5 modi in cui i Big Data cambieranno l’industria manifatturiera

Big Data e software analytics hanno avuto un impatto enorme sull’industria moderna. Google, Tesla e Uber, tra le tante, hanno usufruito dei benefici che i Big Data offrono per espandersi verso nuovi mercati, migliorare le relazioni con i clienti e migliorare la catena di distribuzione in diversi segmenti di mercato.

Big Data e software analytics hanno avuto un impatto enorme sull’industria moderna. Google, Tesla e Uber, tra le tante, hanno usufruito dei benefici che i Big Data offrono per espandersi verso nuovi mercati, migliorare le relazioni con i clienti e migliorare la catena di distribuzione in diversi segmenti di mercato.

Big Data: la ricerca

Second una ricerca di IDC, i guadagni ottenuti dalle vendite di Big Data e analitica raggiungeranno i 187 miliardi di dollari entro il 2019, a fronte dei 122 del 2015. Una delle aree che beneficia maggiormente da questa crescita è l’industria manifatturiera, con guadagni che dovrebbero raggiungere i 39 miliardi di dollari entro il 2019.
L’industria manifatturiera ha percorso una lunga strada a partire dall’età delle imprese artigianali. Al quell’epoca i processi di fabbricazione e produzione erano lenti, monotoni e rendevano poco. Con l’invenzione della catena di montaggio, avvenuta nel 20esimo secolo, si è segnato l’inizio di una rivoluzione della produzione, che è giunta alla fabbricazione snellita ovunque al mondo.

GLI EFFETTI DEI Big Data SULLE INDUSTRIE MANIFATTURIERE

L’ IT ha avuto un ruolo importantissimo nel corso di questa rivoluzione. I processi automatizzati così come la meccanizzazione hanno portato alla generazione di quantitativi enormi di dati. Nel momento in cui questi dati vengono messi a disposizione di un software di tipo analitico, questi dati possono diventare informazioni di valore che possono migliorare i processi e accrescere la produttività.
Tra questi effetti, ecco i più importanti:

1. RISPARMIO DEI COSTI
I Big Data possono aiutare a cambiare il modo in cui i processi di produzione vengono svolti. Le informazioni prodotte dai dati possono contribuire a ridurre i costi di produzione e di confezionamento. Inoltre, le aziende che implementano le analisi dei dati possono anche ridurre i costi di trasporto, quelli di imballaggio e anche di magazzino, che – a loro volta – possono tagliare i costi di inventario e contribuire a risparmi ingenti.

2. MIGLIORAMENTI IN QUALITÀ E SICUREZZA
Molte aziende manifatturiere ora utilizzano sensori computerizzati durante la produzione, così da poter identificare i prodotti di bassa qualità lungo la catena di montaggio. Attraverso i software analitici appropriati, le aziende possono utilizzare i dati generati dai sensori per migliorare la qualità e la sicurezza dei prodotti invece di scartare senza indagini ulteriori i prodotti di bassa qualità.
Molti costruttori di veicoli stanno sottoponendo i loro dati ai software analitici per contribuire a generare modelli di simulazione prima della produzione effettiva. Queste simulazioni consentono di ridurre i rischi in strada, migliorando la qualità dei veicoli introdotti nel mercato.

3. MIGLIORAMENTO DELL’EFFICIENZA LAVORATIVA
Le aziende manifatturiere possono utilizzare i Big Data per migliorare la gestione e l’efficienza dei dipendenti. L’analitica dei Big Data serve a studiare i tassi di errore di produzione e utilizzare tali informazioni per valutare le aree specifiche in cui i dipendenti si dimostrano eccellenti o meno performanti.
Lo stesso insieme di dati e informazioni può essere utilizzato per migliorare la velocità di produzione su impianti dai grandi volumi.

4. MIGLIORAMENTO DELLE COLLABORAZIONI
Uno dei vantaggi dell’avere un’infrastruttura di raccolta dati IT e infrastrutture di analisi è che si migliora il flusso di informazioni all’interno dell’organizzazione di produzione. Il flusso sinergico di dati e informazioni che raggiunge la gestione, l’ingegneria, il controllo qualità, gli operatori delle macchina e altri aspetti dell’organizzazione, consente una cooperazione efficace ed efficiente.
Un ambiente data-driven gode di feedback rapidi, che permettono ad ogni membro della forza lavoro di implementare i cambiamenti in modo rapido ed efficace.

5. Big Data e le SFIDE DELLE SOCIETÀ MANIFATTURIERE
Nonostante le industrie godano di numerosi vantaggi grazie ai Big Data, molte aziende manifatturiere non beneficiano ancora pienamente dei vantaggi di tali dati per trasformare le operazioni.
Parte delle motivazioni è che – trattandosi di un settore della vecchia guardia – per tradizione è un industria più lenta a integrare soluzioni IT innovative rispetto alle società incentrate sui software. Gran parte delle infrastrutture IT sono state sviluppate prima del cloud, prima dello storage a basso costo e prima della connettività universale. Ciò spiega il motivo per cui la maggior parte delle aziende manifatturiere tardino ad innovare.

I Big Data e l’industria

L’industria manifatturiera è molto più complessa rispetto ad altri settori industriali che hanno implementato le tecniche dei Big Data. L’interruzione delle linee di montaggio per implementare le correzioni da parte del software possono portare a enormi perdite che condurrebbero un’azienda alla bancarotta. Inoltre, una produzione di fabbrica non può funzionare su versioni beta di un software, perché si incorrerebbe nel rischio di provocare morte o lesioni in impianti che si occupano di veicoli o altre apparecchiature sensibili.
Le aziende devono anche sapere come, quando e dove estrarre i dati e quali siano gli strumenti analitici adatti a produrre dati significativi. Solo negli Stati Uniti, vi è un disperato bisogno di oltre un milione di analisti e gestori di dati che possano contribuire a dare senso ai Big Data.
Nonostante questi e altri intralci, i Big Data danno beneficio all’industria manifatturiera in diversi modi. Il settore manifatturiero è un valore di circa 11 miliardi di dollari, con gran parte del settore ancora in ritardo in termini di adozione delle tecnologie digitali. I Big Data e i software di analisi possono contribuire a portare questo settore a livelli inimmaginabili di crescita nei prossimi anni.
E questa infografica lo illustra nel modo più chiaro.
Big Data infografica
Big Data Manifattutiero industria


5 modi in cui i Big Data cambieranno l’industria manifatturiera - Ultima modifica: 2016-12-18T13:21:56+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Snom Technology

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!