Ecco perché dovresti comunicare online con i video

I video sono contenuti facili da fruire, sono immediati e dritti al punto. Potrebbe servirti un convertitore di file audio e video, oltre a programmi appositi per il taglio

I contenuti video hanno centralizzato l’attenzione di utenti e creator sui social network per tantissime ragioni. Per questo le più popolari piattaforme web hanno spinto l’acceleratore sui video, catalizzando quasi completamente l’attenzione dei naviganti. I video sono contenuti facili da fruire, sono immediati e dritti al punto. Sono anche il contenuto prediletto dagli algoritmi, nonché quello più facile da posizionare sui motori di ricerca. Dopotutto non bisogna dimenticare che il secondo motore di ricerca al mondo è proprio YouTube, una piattaforma che vanta oltre due miliardi di utenti. Proprio per questo se hai un’attività e desideri promuoverla online dovresti valutare l’inserimento di una strategia mirata di video-marketing dal momento che si rivela la più efficace tra tutte le strade percorribili. Non ti stiamo dicendo di lavorare solamente con i video ma che questi sono in grado di portare migliori risultati in breve tempo. Vediamo il perché.

 

Perché i video sono diventati così influenti?

Per prima cosa chiariamo il perché saper editare video è diventato così importante. Sicuramente avrai già sentito parlare di Tik Tok, l’app che spopola non solo tra i più giovani e che ha vissuto una crescita esponenziale mai vista prima. Ebbene quest’app permette di editare video mettendo a disposizione un database incredibilmente vasto di basi audio e di effetti speciali. È stata pensata per essere usata sia come spettatore che creatore e quindi, unisce l’intrattenimento e la creatività con una scrivania di lavoro semplice ed incredibilmente facile da usare. Certamente richiede un po’ di pratica ma è pensata proprio per essere intuitiva. Se a questa aggiungi l’utilizzo di altri strumenti di cui ti stiamo per parlare il gioco è fatto: imparerai a realizzare video di buona qualità per comunicare al mondo i tuoi interessi e la tua creatività.

A prescindere dalla piattaforma scelta per la pubblicazione dei video, tuttavia, è importante ricordare che anche per il 2021 il video marketing sarà centrale per le strategie di grandi e piccole realtà. Per questo dovrai imparare a gestire la produzione e l’editing ma anche a monitorare i risultati raggiunti e a tirare le somme di quanto raccolto. Oltre agli strumenti di editing qui illustrati, dunque, ti suggeriamo di imparare a utilizzare quelli di analisi delle performance. Solo così i tuoi video potranno offrirti performance soddisfacenti e degne di nota.

Prendi dimestichezza con gli strumenti

Per prima cosa, quindi ti suggeriamo di prendere dimestichezza con gli strumenti del mestiere. Per esempio, potrebbe servirti un convertitore di file audio e video, come www.videoconverter.com/it/, oltre a programmi appositi per il taglio, il montaggio e per l’aggiunta di effetti di colore. Oggi possiamo dire che per i piccoli progetti non sarà sempre necessario ingaggiare una troupe professionale, ma sarà possibile effettuare un discreto lavoro anche da casa.

Il professionista può dare quel tocco di perfezione in più che da solo impiegheresti molto più tempo a raggiungere. In ogni caso se hai un piccolo progetto in partenza potresti provare a realizzarlo dotandoti di uno smartphone con fotocamera ad alta risoluzione e, soprattutto, di buone luci e microfoni per girare. Tutto il resto verrà da sé, guardando i migliori specialisti del settore a cui ispirarsi e giocando con la creatività per ottenere gli effetti sperati. Ovviamente anche una buona dose di studio non fa mai male e, quindi, se hai tempo, concediti il “lusso” di imparare da corsi, manuali e saggi sull’argomento.

Non dimenticare mai la strategia

Ovviamente gli strumenti per editare video con lo smartphone sono praticamente infiniti per cui non conta tanto quale sceglierai ma come deciderai di utilizzarlo. Ogni piattaforma web e social ha precise regole che determinano la lunghezza, il tono, il formato e i temi trattati. Per avere successo dovrai valutare anche la strategia comunicativa di content marketing che, certamente, non può mancare.

Per esempio su Instagram e Tik Tok i video devono essere brevissimi e, soprattutto, devono essere centrati con le tendenze del momento, dette anche #trend o #challenge. Su YouTube, invece, la forma più lunga può andare bene ma sempre entro determinati limiti e strategie che influenzano il successo di un contenuto. Prima di prendere dimestichezza con gli strumenti per la produzione low-cost di buoni video per il web, quindi, ti suggeriamo di studiare l’approccio e la strategia, ovvero di stabilire l’obiettivo a cui intendi arrivare e le risorse di cui disponi per raggiungerlo.

Digitalic per Video Converter


Ecco perché dovresti comunicare online con i video - Ultima modifica: 2021-03-07T09:00:14+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

IQ Test Cyber Security

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Qui trovi la nostra Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!