ChatGPT cos’è, come funziona e può sostituire Google?

Il chatbot con intelligenza artificiale ChatGPT si sta facendo conoscere come uno strumento responsivo e veloce, in grado di soppiantare i motori di ricerca.

ChatGPT è diventato virale nelle ultime settimane del 2022. Le risposte del nuovo chatbot realizzato da OpenAI hanno inondato i feed dei social media: in cinque giorni, ChatGPT ha superato un milione di utenti, secondo la stessa azienda autrice del progetto che è stata fondata da Elon Musk. Le capacità dello strumento basato sull’intelligenza artificiale sono tali che alcuni esperti si stanno chiedendo se sarà in grado di sostituirsi a Google e agli altri motori di ricerca. L’ennesima innovazione con AI sembra pronta a rivoluzionare l’utilizzo del web per milioni di utenti nei mesi a venire.

ChatGPT

ChatGPT come funziona

ChatGPT si presenta coma una pagina web dove si può conversare, via immissione di testo come in una normale chat, con un programma dotato di intelligenza artificiale creato per semplificare l’interazione umana con i bot. È definito un chatbot AI conversazionale pensato per aiutare gli umani a saperne di più sull’intelligenza artificiale ed è stato addestrato su un’enorme quantità di materiali scientifici e tecnici.

ChatGPT è stato lanciato come prototipo nel novembre 2022 e ha rapidamente attirato l’attenzione per le sue risposte dettagliate e articolate in molti campi; alcune risposte non precise sono indicate come difetto iniziale dovuto alla poca esperienza del chatbot. Dato che è dotato di apprendimento automatico, con un maggiore utilizzo aumenterà anche la precisione nelle risposte. “Sono un programma di intelligenza artificiale progettato per aiutare a rispondere a domande e fornire informazioni su una vasta gamma di argomenti. In qualità di AI, sono in grado di elaborare e analizzare grandi quantità di dati e posso fornire risposte a domande e domande sulla base delle informazioni su cui sono stato formato. Non ho sentimenti o preferenze personali e sono qui per fornire informazioni e assistenza al meglio delle mie capacità”, è la risposta che dà ChatGPT quando si chiede che cosa sia.

ChatGPT evoluzione dei motori di ricerca

La vastità della conoscenza del bot fa pensare che possa sostituirsi a Google quando le mancanze del primo periodo saranno colmate. “La ricerca Google ha i suoi vantaggi, in particolare la quantità di dati e le risorse più ampie di cui dispone per raccogliere i dati. Eppure ChatGPT ha un superpotere, creando una comunicazione bilaterale a livello umano, che sta superando i limiti di Google Search nel catturare l’intelligenza umana” ha detto l’esperto di AI Nima Schei. OpenAI ha affermato che fra le limitazioni di ChatGPT esiste la possibilità di ricevere risposte plausibili, ma errate e prive di senso. Uno dei rischi immediati è l’aumento della disinformazione guidata dall’intelligenza artificiale, specialmente nei social media e nei motori di ricerca. Per questo al momento Google e gli altri search engines restano la soluzioni migliore alle domande sul web, ma presto questo scenario potrebbe cambiare.

ChatGPT, OpenAi e Microsoft

Poiché ChatGPT non effettua ricerche su internet, si può considerare come uno strumento per integrare e potenziare una ricerca fatta sul web. Inoltre, c’è un altro aspetto degno di nota: Microsoft ha investito in OpenAI per un importo di un miliardo di dollari e, dato che l’azienda di informatica possiede anche il motore di ricerca Bing, è difficile che voglia sostituire la funzione di ricerca online con il chatbot. Gli esperti affermano che, sebbene Chat GPT sia una pietra miliare dell’avanzamento dell’AI, non sostituirà a breve Google. Tuttavia, l’ascesa e la popolarità di ChatGPT segnalano un cambiamento, offrendo uno sguardo su dove potrebbero essere diretti gli strumenti di ricerca online in futuro.


ChatGPT cos’è, come funziona e può sostituire Google? - Ultima modifica: 2022-12-29T13:30:31+00:00 da Andrea Indiano

Giornalista con la passione per il cinema e le innovazioni, attento alle tematiche ambientali, ha vissuto per anni a Los Angeles da dove ha collaborato con diverse testate italiane. Ha studiato a Venezia e in Giappone, autore dei libri "Hollywood Noir" e "Settology".

Arduino
IT Trends 2023

IT Trends 2023

Scopri i trend IT per il 2023, segui l’evento online per conoscere quali saranno le tecnologie, le strategie e le nuove piattaforme che cambieranno il panorama dell’innovazione nel corso del 2023. Iscriviti per sapere di più.

Iscriviti al webinar

You have Successfully Subscribed!