Jaguar Land Rover al lavoro per auto connesse e autonome

Nel Regno Unito, Jaguar Land Rover collabora con Ford e il Tata Motors European Technical Centre nella sperimentazione di tecnologie per auto connesse

Le tecnologie dei veicoli connessi e autonomi sono una delle attuali priorità di ricerca di Jaguar Land Rover, che a tale scopo sta allestendo una flotta di oltre 100 veicoli sperimentali che nei prossimi quattro anni saranno oggetto di un’ampia gamma di test. Negli anni a venire queste tecnologie miglioreranno la guida, rendendola più intelligente, sicura e più ecologica.
Tony Harper, Head of Research di Jaguar Land Rover, dichiara: “Sappiamo che esiste un immenso potenziale di queste tecnologie per i futuri veicoli di tutto il mondo. Finora ci siamo concentrati sulla comunicazione fra veicoli Jaguar e Land Rover, e questa collaborazione è un passo importante verso una completa cooperazione futura fra tutti i Veicoli Connessi ed Autonomi.
“Il nostro obiettivo è fornire a chi guida le informazioni giuste nel momento giusto, e la collaborazione con altre Case Costruttrici diventa essenziale per mantenere questo impegno con i nostri clienti. Jaguar Land Rover studia le tecnologie dei veicoli autonomi e semiautonomi mirate a eliminare i lati più monotoni della guida e a renderla sempre più piacevole. La nostra visione è rendere l’automobile autonoma attiva nel maggior numero possibile di situazioni di vita reale, su asfalto o in off-road, e con qualsiasi condizione atmosferica”.

Tecnologie dei Veicoli Connessi ed Autonomi
Con il sistema Advanced Highway Assist il veicolo può effettuare i sorpassi automaticamente, o rimanere nella propria corsia in autostrada senza che il guidatore debba agire sul volante o sui pedali.
Il sistema Electronic Emergency Brake Light Assist allerta il pilota se il veicolo di fronte frena bruscamente o all’improvviso. Questo diventa particolarmente utile in situazioni di nebbia o se il veicolo di fronte non è visibile perché nascosto da un ostacolo o dosso.
Immaginate di attraversare Londra o Parigi con tutti i semafori verdi. Questo diventa possibile con il Green Light Optimal Speed Advisory. L’auto si connette ai semafori e indica al guidatore la velocità più appropriata per raggiungerli quando la luce è verde, migliorando così il flusso del traffico e le emissioni di CO2, oltre che il piacere della guida.


Jaguar Land Rover al lavoro per auto connesse e autonome - Ultima modifica: 2016-10-25T11:00:30+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Snom Technology

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!