Premi scientifici internazionali, la medaglia Dirac per la prima volta a un’italiana

Ad Alessandra Bonanno il prestigioso riconoscimento a livello mondiale per gli studi sulle onde gravitazionali

Sembra proprio essere l’anno dei colori azzurri in ogni ambito professionale il 2021. Un’altra medaglia prestigiosa è infatti arrivata per l’Italia ma nel panorama dei premi scientifici internazionali e ad ottenerlo è stata per la prima volta una nostra connazionale. Parliamo della medaglia Dirac e lei è una ricercatrice italiana, Alessandra Buonanno, che lavora in Germania, nell’Istituto Max Planck per la Fisica gravitazionale di Potsdam.

Assegnata dal Centro Internazionale di Fisica Teorica Abdus Salam (Ictp), la medaglia Dirac premia Buonanno per le sue ricerche teoriche alla base della rilevazione delle onde gravitazionali. Oltre a essere la prima italiana, Buonanno è la seconda donna in assoluto a ricevere la medaglia Dirac. Con lei sono stati premiati i fisici Thibault Damour, Frans Pretorius e Saul Teukolsky.

Chi è Alessandra Bonanno

La seconda donna in assoluto, la prima italiana a ricevere la prestigiosa medaglia Dirac, uno dei più importanti premi scientifici internazionali e mondiali per la Fisica è a capo della divisione di Astrofisica e Relatività Cosmologica dell’istituto tedesco Max Planck. Dopo la laurea e il dottorato di ricerca in Fisica all’Università di Pisa, la ricercatrice ha lavorato al Cern di Ginevra e poi in Francia, nell’Institut des Hautes Etudes Scientifiques (Ihes). Ha inoltre lavorato nel Laboratorio di Astrofisica e Cosmologia (APC) di Parigi (2001), nell’Università del Maryland (2005) e nel 2014 è stata nominata co-direttrice dell’Istituto Max Planck per la fisica gravitazionale di Potsdam.

premi scientifici internazionali Alessandra Bonanno premio Dirac

https://cupofgreentea.it

Alessandra Bonanno è considerata uno dei pionieri nel combinare risultati di calcoli analitico-relativistici e simulazioni numerico-relativistiche per il calcolo efficiente e preciso di modelli di forme d’onda che possono essere utilizzati per la ricerca di onde gravitazionali emesse quando si uniscono oggetti binari compatti. Cioè quando si scontrano (o meglio si fondono, ma gli effetti sono comunque ciclopici) due buchi neri. Proprio questi modelli sono stati utilizzati per rilevare per la prima volta le onde gravitazionali dalla fusione di buchi neri e per derivarne le proprietà astrofisiche e cosmologiche.

Premi scientifici internazionali, i complimenti di Mario Draghi

Non sono mancati come spesso accade i complimenti del premier Mario Draghi: “Congratulazioni a Alessandra Buonanno, insignita con uno dei più prestigiosi premi scientifici internazionali per le sue ricerche sulle onde gravitazionali. Un importante riconoscimento che dà lustro al nostro Paese nell’ambito della ricerca scientifica


Premi scientifici internazionali, la medaglia Dirac per la prima volta a un’italiana - Ultima modifica: 2021-08-10T12:00:00+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Arduino

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Qui trovi la nostra Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!