Computer Gross: nasce la catena dei Cash&Carry di valore

Computer Gross ha inaugurato il suo Cash&Carry a Milano, esattamente a Peschiera Borromeo in via Achille Grandi 4.

Computer Gross ha inaugurato il suo Cash&Carry a Milano, esattamente a Peschiera Borromeo in via Achille Grandi 4.
È una notizia importante per due motivi, anzi potremmo dire per due materie: storia e geografia.
Per storia, perché Computer Gross non ha aperto Cash&Carry quando andavano di moda, quando tutti (più o meno) i distributori, si sono messi ad aprirne o ad acquisirne.
Per Geografia perché è a Milano, dopo quello aperto a Firenze: è il primo fuori dalla Toscana, sede storica del distributore.
Con l’apertura di Milano si traccia una linea, un progetto, un disegno che porterà ad altre inaugurazioni da qui a fine anno, forse 10.
Computer Gross ha aspettato, ha elaborato un suo particolare approccio al Cash&Carry, la strategia è diversa dalle catene che si sono diffuse nel passato, innanzitutto perché Computer Gross è un distributore diverso: concentrato su un numero ben definito di brand, specializzato nei progetti a valore e impegnato a scegliere con cura le tecnologie e i marchi da inserire nel portafogli.

Il Cash&Carry, ovviamente, risponde alle logiche di questa tipologia specifica di punto vendita: l’offerta è accessibile a tutti, non si trovano 8tanto per fare un esempio) i grandi server che costituiscono un elemento significativo dell’offerta del distributore toscano, ma si vede (anche in questa nuova forma di presenza) l’identità del distributore, il suo DNA.
Ci sono tanti brand a scaffale, ma non una folla, ognuno ha uno spazio ampio nel quale si possa vedere in modo completo la gamma offerta, una parte significativa dello spazio è dedicato alle aule, perché la formazione è uno dei compiti affidati alle strutture dei Cash&Carry che quindi hanno anche la funzione di rappresentare un punto di presenza territoriale di Computer Gross.
Si rivolgono quindi sia ai clienti tradizionali del distributore che possono recarsi nel Cash&Carry per seguire i corsi, fare le certificazioni, acquistare al momento ciò che gli occorre, ma anche ad una nuova fascia di clienti che non vedeva in Computer Gross il partner di riferimento.
Sono due le linee di sviluppo che guidano il nuovo progetto:
portare il valore della formazione su tutto il territorio
servire una nuova fascia di clienti che possono trovare nel Cash&Carry un punto di riferimento e cominciare a testare i servizi Computer Gross.

Se si guarda la panorama competitivo in cui si inseriscono si potrebbe pensare ad un nuovo concorrente per i Cash&Carry esistenti, non è così, almeno non è solo questo. In realtà uno dei mercati che queste strutture vanno a servire è proprio quello del valore con un punto di presenza locale che spesso manca ai distributori che operano nella stessa fascia.
Dal punto di vista visivo sia quello di Firenze, che quello di Milano, sono caratterizzati dal Tricolore perché Computer Gross è l’unico grande distributore totalmente italiano e vuole farlo sentire ai propri clienti.
“Sarà il luogo ideale per trovare informazioni e disponibilità su prodotti Leader del settore informatico e ricevere preziosi suggerimenti sui principali trend di mercato attraverso una consulenza specializzata e una formazione costante garantita da personale esperto e competente – ha dichiarato Paolo Castellacci – presidente di Computer Gross – questo nuovo percorso, continuerà con l’apertura di altri Cash & Carry nelle principali città Italiane e ci consentirà di avvicinarci ulteriormente ai rivenditori, di raccogliere preziosi suggerimenti e di consolidare ed instaurare nuovi rapporti che vanno al di là delle tradizionali relazioni di business”.


Computer Gross: nasce la catena dei Cash&Carry di valore - Ultima modifica: 2015-03-25T17:20:39+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Arduino

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Qui trovi la nostra Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!