App Immuni, 9,5 milioni download e un call center nazionale

Lombardia prima per notifiche, Sul podio anche Emilia Romagna e Lazio, oltre 2mila i positivi

I download dell’applicazione Immuni per il tracciamento dei contatti in chiave anti-Covid hanno raggiunto i 9,5 milioni. Il dato, riferito al 29 ottobre, è fornito dal ministero della Salute e pubblicato sul sito di Immuni. Le notifiche di possibile esposizione al coronavirus inviate dalla app hanno raggiunto la cifra di 54.652, mentre gli utenti positivi al Covid che hanno caricato le proprie chiavi sono 2.106. Il picco giornaliero è stato raggiunto il 30 ottobre con 180 utenti positivi.

A livello geografico i dati settimanali riferiti al periodo 19-25 ottobre mostrano il primato della Lombardia, con 3.672 notifiche e 112 casi di positività. Seguono l’Emilia Romagna (2.387 notifiche, 83 positivi) e il Lazio (2.359 messaggi di possibile esposizione e 67 positivi). Fuori dal podio Piemonte (2.162 notifiche, 48 casi) e Toscana (873 notifiche e 56 casi).

App Immuni, un call center nazionale

E con l’aumento dei download arriva anche call center nazionale dedicato, istituito dal decreto Ristori, da oggi in Gazzetta ufficiale. Risponde a un problema di cui si erano lamentati moltissimi utenti di quest’app. Dopo aver ricevuto la notifica, che li avvisava di un avvenuto contatto a rischio con una persona contagiata dal virus, erano costretti a inseguire il proprio medico per sapere cosa fare; e se quello era irreperibile o non era istruito sul da farsi scattava il panico.

App Immuni: si parte, c’è il codice sorgente e la data della fase di test

Nel capitolo dedicato alla salute viene specificato che “il Ministero della Salute attiva un servizio nazionale di supporto telefonico e telematico alle persone risultate positive al virus SARS-Cov-2 che hanno avuto contatti stretti o casuali con soggetti risultati positivi o che hanno ricevuto una notifica di allerta attraverso l’applicazione Immuni, i cui dati sono resi accessibili per caricare il codice chiave in presenza di un caso di positività”. Per questa finalità è autorizzata “la spesa di 1.000.000 di euro per l’anno 2020 e 3.000.000 di euro per il 2021“.

app immuni

E’ un altro passo nel perfezionamento del contact tracing, dopo l’entrata in vigore del Dpcm del 18 ottobre 2020 che ha reso obbligatorio il caricamento dei codici delle persone positive da parte delle Asl.


App Immuni, 9,5 milioni download e un call center nazionale - Ultima modifica: 2020-11-02T08:30:49+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Arduino

Resistere e ripartire con la tecnologia

Si riuniranno tutte le più importanti aziende tecnologiche: VMware, AWS, Google Cloud, Microsoft e IBM.

Il momento è davvero complesso, ma ci può portare, ad un nuovo inizio, in cui la tecnologia diventa centrale nella società e nell’economia. Ne parliamo con i leader del cloud nello straordinario evento "VMware Shape your Future" il 24 novembre, in streaming dagli studi TV Mediaset.

You have Successfully Subscribed!