Google I/O 2019, ecco tutte le novità annunciate

A Mountain View in California è andato in scena l’atteso keynote Google I/O 2019 che ha svelato i nuovi prodotti dell’azienda del motore di ricerca più usato al mondo.

Nuovo appuntamento con un keynote dalla California: questa volta è il turno di Google che in grande stile nell’anfiteatro Shoreline, nel cuore della Silicon Valley, ha messo in atto il keynote Google I/0 2019. Il CEO dell’azienda Sundar Pichai e soci hanno parlato dello smartphone Pixel 3A, di Android Q e di molto altro ancora.

Google I/O 2019

Google I/O 2019: Dj con intelligenza artificiale

Si parte con una chicca per gli appassionati tech: il pre-show è fatto da una coppia di dj, uno dei quali è un automa dotato di intelligenza artificiale. Poi sale sul palco Pichai che dopo le frasi di rito sulla crescita dell’azienda ha parlato delle novità del progetto capostipite di tutto: il motore di ricerca. Google Search sarà migliorato con risultati personali, news dettagliate e ordinate cronologicamente e pannelli di descrizione maggiormente intuitivi. Inoltre ci sarà la possibilità di vedere brevi clip e modelli 3D di moltissime cose che ogni giorno vengono cercate su Google. Chi ha l’applicazione Lens (che riconosce le immagini in diretta visualizzate attraverso la fotocamera) potrà “portare in vita” le ricerche con la realtà aumentata.

Google Search cambia: realtà aumentata e nuovi risultati approfonditi

La privacy al centro di Google I/O 2019

Come per tutti gli altri big della Valley, anche per Alphabet la privacy è importante. La possibilità di cancellare dati personali, percorsi e ricerche sarà facilitata e poi saranno aggiunti gli accessi in incognito a Google Maps ed altre app.
L’assistente virtuale Google Assistant è diventato dieci volte più veloce: questi sono proprio i termini usati dall’azienda. Si potranno dare ordini e fare domande all’assistente vocale in successione e senza necessità di ripetere Ok Google. La comprensione delle parole da parte del sistema è stata migliorata notevolmente.

Nest Hub Max e il maxi display

Si è parlato anche di prodotti reali e non solo virtuali al Google I/0 2019. L’Home Hub diventa Nest Hub Max con uno schermo di dieci pollici e una potente fotocamera incorporata. Perfetto per una casa smart da cui comandare elettrodomestici e altro, il nuovo tablet costerà 229 $ nella versione large.

Advertising

Android Q con Live Caption

Molta attenzione anche sul nuovo sistema operativo Android Q: ci sarà il “Dark theme”dallo sfondo scuro per la visione al buio e per risparmiare sulla batteria. Inoltre ecco il “Focus mode” creato per non avere distrazioni dato che disabilita app e messaggistica. Per la privacy ecco un parental control migliorato e maggiore sicurezza anche per i dispositivi meno avanzati. Particolare la novità Live Caption: questo programma consente di ottenere una trascrizione in tempo reale di ciò che viene detto in qualsiasi video o audio e in ogni app. Utilizza l’apprendimento automatico locale, quindi non viene inviato nulla e non è necessaria una connessione internet per utilizzarlo.

Presentato Pixel 3A

Google Pixel 3a e 3a XL: le caratteristiche dello smartphone economico

Infine l’atteso smartphone Pixel 3A. La presa per le cuffie c’è ancora (niente AirPods in stile Apple per ora) e il prezzo di partenza è 399 $ (479 per la versione XL). Schermo OLED da 5.6 pollici, RAM di 4GB, processore Snapdragon 670 e fotocamera posteriore da 12 megapixel (8 per la frontale).

C’è la modalità Night Sight per le foto in notturna e i telefoni saranno disponibili nei colori bianco, nero e lilla. L’assenza di caricamento wireless e di resistenza all’acqua ha già fatto storcere il naso a qualche blogger americano, ma il prezzo relativamente basso (in pratica la metà di un iPhone di pari portata) per uno smartphone di questo livello farà sicuramente aumentare l’interesse. Si tratta di uno smartphone veloce, sicuro ed economico: gli stessi valori emersi da questo Google I/O 2019 che come sempre dovrà attendere la risposta del mercato.

di Andrea Indiano


Google I/O 2019, ecco tutte le novità annunciate - Ultima modifica: 2019-05-07T21:52:38+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Skin Fujitsu

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!