Google Cloud: tutte le novità presentate al Google Cloud Next

Al Google Cloud Next di aprile, Sundar Pichai, CEO di Google ha presentato le novità nel cloud: Anthos, novità per cloud storage, warehouse e per Gmail.

Google Cloud Next di aprile, l’annuale evento organizzato a San Francisco dall’azienda di Mountain View, quest’anno ha ospitato oltre 30mila partecipanti. Sundar Pichai, CEO di Google ha presentato le novità di Google Cloud.

Googli Cloud Novità

Le più rilevanti sono:

  • La piattaforma Anthos, che farà risparmiare tempo agli sviluppatori di applicazioni.
  • Sarà invece molto utile alle aziende che devono archiviare i dati per lunghi periodi il nuovo tipo di cloud storage.
  • Molta attesa c’è anche per le nuove funzionalità di Google Cloud Warehouse cresciuto nell’ultimo anno del 300%.
  • Non potevano mancare  novità per i 15 anni di Gmail aggiornato con Smart Compose ora disponibile in spagnolo, francese, italiano e portoghese e con nuove funzionalità al servizio dell’utente.

La piattaforma Anthos consentirà agli sviluppatori di impacchettare il loro codice una volta sola, quindi di eseguirlo su diversi tipi di cloud, per questo farà risparmiare un sacco di tempo. Attualmente uno sviluppatore potrebbe dover scrivere codice per un’app in esecuzione nel proprio data center, per poi doverlo riscrivere su un altro cloud o in Google Cloud, con Anthos lo potrà fare solo una volta.

Mentre il nuovo tipo di cloud storage ci consentirà di archiviare informazioni, anche mail, per anni e potervi accedere immediatamente al bisogno. È come un’unità di archiviazione digitale e potrebbe essere particolarmente utile per le aziende che devono archiviare i dati per motivi legali o di conformità.

L’utilizzo più frequente di Google Cloud è l’analisi. Le BigQuery o Data Warehouse sono uno degli strumenti basati su cloud per la memorizzazione dei dati in grado di analizzarne velocemente grandi quantità.

Le aziende possono apprendere dai dati e ottenere nuove informazioni che sarebbero difficili da ottenere dai tradizionali data warehouse non cloud. Le nuove funzionalità semplificano l’acquisizione dei dati nel cloud, la pulizia, eliminando le informazioni duplicate, e l’organizzazione.

 

Google Cloud: Intelligenza Artificiale e Machine Learning

 

Una delle aree in cui Google eccelle e su cui può fare leva è di certo l’AI e il machine learning, grazie a diversi tool utili a scienziati dei dati e sviluppatori, reso anche alla portata di molti con il migliorato AutoML, che può automaticamente addestrare modelli. In occasione dell’ultimo Next, è stata rilasciata in beta “AI Platform”, piattaforma di servizi di intelligenza artificiale volta a consentire ai team di sviluppo di realizzare e gestire su Cloud e on-prem progetti di Machine Learning tramite un’interfaccia condivisa. Al contempo sono state potenziate le funzioni di BigQuery per consentire più evolute analisi predittive.

 

Google Cloud Code per applicazioni native

Google Cloud Novità

Ulteriore novità di rilievo è Cloud Code: il nuovo tool è stato lanciato per permettere agli sviluppatori di realizzare applicazioni native Cloud, eliminando un’ampia fetta di operazioni e configurazioni precedentemente necessarie, accelerando, quindi, il processo di sviluppo e invio per test e produzione su cluster Kubernetes.

 

Google Cloud: Sicurezza

Da Kurian stesso, con il mantra “Your Data is Your Data”, è stata sottolineata l’attenzione non solo alla sicurezza, ma anche alla tutela e alla trasparenza dei dati, ponendo l’accento su come Google non possa leggere i dati e, al contempo, garantisca la massima trasparenza e anche il controllo sulla dislocazione geografica dei server utilizzati, rendendo quindi le soluzioni offerte anche uno strumento in più per adeguarsi alle previsioni di normative europee, come il GDPR.

 

L’annuale ricorrenza sembra aver inaugurato un’interessante stagione di crescita di Google Cloud e di rinnovamento del mercato, grazie a, non solo nuovi strumenti, ma un approccio strategico unico che va incontro alle esigenze di aziende e sviluppatori, stabilendo un’inusuale nuova apertura che privilegia il valore di innovazione e servizio.

Sei curioso di conoscere nel dettaglio le novità? Attendendo la presentazione del 25 al MiCo perché non leggi il nostro articolo

“Digitalic n.83, Uomini nel cloud.”

 


Google Cloud: tutte le novità presentate al Google Cloud Next - Ultima modifica: 2019-05-06T06:50:21+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

IQ Test Storage Intelligente

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!