Digitalic n. 43: Queens of Innovation

Innovation. Molte delle innovazioni che stanno cambiando il mondo della tecnologia esistono grazie alle idee, all’impegno, alle capacità delle donne.

Forse hanno più voglia di affermarsi, forse sono abituate a lottare, o magari semplicemente hanno uno sguardo differente sulle cose. Ma è una realtà che molte delle innovazioni che stanno cambiando il mondo della tecnologia esistono grazie alle idee, all’impegno, alle capacità delle donne, che (sempre di più spesso) diventano imprenditrici o guidano le aziende nei ruoli più alti.
Se si guardano i numeri e le percentuali il mondo del digitale non è certo l’ambiente in cui il talento femminile trova più sbocchi. La percentuale di figure femminili nei livelli più alti si aggira intorno al 15%, in Italia però i numeri sono migliori. Proprio la tecnologia, il web, i dispositivi mobile possono essere un valido aiuto per costruire un mondo lavorativo in grado di accoglier meglio il talento delle donne e non imporre uno sviluppo che ricalchi il modello maschile.
La tecnologia non solo rende più democratico l’accesso all’informazione, ma può rendere “più uguale” l’accesso al lavoro, alle carriere e all’imprenditorialità. Il contributo delle donne allo sviluppo di una nuova economia che tenga conto, anzi che sia fondata, sull’esigenze delle persone, è prezioso.
Proprio questa ricchezza abbiamo voluto rappresentarla in copertina, con una corona preziosa, un gioiello per incoronare i successi di donne straordinarie di cui trovate le storie in questo numero: da Caterina Falleni a Stefania Quaini, passando per le nostre DigiWomen: 15 tra le donne italiane più importanti, influenti e innovative nel mondo digitale. Forse un giorno non sarà necessario dedicare un numero alle donne, non vediamo l’ora che quel giorno arrivi, per il momento è utile che ci sia, che queste storie vengano raccontate, diffuse e apprezzate da tutti.

 


Digitalic n. 43: Queens of Innovation - Ultima modifica: 2015-09-19T08:45:01+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!