Quello che può fare uno smartwatch e gli altri no: prendere il treno come mai prima

A cosa serve uno smartwatch Android? Se lo chiedono tutti. Che cosa può fare in più rispetto a una smartband, o rispetto a un Pebble?

A cosa serve uno smartwatch Android? Se lo chiedono tutti. Che cosa può fare in più rispetto a una smartband, o rispetto a un Pebble? In fondo per le notifiche si possono avere su molti dispositivi indossabili, e allora perché investire in uno smartwatch? Perchè con un orologio intelligente Android si possono prendere i treni… o meglio si possono prendere come mai è stato possibile prima. Il merito di aver trivato un utilizzo unico e utile a questi nuovi strumenti nel campo dei trasporti è di Capitaine Train www.capitainetrain.com.

https://youtu.be/mJDiIfynbXw

Questa startup francese permette di prenotare online i biglietti dei treni internazionali. L’azienda vuole offrire la migliore esperienza di prenotazione in Europa, con un sistema efficiente e un sito dal design bello e funzionale. L’ingegnere Cyril Motier ha lavorato all’estensione del servizio per un’app Android per smartwatch. L’app non si limita a mostrare le notifiche, ma rende facilmente consultabili le informazioni principali.
Primo, quando si arriva in una stazione con la valigia pesante, lo smartwatch visualizza tutte le informazioni necessarie al viaggio: numero di treno, carrozza, posto a sedere. Poi, all’arrivo del controllore, basta mostrare il barcode sullo schermo del display. Infine, se oltre a queste opzioni principali si vogliono visualizzare più informazioni, basta aprire la app Android con un clic. 
Non è niente di rivoluzionario, ma comunque molto utile. La tecnologia Android in questo caso eccelle, si collega perfettamente alla app con un display sottile e leggero. Chi desidera vedere tutte le funzionalità complete, tirerà fuori il telefono. Se invece le informazioni chiave sono sufficienti e da guardare “al volo”, basta l’orologio.
Un altro esempio significativo è con le istruzioni di Google Maps. Vedere le indicazioni stradali sul polso può essere molto utile per chi, ad esempio, sta andando in bicicletta.
Gli sviluppatori hanno già pronti i codici da integrare all’orologio, è ancora presto per avere le tecnologie indossabili Android ma gli smartwatch presto potrebbero comparire ai polsi di un’utenza più vasta di quella che hanno ora.


Quello che può fare uno smartwatch e gli altri no: prendere il treno come mai prima - Ultima modifica: 2014-08-05T10:35:39+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

IQ Test Cyber Security

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Qui trovi la nostra Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!