Hasselblad X1D II: caratteristiche e prezzo della Hasselblad “per tutti”

Hasselblad ha annunciato la nuova fotocamera X1D II 50C, che segue il primo modello mirrorless dell’azienda, la X1D del 2016. Si tratta ovviamente ancora di un dispositivo molto costoso, ma più competitivo con le fotocamere mirrorless di medio formato che Fujifilm ha rilasciato negli ultimi due anni, che vengono vendute a meno della metà del prezzo della prima X1D.

Hasselblad X1D II 50C è la nuova fotocamera annunciata dal marchio che fa sognare gli appassionati di fotografia, segue il primo modello mirrorless dell’azienda, la X1D del 2016. La nuova fotocamera è molto simile alla precedente: dal design alle dimensioni, dall’aspetto al sensore da 50 megapixel di medio formato. Ma ci sono delle novità: un nuovo touchscreen più grande, un mirino con risoluzione più elevata e prestazioni notevolmente migliorate. La differenza principale, tuttavia, sta nel prezzo: la fotocamera X1D II sarà disponibile al prezzo di €5.000 per il corpo; un calo significativo rispetto ai €7.900 del primo modello al momento del lancio.

Si tratta ovviamente ancora di un dispositivo molto costoso, ma rende la X1D II molto più competitiva con le fotocamere mirrorless di medio formato che Fujifilm ha rilasciato negli ultimi due anni, che vengono vendute a meno della metà del prezzo della prima X1D.

Hasselblad X1D II

Hasselblad X1D II prezzo: costa “solo” 5.000 euro

Hasselblad X1D II: prestazioni

Hasselblad ha anche capito che le prestazioni originali dell’X1D erano carenti. Nonostante i numerosi aggiornamenti del firmware dopo il lancio della fotocamera, la X1D è stata spesso descritta come “scarsina”, con lunghi tempi di avvio, una risposta lenta agli input e tempi di scatto non ottimali. L’azienda afferma che il tempo di avvio della Hasselblad X1D II è stato ridotto del 46%, le riprese continue sono state accelerate del 35% e il frame rate della visualizzazione live è stato aumentato del 62%. I miglioramenti rendono questa fotocamera molto più reattiva e scattante, anche se la X1D II non raggiunge in ogni caso le prestazioni dei modelli mirrorless di formato più piccolo per gli sport da tiro o altre azioni veloci.

 Hasselblad X1D II

Hasselblad X1D II

 

Fotocamera X1D II: design

Dal punto di vista del design, la Hasselblad X1D II è quasi indistinguibile dal primo modello, ma è comunque una fotocamera sorprendentemente compatta, date le dimensioni del sensore al suo interno, e ha circa l’ingombro di una Canon Rebel DSLR. L’aggiornamento principale è l’inclusione di un touchscreen da 3,6 pollici, 0,6 pollici più grande di quello della X1D. Il mirino elettronico è ancora uno schermo OLED, ma ora vanta il 55 % in più di pixel e un ingrandimento maggiore rispetto a prima.

Il collegamento con iPad

Hasselblad ha anche sviluppato una nuova funzione per collegare un cavo USB-C ad un iPad, una novità per una fotocamera di medio formato. Funziona con i modelli di iPad Pro di seconda e terza generazione e consente di trasferire le immagini in modo rapido e affidabile all’iPad durante le riprese. L’app di Hasselblad consente anche trasferimenti wireless (anche se molto più lenti rispetto alla connessione cablata), controllo remoto della fotocamera e possibilità di esportare file JPEG o RAW a piena risoluzione o a metà risoluzione.

Fotocamera X1D II

Sensore di immagine e messa a fuoco

Il sensore di immagine e il sistema di messa a fuoco automatica rimangono invariati. Il sensore CMOS da 50 megapixel è stato utilizzato in numerose fotocamere Hasselblad nel corso degli anni e il sistema di messa a fuoco automatica basato sul contrasto è ancora un po’ più lento rispetto ai sistemi di rilevamento di fase prevalenti nei sistemi di piccolo formato. Hasselblad afferma che le migliori prestazioni della fotocamera stessa aiutano a migliorare le prestazioni dell’autofocus, ma non si tratta di un miglioramento notevole rispetto all’X1D.

Gli altri annunci di Hasselblad

Oltre alla fotocamera X1D II, Hasselblad annuncia anche un nuovo dorso digitale per le sue fotocamere del sistema V e un nuovo corpo macchina che è fondamentalmente un dorso digitale su cui si può montare un obiettivo, senza bisogno di una mirrorbox in mezzo. La 907X utilizza gli obiettivi X System di Hasselblad e presenta uno schermo basculante per la composizione di medio formato tradizionale a mezza altezza. Hasselblad afferma che si tratta del più piccolo corpo macchina di medio formato che l’azienda abbia mai rilasciato. Il dorso CFV II 50C utilizza lo stesso sensore da 50 megapixel della X1D II ed è compatibile con le fotocamere del sistema V risalenti al 1957. Ha lo stesso touchscreen inclinabile che si trova sul corpo 907X. Prezzi e disponibilità del CFV II 50C e 907X saranno annunciati entro la fine dell’anno.

Infine, Hasselblad sta introducendo un obiettivo zoom da 35-75 mm f/3.5-4.5 per i suoi sistemi XCD che sarà disponibile in ottobre.

 


Hasselblad X1D II: caratteristiche e prezzo della Hasselblad “per tutti” - Ultima modifica: 2019-06-22T07:44:52+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

IQ Test Storage Intelligente

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!