circa 100.000 bot al mese su Facebook Messenger e si contano 2 miliardi di messaggi scambiati fra utenti e brand ogni modo in tal modo. Se non li stai già utilizzando, il 2018 potrebbe essere un buon momento per testare un chatbot.

Social media trends 2017: 7 Investi in influencer marketing

Più del 90% degli esperti che hanno adottato una strategia di influencer marketing, ritengono sia stata una scelta di successo. Aziende come North Face, Hubspot e Rolex utilizzano strategie di influencer marketing basate sui social media per connettersi con il proprio audience e migliorare l’engagement degli utenti in essere.

Quest’anno abbiamo visto varie compagnie usualmente impegnate in piani marketing tradizionali fare lo sforzo di connettersi con i propri consumatori tramite i social media abbracciando l’influencer marketing. L’anno prossimo è probabile che si vedrà una crescita di brand che utilizzano gli influencer per raggiungere quella grande porzione di utenti che non sono sensibili alle tradizionali strategie comunicative.

Tendenze social media: 8 Riponi il focus sulla generazione Z

Uno studio recente di Goldman Sachs ha concluso che per molti brand la cosiddetta Generazione Z è più economicamente di valore dei millennial. Oggi il più anziano appartenente dei “Zeta” si può considerare sia un ventiduenne. Questi individui stanno appena iniziando a diventare forza lavoro e avranno per qualche tempo un accresciuto potere d’acquisto.

I brand dovrebbero iniziare a riconoscere gli interessi di questa ultima generazione e modulare le proprie strategie in tal senso. In tal senso, per il 2018, c’è da aspettarsi che verranno stanziati investimenti pubblicitari maggiori su piattaforme come Instagram e Snapchat.

Tendenze social media: 9 Ripensare Twitter

Gli utenti di Twitter non sono cresciuti in maniera significativa nel 2017 e LinkedIn, Facebook e Instagram hanno tutti più utenti di Twitter. Quest’anno, inoltre, Twitter ha anche perso l’accesso allo streaming dei giochi NFL (Amazon ha ottenuto i diritti). Nel 2018 è probabile che il management di Twitter ripenserà la strategia di funzionamento della piattaforma.

Alcuni possibili cambiamenti includono la vendita della compagnia a investitori privati, cambiamenti funzionali nella piattaforma e possibili elementi in abbonamento, revisione delle opzioni pubblicitarie su Twitter (al momento in basso alla lista rispetto ai suoi primari concorrenti), etc…

L’anno prossimo potrebbe essere utile concentrarsi nello spostare gli investimenti pubblicitari verso piattaforme sempre più apprezzate, come Facebook e Instagram.

Tendenze social media 2017: 10 Social Media per le pubblicazioni

Le piattaforme social stanno esplorando sempre di più le opzioni più adatte per spostarsi dall’essere un semplice posto di condivisione di contenuti ad un posto dove anche creare e pubblicare i contenuti. Durante l’ultimo anno, LinkedIn è cresciuto in popolarità come luogo dove pubblicare contenuti e molte compagnie lo utilizzano per aumentare l’influenza B2B dei propri articoli.

Snapchat e Instagram stanno evolvendosi per permettere nuove funzionalità di scorrimento degli articoli e contenuti collegati. In aggiunta, Facebook Instant Aticles sta diventando più in voga fra i creatori di contenuti che iniziano a utilizzare la funzionalità per pubblicare i propri pezzi direttamente tramite la app di Facebook.

Il content marketing non si limita più alla creazione di contenuti godibili per il sito web, ma si focalizza sul rendere questi contenuti fruibili dal maggior numero di utenti social e comporre e pubblicare questi contenuti direttamente dove i propri utenti si trovano è un modo sempre più efficace di andare a colpire il proprio target.

Tendenze social media 2017: 11 Marketing orientato agli obiettivi

Il marketing sui social media sta diventando ancor di più un modo per connettersi emotivamente con il proprio audience e non solo un altro qualsiasi strumento attraverso il quale mostrare un nuovo prodotto o condividere una notizia. I brand possono efficacemente rivolgere i propri sforzi di marketing per obiettivi sui social per colpire l’audience in base ai bisogni e interessi condivisi con loro, in particolare supportando cause benefiche comuni.

I consumatori tendono a essere leali verso i brand che dimostrano di avere uno scopo positivo e il 91% dei millennial analizzati sostiene di essere pronti a cambiare brand preferito in base all’associazione con una causa gradita. La partnership con organizzazioni senza scopo di lucro o l’istituzione di un programma di donazioni, possono donare al brand una più forte presenza, allineando i propri valori alle priorità dei consumatori.

E tu cosa intendi fare nel 2018?

Tendenze-Social-2017

11 tendenze social media 2017 da non perdere per il 2018 ultima modifica: 2017-10-10T17:46:32+00:00 da Web Digitalic
Oracle Cloud Show 2017

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!

Entra nella commmunity di Digitalic, seguici!