Uber con UberAir vuole rivoluzionare il mondo dei trasporti con i taxi volanti: una flotta di droni per il trasporto delle persone, presentati ufficialmente all’ Uber Elevate Summit.

Uber Air Taxi Volanti drone

UberAir i Taxi volanti cercano città

Attraverso la divisione UberAir è al lavoro per rispettare la scadenza del 2023 e fare spiccare il volo una volta per tutte agli spostamenti urbani e interurbani dei cittadini comuni. Le sperimentazioni dei robotaxi alati cominceranno a partire dal 2020: tre anni più tardi, i primi servizi regolari nelle città di Los Angeles e Dallas. E si cerca una terza città che sia fuori dagli Usa.

Uber sta quindi creando il primo ridesharing aereo urbano a livello globale. A partire dal 2023, i clienti di Uber potranno premere un pulsante e ottenere un volo su richiesta. A tal fine, Uber ha riunito una fitta rete di partner che comprende costruttori di veicoli, sviluppatori immobiliari, sviluppatori di tecnologie e altro ancora.

UberAir cerca una città fuori dagli USA

Per portare UberAir sul mercato, l’azienda ha in programma di collaborare con tre “città di lancio”. Dallas e Los Angeles sono state precedentemente annunciate come le prime due città di lancio e adesso l’azienda sta cercando una città internazionale come terzo partner per avviare il servizio aereo dei suoi taxi Volanti UberAir. Queste tre città saranno le prime a offrire i voli di UberAIR, con l’obiettivo di operare voli dimostrativi a partire dal 2020 e iniziare le operazioni commerciali nel 2023.

UberAir White Paper

La risposta alla call di Uber per il suo nuovo trasporto aereo fatto da taxi volanti è già stata ampia e adesso è stato formalizzato un processo specifico per poter presentare un’espressione di interesse in cui le città possono interagire direttamente con Uber e articolare più ampiamente l’idea di su come UberAIR possa avere un impatto positivo sul mercato della nuova città ospite e su come possa essa aiutare a lanciare il servizio. Esiste una specifico White paper per capire come candidare la propria città a divenatre la sede una stazione per taxi volanti UberAir.

Come specificato sul sito, questa opportunità è aperta a qualsiasi città al di fuori degli Stati Uniti, dove vi è il desiderio di migliorare sensibilmente i trasporti e le condizioni favoriscono la mobilità aerea urbana. Uber sta cercando città in cui i responsabili politici nazionali e locali sono impegnati a consentire l’adozione di nuove tecnologie di trasporto. Tutti i comuni interessati possono fare richiesta alla mail elevate@uber.com entro il 1 luglio 2018.

UberAir stazioni aeree che vengono dal futuro

Per effettuare il servizio proposto, Uber ha intenzione di realizzare delle stazioni aeree dove far transitare i propri taxi volanti

Uber avrà bisogno di decine di piattaforme di lancio e di atterraggio sui tetti delle città come infrastruttura di supporto.

Durante la seconda conferenza annuale Elevate, tenutasi a Los Angeles, sei società di architettura hanno presentato i loro progetti su come potrebbero essere i cosiddetti “Skyport” e sembrano usciti fuori direttamente da un film di fantascienza.

È chiaro che alcuni di questi architetti e ingegneri hanno inteso abbracciare alcuni elementi di retrofuturismo nel progettare i possibili Skyport, cosa abbastanza sensata in fondo, se si considera che l’idea di “macchine volanti” era una volta appannaggio esclusivo di riviste di fantascienza e film e programmi televisivi futuristici.

Anche se alcuni hanno ipotizzato adattamenti di edifici esistenti al fine di minimizzare l’impatto estetico ed economico, molti hanno lasciato che la fantasia corresse libera.

UberAir : come saranno le stazioni dei Taxi volanti Uber

UberAir stazioni aeree

UberAir stazioni aeree

UberAir stazioni aeree

UberAir stazioni aeree

UberAir stazioni aeree

UberAir stazioni aeree

Taxi volanti UberAir: come saranno i droni e le stazioni aeree ultima modifica: 2018-05-10T12:55:35+00:00 da Web Digitalic
IQ Test WIFI

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!