Xiaomi allarga la gamma Mi 11 con i nuovi 11 Ultra, 11 Lite, 11 Lite 5G e 11i

Il colosso cinese presenta ufficialmente la nuova e ricchissima gamma di smartphone Mi 11, composta dai modelli 11 Ultra, 11 Pro, 11 Lite, 11 Lite 5G e 11i per soddisfare tutte le possibili esigenze degli utenti

Xiaomi presenta ufficialmente la nuova ricchissima gamma di smartphone Mi 11, composta dai modelli 11 Ultra11 Pro11 Lite11 Lite 5G e 11i. Il più atteso di tutti senza dubbio Xiaomi Mi 11 Ultra, un device impressionante per le specifiche tecniche e per la fotocamera innovativa. E non per niente Xiaomi Mi 11 Ultra, è definito dal marchio cinese “un vero e proprio studio cinematografico tascabile” e “flagship premium” grazie alle sue avanzate capacità fotografiche e ad una scheda tecnica da vero top gamma.

Poi ci sono le due varianti LTE e 5G di Mi 11 Lite, entrambi con tripla fotocamera posteriore e display AMOLED da 6,55 pollici con refresh rate a 90Hz. Cambia il processore, lo Snapdragon 732G sul primo, lo Snapdragon 780G sul secondo. Xiaomi Mi 11i si basa invece sulla piattaforma SD888 (la stessa di Xiaomi Mi 11), ha un refresh rate a 120Hz e una tripla fotocamera con sensore principale da 108MP. Ricordiamo che lo scorso mese era stato lanciato il modello “nativo” della gamma, Xiaomi Mi 11 (qui la scheda tecnica). Vediamoli tutti nel dettaglio.

Xiaomi Mi 11 Ultra

xiaomi mi 11 ultra

Mi 11 Ultra raccoglie l’eredità di Mi 10 Ultra, e basa la sua innovazione principalmente sulla fotografia oltre ad offrire il massimo in ogni singolo elemento.

La fotocamera principale da 50MP del dispositivo utilizza il più potente sensore per smartphone attualmente sul mercato, il GN2 di Samsung da 1/1.12″ di dimensioni con pixel binning 4-in-1. Mi 11 Ultra è anche il primo smartphone Xiaomi ad adottare un sistema di messa a fuoco laser Time-of-Flight a più punti, mentre la nuova modalità notturna è in grado di catturare immagini luminose e dettagliate con appena 0,02 lux di luce.

In abbinamento al modulo principale, sul retro Xiaomi Mi 11 Ultra offre una lente periscopica da 48MP con zoom ottico 5x capace di spingersi fino a 120x. Abbiamo poi infine una ultra-grandangolare da 48MP (sensore Sony IMX586) che permette di catturare un campo visivo di 128°. Fra le tecnologie supportate avremo Dual Native ISO Fusion e Stagger-HDR che hanno fatto il proprio debutto con Mi 10 Ultra, ed è supportata la registrazione video 8K a 24fps.xiaomi mi 11 ultra fotocamera

Per quanto riguarda lo schermo, viene implementato un display quad-curved WQHD+ Samsung AMOLED E4 da 6,81″ a 120Hz con 1.700 nit di luminosità di picco e può riprodurre 1,07 miliardi di colori. Supporta il Dolby Vision HDR ed è certificato HDR10+, mentre la risoluzione supportata è pari a 3200 x 1440 pixel e il touch sampling è a 480Hz.

Lo smartphone è certificato IP68, ha una valvola a pressione ad elevata impermeabilità e sul retro (in ceramica) è presente un secondo piccolo display AMOLED da 1,1 pollici che può essere impiegato in diversi modi: always-on, visualizzazione rapida delle notifiche o specchio per i selfie.

Al suo interno è stato integrato un sistema di dissipazione del calore affiancato dalla inedita tecnologia proprietaria di raffreddamento trifase: un materiale macromolecolare a cambiamento di fase sostituisce la copertura in gel termico del processore garantendo più efficienza e una migliore gestione delle temperature.

Sotto la scocca trova spazio lo Snapdragon 888 con 12 GB di LPDDR5 e 256 GB di memoria storage UFS 3.1, con una batteria da 5.000 mAh. Per la ricarica si arriva a 67W, con il caricatore incluso in confezione.

La particolarità in questo caso è la capacità di raggiungere i 67 watt sia con la ricarica cablata sia con quella wireless, ovviamente con caricatore proprietario: si trasmettono 30 volt. Bastano 36 minuti per arrivare al 100%.

La data di arrivo in Italia non è ancora stata fissata, ma il suo arrivo è sicuro: il prezzo indicativo è di 1.199 euro nella versione da 12GB+256GB.

Xiaomi Mi 11i

xiaomi mi 11i

Xiaomi Mi 11i vanta il processore Qualcomm Snapdragon 888 con memorie LPDDR5 e storage UFS 3.1. Questo modello adotta inoltre un display Samsung E4 FLAT AMOLED da 6.67″ e un corpo in vetro premium con spessore di 7,8 mm e sensore di impronte digitali laterale. Supporta HDR10+, il refresh rate a 120Hz con touch sampling a 360Hz, e la tecnologia audio Dolby Atmos con i doppi speaker integrati.

Mi 11i è dotato di una tripla fotocamera con principale da 108MP con tecnologia Dual Native ISO, una fotocamera con ultra-wide-angle da 119° e una telemacro da 5MP con lunghezza focale equivalente a 50mm. Sono tre anche i microfoni integrati, che consentono lo zoom dell’audio durante le riprese, che possono essere effettuate fino alla risoluzione 8K. Lo smartphone supporta anche la modalità Ultra Night Video, e diverse funzioni fotografiche disponibili grazie all’IA.

La batteria su questo modello è da 4,520mAh, con supporto per la ricarica rapida da 33W e caricatore incluso in confezione. Tre i colori disponibili: Celestial Silver, Frosty White e Cosmic Black.

Xiaomi Mi 11 Lite e Mi 11 Lite 5G

Xiaomi Mi 11 Lite

Xiaomi Mi 11 Lite e Mi 11 Lite 5G vogliono offrire all’utente alcune caratteristiche dei modelli flagship a un prezzo più contenuto. Entrambi utilizzano un display FLAT AMOLED da 6,55″ con supporto TrueColor a 10 bit da 1,07 miliardi di colori con gamma DCI-P3 capace di un refresh rate a 90Hz e touch sampling a 240Hz. Al video su carta curato si aggiunge un audio Hi-Res con doppio speaker integrato.

Processore Qualcomm (SD780G sul 5G, SD732G sul 4G), una batteria da 4.250mAh con ricarica 33W (caricatore incluso) e tripla fotocamera posteriore con sensore principale da 64MP (+ 8MP ultra grandangolare e 5MP telemacro). Cambia la camera frontale a seconda del modello: 20MP per il 5G, 16MP per la versione LTE. Entrambi sono leggerissimi, con peso compreso tra 157 e 159 grammi.

I prezzi:

  • Mi 11 Lite 4G : da 299 euro (6/64GB)
  • Mi 11 Lite 5G : da 369 euro (6/128GB)

 

 


Xiaomi allarga la gamma Mi 11 con i nuovi 11 Ultra, 11 Lite, 11 Lite 5G e 11i - Ultima modifica: 2021-03-30T10:33:22+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Arduino