Apple addio all’automobile, ora lavora a un software per la guida senza conducente

Apple sta accantonando le ambizioni sulle auto a guida autonoma per favorire la creazione di un software per la guida senza conducente

Il Project Titan, la divisione automobilistica del gigante della tecnologia di Cupertino, sta spostando la propria attenzione. Apple starebbe mettendo da parte le proprie ambizioni sulla creazione di un’auto a guida autonoma, sebbene l’idea non sia stata ancora scartata del tutto. Il progetto consisterebbe nello sviluppo di un software per la guida senza conducente capace di adattarsi alle flotte delle case automobilistiche già esistenti.
Dal lancio dell’iniziativa, avvenuto nel 2014, Apple ha consultato esperti e veterani dell’industria automobilistica e si pensava che il progetto di auto a guida autonoma potesse vedere la luce entro il 2020.

I rumors riguardo lo spostamento verso il software per la guida senza conducente sono iniziate a girare a partire dallo scorso luglio, quando Apple ha assunto uno dei capi della divisione software automobilistici di Blackberry. Secondo un report di Bloomberg, i dirigenti della società avrebbero dato un ultimatum alla divisione automobilistica di Apple, fissato per la fine del 2017, momento in cui dovrà provare la fattibilità del sistema a guida autonoma e decidere per la direzione finale.
Il progetto ha fatto emergere dei fattori di conflitto quando Steve Zadesky, precedentemente ingegnere per la Ford e designer per iPod, ha abbandonato il progetto Titan all’inizio del 2016. Lo ha sostituito Bob Mansfield in aprile ed è stato proprio lui a sottolineare quanto fosse rischioso competere direttamente con Tesla, puntando invece a concentrare gli sforzi verso la piattaforma di guida autonoma.

Lo scorso settembre il New York Times aveva già riportato la notizia del licenziamento di decine di dipendenti della divisione automobile. Il mese dopo, in centinaia hanno lasciato il team precedentemente composto da un migliaio di persone. Solo alcuni di loro sono stati riassegnati a nuove mansioni. Ciò nonostante il numero dei membri del team dovrebbe essere rimasto pressoché stabile, perché Apple ha ingaggiato nuove figure professionali per consolidare il team che si dedica al software.
Sembrerebbe essere difficile, se non impossibile, tener testa ai test già messi in atto da tempo da Tesla e Uber in ambito di guida autonoma. Solitamente le aziende che si occupano di mobile e software godono di ampi margini di guadagno quando mettono a disposizione le proprie innovazioni tecnologiche, mentre I produttori di auto ottengono circa un 10% di margine netto.
Google ha già stabilito che non produrrà alcuna automobile, ma un pilota AI. Apple sembra che stia percorrendo la stessa strada.


Apple addio all’automobile, ora lavora a un software per la guida senza conducente - Ultima modifica: 2016-10-19T12:44:50+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Packaging Premiere

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!