Prevedere le epidemie come il meteo: Microsoft Premonition

L’azienda fondata da Bill Gates vuole sfruttare l’intelligenza artificiale per le malattie portate dalle zanzare. Ecco Microsoft Premonition.

Microsoft Premonition è il nome del nuovo ambizioso progetto di una delle ditte tech più famose al mondo. Sulle orme del suo fondatore Bill Gates, ormai impegnato a tempo pieno nella beneficenza e nella lotta alla povertà, Microsoft si lancia nelle premonizioni, ma la magia non c’entra nulla: in questo caso si parla di intelligenza artificiale e della prevenzione di malattie causate dalle punture di zanzare. Malaria, dengue e Zika sono solo alcune delle patologie portate da questi insetti che ancora oggi provocano milioni di morti in varie zone del mondo. Microsoft Premonition ha l’obiettivo di studiare le epidemie e prevenirne la diffusione per permettere alle autorità di prendere le giuste precauzioni e salvaguardare i cittadini.

Microsoft Premonition

Microsoft Premonition: anni di lavoro in laboratorio

Cinque anni dopo l’inizio del progetto in forma sperimentale, Microsoft Premonition è stato presentato di recente come un programma che, attraverso sensori avanzati e intelligenza artificiale, può individuare i segni di un’epidemia prima che si verifichi. L’azienda con sede a Redmond negli Usa spera in questo modo di creare una rete di protezione dalle minacce biologiche per le popolazioni del mondo maggiormente colpite da questi problemi ricorrenti. Al fine di rintracciare sciami di zanzare che potrebbero trasmettere le malattie, gli algoritmi di Premonition analizzeranno i dati di tracciamento per scovare i segni rivelatori di un’epidemia in atto, proprio come i programmi di previsione meteorologica cercano gli indizi di una tempesta in arrivo.

“Microsoft Premonition punta a prevedere la distribuzione e l’evoluzione di microbi, virus e animali portatori di malattie nel bioma terrestre o nella vita intorno a noi. Se il bioma potesse essere monitorato come il tempo atmosferico, i patogeni ambientali potrebbero essere rilevati in anticipo e le epidemie fermate prima che causino grandi danni” spiega la ditta sul proprio sito.

Il primo test in Texas

I ricercatori, dopo le prime prove a Redmond e in Tanzania, hanno posto circa cento stazioni di sensori nella contea di Harris, in Texas, per monitorare sciami di zanzare che potrebbero trasmettere malattie.

La contea che comprende la città di Houston ha una popolazione di 4,7 milioni di abitanti: qui gli esperimenti hanno lo scopo di determinare se le trappole per zanzare dotate di sensori potranno identificare i particolari tipi di zanzara che causano le malattie da sconfiggere. Durante uno dei primi test sul suolo texano, il sistema ha registrato un tasso di accuratezza del 90% per l’identificazione delle zanzare legate al virus Zika. Non un’impresa da poco, considerando che esistono circa 3.600 specie conosciute di zanzare, cinquanta delle quali attive nella contea di Harris.

Microsoft Premonition e le zanzare

“Premonition è un avanzato sistema di allerta precoce che combina piattaforme di rilevamento robotiche, intelligenza artificiale, analisi predittiva e metagenomica su scala cloud per monitorare in modo autonomo animali portatori di malattie come le zanzare, raccogliere roboticamente campioni ambientali e quindi scansionarli genomicamente per minacce biologiche – scrive Suzanne Choney di Microsoft News Center – come le previsioni del tempo, le sue analisi utilizzano il cloud computing su scala, sfruttando i più recenti progressi in Azure IoT e Azure Data Lake su Microsoft Azure. Oggi, i sistemi di Premonition hanno scansionato più di 80 trilioni di paia di basi di materiale genomico da campioni ambientali per minacce biologiche”. Il passo successivo è essere in grado di prevedere quando e dove potrebbe emergere la minaccia, non solo tra 24 ore, ma persino tra un mese. Un’ambizione più che interessante, osservando le difficoltà che il mondo sta vivendo durante una crisi come quella del coronavirus, anch’essa epidemica.


Prevedere le epidemie come il meteo: Microsoft Premonition - Ultima modifica: 2020-10-23T08:42:57+00:00 da Andrea Indiano

Giornalista con la passione per il cinema e le innovazioni, attento alle tematiche ambientali, ha vissuto per anni a Los Angeles da dove ha collaborato con diverse testate italiane. Ha studiato a Venezia e in Giappone, autore dei libri "Hollywood Noir" e "Settology".

Arduino

Resistere e ripartire con la tecnologia

Si riuniranno tutte le più importanti aziende tecnologiche: VMware, AWS, Google Cloud, Microsoft e IBM.

Il momento è davvero complesso, ma ci può portare, ad un nuovo inizio, in cui la tecnologia diventa centrale nella società e nell’economia. Ne parliamo con i leader del cloud nello straordinario evento "VMware Shape your Future" il 24 novembre, in streaming dagli studi TV Mediaset.

You have Successfully Subscribed!