Il miglior dispositivo per il distanziamento sociale anti-covid19: la soluzione USA

Un dispositivo per il distanziamento sociale viene usato nel campionato di basket Nba e quello di football Nfl, si affidano al dispositivo Safezone dell’azienda tedesca Kinexon per salvaguardare gli atleti.

Safezone è il migliore dispositivo per il distanziamento sociale in tempi di coronavirus, almeno secondo gli organizzatori dei campionati di sport professionistici americani.

Gli Stati Uniti non hanno avuto la risposta migliore alla crisi da coronavirus, ma nel settore sportivo stanno sperimentando soluzioni innovative per iil distanziamento sociale anti-Covid. La Nba (National Basket Association, che organizza il noto torneo di pallacanestro) è stata la prima a scegliere il dispositivo tech per mantenere la distanza sociale ed evitare il contagio fra giocatori e personale. Il prodotto è stato creato dalla ditta Kinexon con sede a Monaco di Baviera in Germania. Il successo fra i cestisti è stato tale che ora anche il campionato di football americano Nfl vuole adoperare lo stesso oggetto, rivelatosi il più affidabile per tracciare gli spostamenti degli atleti ed evitare che vengano colpiti dal coronavirus.

Migliore dispositivo per il distanziamento sociale

Safezone è il migliore dispositivo per il distanziamento sociale in tempi di coronavirus secondo l’NBA

Il miglior dispositivo per il distanziamento sociale, come funziona

Questo dispositivo per il distanziamento sociale si chiama Safezone ed  è un braccialetto che può essere portato anche al collo o fissato sui vestiti. Al suo interno nasconde un sensore a banda ultra larga che monitora la distanza tra le persone che lo indossano. Quando due soggetti che portano il dispositivo si trovano a meno di sei piedi (poco più di un metro e mezzo) l’una dall’altra per un certo periodo di tempo, il sensore emetterà segnali visivi e audio che allerteranno gli utenti e le persone intorno a loro che la distanza di sicurezza è stata compromessa. A ogni apparecchio è associato un codice di riconoscimento unico: Kinexon memorizza solo l’identificativo del sensore, nonché la distanza e la durata del contatto ravvicinato, mentre non tiene traccia dei nomi o delle informazioni personali di coloro che indossano i dispositivi, non è necessario per raggiungere un efficace distanziamento sociale. In Nba l’innovativo dispositivo per il distanziamento sociale anti-covid19 viene usato da ogni giocatore e addirittura durante gli allenamenti è incorporato sotto il vestiario degli sportivi. Dopo Nba e Nfl, alcune squadre di calcio tedesche hanno deciso di adottare le stesse precauzioni e stanno utilizzando Safezone durante i viaggi pre e post-partita.

Dispositivo per il tracciamento anti-coronavirus

Se si dovesse verificare un caso positivo, il software di Kinexon consentirà di tracciare i movimenti dell’utente e di avvisare coloro che si sono avvicinati al dispositivo indossato da quella persona. Ricostruire le possibili catene di contatto in caso di infezione è infatti uno dei metodi maggiormente sicuri per evitare la diffusione di Covid-19 e, in questo caso, far sì che i lucrativi campionati professionistici vadano avanti. Quello di Nba si sta giocando interamente nella “bolla” di Orlando, dove giocatori e addetti vivono completamente isolati. Per questo un oggetto wearable come Safezone è stato reputato la scelta giusta al fine di permettere che il torneo si svolgesse senza preoccupazioni.

dispositivo per il distanziamento sociale

La visualizzazione delle funzioni del dispositivo per il distanziamento sociale Safezone

Tecnologia Kinexon per lo sport

La ditta tedesca è riuscita a firmare un contratto sul dispositivo per il distanziamento sociale con Nba e Nfl grazie all’esperienza maturata negli anni nel campo della raccolta di dati. Kinexon infatti collabora con un vasto numero di team nella stesura di preziose analisi e approfondimenti, fungendo da risorsa centrale per acquisizione di video, tracciamento dettagliato dei movimenti della palla e degli spostamenti dei giocatori sul campo. Da ciò l’azienda è stato in grado di adattare il proprio business all’emergenza coronavirus e diffondere le proprie creazioni. Forse l’idea di un dispositivo indossabile, vista anche la riluttanza dei cittadini a scaricare app di tracciamento come Immuni in Italia, potrebbe essere la soluzione migliore per mettere in atto il distanziamento sociale.


Il miglior dispositivo per il distanziamento sociale anti-covid19: la soluzione USA - Ultima modifica: 2020-08-13T08:39:34+00:00 da Andrea Indiano

Giornalista con la passione per il cinema e le innovazioni, attento alle tematiche ambientali, ha vissuto per anni a Los Angeles da dove ha collaborato con diverse testate italiane. Ha studiato a Venezia e in Giappone, autore dei libri "Hollywood Noir" e "Settology".

Arduino

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Qui trovi la nostra Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!