HPE Innolab: la tecnologia più vicina alle aziende

Ecco come HPE e i suoi partner aiutano i clienti a sfruttare al meglio il valore dei dati

Negli ultimi anni, la quantità di dati a disposizione delle aziende è cresciuta a dismisura. Sempre più imprese cercano di trarre valore da queste informazioni per far emergere opportunità, automatizzare i processi, predire comportamenti o mitigare rischi. È in questo scenario che si collocano gli HPE Innolab, in cui i dati hanno un valore fondante in termini di generazione, governance, controllo e sicurezza.

 

Ecco le opinioni su questo argomento di Mauro Colombo, Hybrid IT Sales and Pre Sales Manager, Hewlett Packard Enterprise Italy e Gianluca Gamberoni, Channel Business Developer, Hewlett Packard Enterprise Italy.

mauro Colombo Hpe InnoLab

Mauro Colombo, Hybrid IT Sales and Pre Sales Manager, Hewlett Packard Enterprise Italy

Data driven, facile a dirsi, ma meno da applicare, senza un aiuto. In che modo HPE e partner aiutano le aziende nello sfruttare il valore dei dati?
I dati sono diventati sempre più importanti nella nostra vita e stanno cambiando il modo in cui viviamo e lavoriamo. HPE ha focalizzato la propria strategia in questa direzione per rendere disponibili soluzioni innovative che permettano di raccogliere, immagazzinare e analizzare i dati nel modo più efficiente possibile, all’edge, nel data center o nel cloud. L’intero portfolio sarà disponibile anche in modalità as-a-Service entro il 2022 espandendo quello già attualmente disponibile.

Solo grandi aziende o anche PMI?
Non solo le grandi aziende ma anche e soprattutto la PMI hanno compreso le potenzialità di questa rivoluzione digitale guidata dai dati. La comprensione è stata seguita da una fase di analisi concreta degli ambiti specifici di applicazione in quanto la tecnologia IT abilitante è ‘trasversale’, ma è necessario verticalizzare la soluzione in funzione dell’effettiva necessità. Nel corso dell’ultimo anno abbiamo collaborato con diverse aziende e partner, passando dalla fase di prototipazione alla messa in produzione.

Come vengono gestite la protezione dei dati e la sicurezza?
La protezione del dato parte dalla classificazione del suo livello di importanza e deve essere tenuta in considerazione all’edge, nel data center e nel cloud. All’interno del portfolio HPE vi sono diverse soluzioni di data protection e i sistemi storage garantiscono alta affidabilità e una protezione delle informazioni on premise o in cloud.

Il portfolio e le competenze specialistiche HPE sono poi completate da quelle dei partner HPE, che garantiscono soluzioni nuove e capacità di system integration su tutto il territorio italiano.

Gianluca Gamberoni, Channel Business Developer di Hewlett Packard Enterprise Italy, dichiara in merito:

“Nel corso degli ultimi anni l’esigenza delle aziende si è spostata da un approccio product-oriented a uno solution-oriented; in aggiunta, complice anche la trasformazione dell’IT da un centro di costo ad uno strumento di business, si è assistito ad un proliferare di player sempre più vasto ed eterogeneo. Questi fattori hanno portato da una parte alla nascita e allo sviluppo di nuovi ecosistemi, dove hardware middleware e mondi applicativi sono sempre più integrati e si spingono al di fuori del perimetro tradizionale del Data Center (pensiamo ai concetti di Edge e IoT); dall’altra le aziende partner HPE che operano nel mondo dell’IT si sono trasformate ed evolute, sviluppando competenze trasversali e/o verticali che vanno ben oltre quelle tipiche di un reseller. Il programma HPE Innovation Lab ha seguito lo stesso percorso, portando dapprima la tecnologia HPE “a km 0”, grazie alla creazione di ambienti dedicati presso i partner HPEInnolab dove le aziende clienti potevano “toccare con mano” le soluzioni ed i prodotti a portafoglio HPE; nell’evoluzione HPE Innovation Lab Next abbiamo voluto fare un passo avanti e abbiamo messo al primo posto le competenze, le soluzioni e l’ecosistema specifico di ogni partner HPE Innovation Lab, dando quindi l’opportunità ai clienti di avere a disposizione e apprezzare la tecnologia HPE come fattore abilitante per ottenere il massimo dalle soluzioni che ogni singolo HPE Innovation Lab mette a disposizione.”

Gianluca Gamberoni HPE InnoLab

Gianluca Gamberoni, Channel Business Developer, Hewlett Packard Enterprise Italy

Ed ecco le testimonianze dei partner che hanno sposato il programma HPE Innovation Lab nella sua evoluzione Next.

Roberto-AgostiniRoberto Agostini, Solution Architect Infrastructure & Cloud di ACS Data Systems:
“All’interno di ACS l’attenzione al Data Management, in un’ottica di big data analytics finalizzata a un vantaggio competitivo, è al centro del business da anni. La nostra visione strategica coincide con il modello innovativo di HPE InnoLab Next, che propone ai clienti nuove tecnologie.”

 

 

Simone_CavazzoniSimone Cavazzoni, Sales Manager, Technology Platform di CDM Tecnoconsulting SpA, Lutech Group:
“Il cliente tipo di Lutech CDM è la media azienda manifatturiera italiana. In realtà di questo tipo, il dato è la base necessaria per alimentare il motore “software” che governa l’azienda. Ecco quindi che l’IT si rinnova e grazie all’introduzione di nuove tecnologie vengono ridefinite e rimodellate le infrastrutture di gestione dei dati. CDM ha nel suo DNA l’attenzione a tutti questi aspetti. Abbiamo trovato in HPE il partner ideale per sviluppare progetti di gestione del dato in tutte le sue declinazioni. L’HPE InnoLab Next ci permette di vedere le soluzioni “live” complete e non solo i singoli prodotti/tecnologie che la compongono.”

 

Tenderini_Andrea Tenderini, Technical Consultant di Sistemi HS:
“Negli ultimi tempi molti clienti hanno dovuto affrontare situazioni critiche relative alla disponibilità dei dati. La scelta strategica di Sistemi HS, intrapresa 15 anni or sono, di sposare il modello di proposizione HPE con architetture hardware in grado di conservare, gestire e preservare il dato con livelli di affidabilità elevati, si è rivelata per la nostra organizzazione un orientamento di business vincente.”

 

 

Alessandro-Niccoli_TTAlessandro Niccoli, Project Manager di TT Tecnosistemi:
“HPE ci ha fornito un’infrastruttura d’avanguardia, grazie alla quale TT Tecnosistemi ha prodotto delle soluzioni che rendono scalabile e sicura la governance dei dati aziendali e costituiscono una piattaforma su cui sviluppare facilmente algoritmi, machine learning, intelligenza artificiale per dare valore alle aziende.”

 

 

Marcello CimbroMarcello Cimbro, HPE Brand Manager, Var Group:
“Var Group e HPE sono in grado garantire ai clienti di qualsiasi settore soluzioni per gestire i dati, realizzare i progetti di innovazione e infine proteggere le informazioni. Insieme, grazie al programma HPE Innovation Lab, stiamo portando sul mercato un messaggio molto forte: Var Group e HPE sono pronte ad aiutare le imprese per trarre immediato beneficio dai dati.

 

 

Digitalic per HPE


HPE Innolab: la tecnologia più vicina alle aziende - Ultima modifica: 2020-01-07T10:35:14+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

IQ Test Storage Intelligente