Google Search: più notizie di attualità con Full Coverage

Google sta aggiornando i risultati di ricerca con la funzione di copertura completa (full coverage) che in precedenza era esclusiva di Google News

Google Search sta ricevendo un importante aggiornamento. I risultati di ricerca, infatti, includeranno la funzione di copertura completa (full coverage) con cui è possibile ottenere notizie sulla base dei diversi contesti.

La copertura completa è stata introdotta da parte di Google per la prima volta all’interno di Google News nel 2018. All’epoca venne promessa una maggior implementazione sui risultati di ricerca, entro il 2019. Ciò, però, non si è concretizzato. A distanza di due anni. rispetto alle previsioni, la copertura completa è disponibile nei risultati di ricerca. Una funzione che promette di rivoluzionare l’esperienza utente nel modo di fruire dei contenuti online.

Come funziona Full Coverage di Google Search

Google Search copertura completa

Google Full Coverage utilizza l’intelligenza artificiale per mostrare insieme storie correlate. Come suggerito dal nome, questa funzionalità è pensata per fornire agli utenti finali uno sguardo completo su storie riportate da diverse fonti.

Questa funzionalità non è disponibile per ogni tipologia di notizia. La copertura completa verrà utilizzata principalmente per le storie che si sviluppano in un determinato lasso di tempo. Ad esempio, è improbabile che il lancio del nuovo iPhone attivi la funzione Full Coverage di Google, poiché si tratta di un evento che si verifica in un periodo limitato È molto più probabile, invece, che le notizie collegate all’attuale pandemia da COVID–19 attivino la funzione Full Coverage, trattandosi di una tematica che si evolve con il passare del tempo.

Google Search: il nuovo look dei risultati di ricerca

A detta di Google stessa, Full Coverage nella ricerca è più avanzata della funzione di copertura presente in Google News, poiché in grado di rilevare storie di lunga durata che coprono molti giorni. Al contempo, il colosso di Mountain View ha comunicato che non esiste una metodologia per ottimizzare gli articoli ed entrare in Full Coverage, se non attraverso la pubblicazione di notizie e la relativa ottimizzazione delle pagine web come avviene normalmente. Sarà solamente l’intelligenza artificiale a selezionare le storie da mostrare all’utente finale.

Ricordiamo, infine, che Full Coverage è attualmente disponibile sulla ricerca da dispositivi mobili come smartphone e tablet a partire dagli Stati Uniti. Nei prossimi mesi arriverà in più nazioni e coprirà più lingue.


Google Search: più notizie di attualità con Full Coverage - Ultima modifica: 2021-03-10T08:30:31+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

IQ Test Cyber Security

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Qui trovi la nostra Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!