Samsung procede spedita nella direzione del display completamente edge-to-edge, e lo fa presentando un nuovo tipo di tecnologia per la trasmissione del suono.

samsung-display-suono

Non è la prima volta che ne sentiamo parlare, già diversi mesi fa furono resi noti alcuni speciali brevetti della compagnia di DJ Koh che contenevano una caratteristica molto interessante.
Si chiama Sound on Display, abbreviato nell’acronimo SoD, ed è proprio quello che pensi: un display che riesce a riprodurre il suono attraverso la sua superficie.

Nel corso dei mesi, più volte Samsung ha fatto presente di lavorare a questo tipo di trasmissione dei suoni, non da ultimo in occasione dell’AMOLED Forum in Cina, ovvero una conferenza dedicata ad alcuni dei più stretti ed importanti partner della società, tutta incentrata sulle caratteristiche dei nuovi display della casata coreana.

Come funziona il Sound on Display di Samsung

samsung-display-suono

 

Da molto tempo Samsung sta lavorando a diverse migliorie da apportare ai suoi display AMOLED per riuscire ad ottimizzare l’esperienza visiva dell’utente, ma anche per affinare in maniera sensibile tutti gli elementi che possiamo trovare sulla superficie anteriore dei suoi smartphone.

La tecnologia Sound on Display di Samsung sfrutterebbe la vibrazione dello schermo, abbinata alla capacità audio della conduzione ossea per riprodurre un suono che, secondo quanti hanno provato questa esperienza, risulti forte, chiaro e pulito.
Scendendo in dettagli più tecnici, pare che il display di Samsung, rigorosamente OLED, sia dotato di un elemento piezoelettrico, che abbia la funzione di riprodurre il suono dallo schermo del device; un po’ come accade per i pickup piezoelettrici che hanno la funzione di amplificatori su alcuni strumenti musicali.

Abbiamo già avuto modo di scoprire come vengono impiegate questo tipo di tecniche: esistono infatti cuffie a conduzione ossea, molto popolari tra gli sportivi, che permettono di ascoltare musica senza, però, impedire l’ascolto di suoni e rumori esterni.
Ma proposito proprio di display che emettono suono, abbiamo già gli esempi della tecnologia Acustic Surface di Sony e il Crystal Sound OLED TV di LG.

I vantaggi di questa tecnologia

Ormai sembra ovvio che lo scopo di Samsung sia quello di espandere il display dei suoi smartphone al massimo delle loro possibilità, sfruttando ogni minima porzione della facciata anteriore dei telefoni per ampliare l’esperienza visiva.
In questo modo, sfruttando la tecnologia del suono su display, Samsung riesce ad abolire l’ormai sottilissima capsula auricolare dell’altoparlante, a favore di un display a tutto schermo.
Dopo l’adozione dell’Infinity O-Display, ovvero, uno speciale display senza notch e con soltanto un foro per ospitare la camera anteriore, il Sound on Display ci sembra il naturale passo successivo per sgombrare i display degli smartphone. Inoltre, grazie alla propagazione del suono su schermo, non sarà più necessario rendere impermeabile la capsula auricolare, con conseguente vantaggio in termini di protezione da infiltrazioni di acqua e polvere dei device Samsung.

Sembra che dopo mesi e mesi di lavoro, sviluppo e rumors, la tecnologia sia ormai pronta per essere presentata al grande pubblico: che il Consumer Electronic Show di Las Vegas che si svolgerà dall’8 all’11 gennaio possa essere il palcoscenico adatto?

IQ Test reti aziendali

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!