Sono il fulcro dell’elaborazione dei flussi documentali, i punti di snodo in cui convergono i contenuti, in entrata e uscita, delle organizzazioni di qualsiasi tipologia e dimensione. Oggi le stampanti non sono più periferiche relegate negli angoli oscuri degli uffici. Sono intelligenti, veloci, hanno funzioni e proprietà rinnovate, interagiscono con processi e persone in azienda garantendo alti livelli di sicurezza. Anche il mondo del printing sta vivendo un cambiamento epocale, che comporta un approccio diverso da parte degli utenti e dei CIO delle aziende. Lo conferma HP, che quotidianamente fa innovazione in questo campo.

Hp Printer Luca Motta“Mettiamo a disposizione del mercato un menù completo di tutti gli applicativi che possono garantire una gestione efficace e sicura dei documenti che nascono digitali e diventano cartacei – e viceversa. Sentiamo parlare tanto di ufficio paper-less, ma il mondo senza carta è ancora lontano. Oggi aiutiamo le aziende a stampare ciò che è necessario, non di più. Ci affianchiamo a loro per studiare i flussi di lavoro e ottimizzare in modo armonico i processi” spiega Luca Motta, Printing Category Director di Printing & Personal Systems Group, HP Italiana. HP lavora su tre tipologie di tecnologie: stampanti inkjet, PageWide (caratterizzata da una barra di stampa fissa che copre tutta la larghezza della pagina e stampa interi documenti in un singolo passaggio) e laser. Una novità importante è la tecnologia JetIntelligence, che porta l’innovazione nel toner. “Abbiamo studiato le particelle di toner e visto che non erano regolari e spesso si rovinavano.

Abbiamo quindi creato una sorta di guscio per proteggerle; per salvaguardare il contenuto è stato inserito un polimero che fonde a temperatura più bassa del 30% rispetto alle particelle precedenti. Questo permette di aumentare la velocità produttiva: riducendo la necessità di calore, il foglio può scorrere più velocemente e raggiungere quindi velocità di stampa più elevate” spiega Motta. La cartuccia è stata quindi reinventata, sono cambiate le dimensioni dei rulli, migliorate le operazioni di rimozione e installazione dei toner. La stampante produce il 33% in più e ha una dimensione ridotta del 40% rispetto al modello precedente; la minor necessità di calore e il nuovo design compatto portano al 53% di risparmio energetico.

La tecnologia JetIntelligence si rivolge a un target ampio ed è inserita in una gamma completa di prodotti, di tutte le dimensioni, anche per carichi di lavoro elevati. Le tecnologie HP sono adatte anche al lavoro in mobilità. Da smartphone, tablet e computer portatili si può stampare in modo facile grazie a tre opzioni: Wifi Direct, senza passare dalla rete; Near Field Communication (NFC), con sfioro dei dispositivi; Jet Advantage Cloud Printing, per stampare in cloud e creare una coda di stampa da qualsiasi punto del mondo.

IQ Test reti aziendali

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!