Bonus Vacanze: come richiederlo e chi lo può ottenere

Scopriamo come richiedere il Bonus Vacanze e chi può ottenere lo sconto fino a 500 euro tramite l’app IO utilizzando SPID o carta d’identità digitale.

Dal 1 luglio 2020 è possibile fare richiesta del Bonus Vacanze. L’incentivo fino a 500 euro pensato per chi trascorrerà le proprie ferie all’interno delle strutture ricettive italiane rappresenta una risposta alla crisi del mercato turistico portata dalla pandemia del coronavirus. Molte persone non sanno però come richiederlo, chi lo può ottenere e quali siano i requisiti. Scopriamolo insieme.

Come ottenere il Bonus vacanze

Bonus Vacanze app IO SPID

Per poter sfruttrare il bonus vacanze è necessario svolgere alcune procedure specifiche. In primis, il bonus può essere richiesto solo in forma digitale attraverso l’app IO tramite identificazione con SPID o carta d’identità elettronica.

Nella procedura d’iscrizione verrà richiesto il reddito ISEE in modo tale da permettere agli operatori di verificare se venga o meno soddisfatto il requisito economico. Nel caso positivo, l’app fornirà la conferma con un codice QR da mostrare all’albergatore, assieme all’importo massimo.

Viaggiare con il Coronavirus: i paesi dove possono andare gli italiani

A questo punto, il codice QR consentirà ai responsabili della struttura di verificare sul sito dell’Agenzia delle Entrate la validità del bonus. Entro un giorno lavorativo successivo al pagamento, la struttura riceverà la conferma dello sconto così da poterlo recuperare come credito d’imposta in compensazione.

Inoltre, per ottenere lo sconto del bonus vacanze vi sono alcune limitazioni:

  • Il bonus vacanze potrà essere utilizzato da un solo componente del nucleo familiare, anche diverso dalla persona che ha richiesto il bonus.
  • Dovrà essere speso in un’unica soluzione, presso un’unica struttura turistica ricettiva in Italia.
  • Sarà fruibile nella misura dell’80%, sotto forma di sconto immediato, per il pagamento dei servizi prestati dall’albergatore.
  • Il restante 20% potrà essere scaricato come detrazione d’imposta, in sede di dichiarazione dei redditi, da parte del componente del nucleo familiare a cui viene fatturato il soggiorno attraverso fattura elettronica o documento commerciale.

Ricordiamo che per spendere il bonus, le strutture dovranno aderire all’iniziativa e rientrare nel codice Ateco 55:

  • Hotel
  • Bed & Breakfast
  • Campeggi
  • Agriturismi
  • Villaggi vacanza
  • Case vacanza con partita IVA

In contemporanea, non è possibile utilizzare il buono tramite portali online come Booking, AirBnB, Kayak, Expedia, Trivago, Kayak e molti altri.

Bonus vacanze ISEE

ISEE Bonus Vacanze 2020

Per quanto riguarda l’ISEE, il Bonus vacanze fino a 500 euro potrà essere richiesto solamente da nuclei familiari con reddito ISEE fino a 40.000 euro. Si tratta, quindi, di un tetto massimo.

L’importo del Bonus dipende dal numero dei componenti del nucleo familiare:

  • fino a 500 euro per nuclei composti da 3 o più persone
  • fino a 300 euro per nuclei composti da 2 persone
  • fino a 150 euro per nuclei composti da 1 persona

Per procedere alla richiesta del Bonus Vacanze è quindi necessario avere un ISEE valido. Per calcolare l’ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente), il nucleo deve presentare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) al cui interno dovranno essere inclusi i dati anagrafici, reddituali e patrimoniali per descrivere la situazione economica di un nucleo familiare. L’ISEE avrà validità dal momento della presentazione, fino al 31 dicembre.

Il processo di compilazione della DSU può essere effettuato da casa, online e gratuitamente, con la versione precompilata oppure recandosi presso un CAF.

Bonus vacanze possono richiederlo i pensionati

Il bonus vacanze può essere richiesto da parte di lavoratori dipendenti e professionisti con un redditto ISEE fino a 40.000 euro. Per quanto riguarda i pensionati, INPS offre un bando di concorso annuale denominato Estate INPSieme Senior con cui è possibile fruire di soggiorni estivi in località marine, montane, termali o culturali italiane nei mesi di luglio, agosto e settembre. Questa iniziativa viene messa a disposizione per 4 mila pensionati e riconosce un contributo a totale o parziale copertura del costo di un pacchetto di soggiorno in Italia, organizzato e fornito da soggetti terzi che operano nel settore turistico (tour operator e agenzie di viaggio) scelti dal richiedente la prestazione.


Bonus Vacanze: come richiederlo e chi lo può ottenere - Ultima modifica: 2020-07-02T11:33:15+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Packaging Premiere

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!