Le stampanti 3D stanno cambiando il mondo della tecnologia e della creatività. Tra i pionieri in Italia di questo settore c’è Pico, un distributore che commercializza le soluzioni MakerBot, l’azienda fondata da Bre Pettis che ha rivoluzionato la stampa 3D con prodotti innovativi, potenti e anche belli da vedere e da usare.

Da oggi Pico ha reso le nuove MakerBot Replicator 5th generation e Replicator Mini, due soluzioni MakerBot. La prima si rivolge ad un pubblico più esperto che ricerca, la seconda (la mini) è andata a chiunque voglia iniziare a cimentarsi nella stampa 3D con un prodotto quasi tascabile. La tecnologia che le anima in realtà è la stessa. Cime ha spiegato lo stesso fondatore Bre Pettis in un’intervista esclusiva a Digitalic, MakerBot è una piattaforma: i componenti e il software che anima i diversi prodotti sono gli stessi.

Scelta ideale per tutti quei professionisti che desiderano realizzare prototipi in alta risoluzione (fino 100 Micron) e modelli complessi, la MakerBot Replicator ha sicuramente nel nuovo Smart Extruder uno dei suoi punti di forza. In grado di rilevare la mancanza di filamento, questo estrusore è dotato di un esclusivo sistema di aggancio magnetico, che gli permette di essere facilmente rimosso e riposizionato per le operazioni di ordinaria manutenzione. Completa di connettività Ethernet, Wi-Fi e USB, la nuova MakerBot Replicator dispone di un pratico display da 3,5″ per semplificare la gestione di tutte le operazioni e di una telecamera integrata per seguire in tempo reale da remoto l’avanzamento del lavoro, consentendo di stampare modelli in PLA con dimensione fino a 25,2×19,9×15,0 cm (LxPxH) con una facilità mai vista prima.

Leggera, compatta e dotata di un look particolarmente accattivante, la MakerBot Replicator Mini condivide molti dei plus che caratterizzano la sorella maggiore, tra cui lo Smart Extruder, la telecamera integrata e la connettività Wi-Fi e USB. In grado di trovare spazio anche su una piccola scrivania, questa nuova proposta stampa modelli in PLA alla risoluzione di 200 Micron e dalle dimensioni massime di 10,0×10,0x12,5 cm (LxPxH). Ideale anche per approcciare per la prima volta il mondo della stampa 3D, la Replicator Mini rappresenta oggi la scelta migliore per chi è alla ricerca di una soluzione semplice da utilizzare, compatta ed estremamente affidabile.

Entrambe le proposte sono poi dotate di MakerBot Desktop, un’efficace e intuitivo software di controllo che, insieme a Thingiverse, un marketplace che mette a disposizione modelli di ogni genere pronti da stampare, semplifica al massimo tutte le operazioni di stampa, permettendo anche gli utenti meno esperti di realizzare in poco tempo i loro modelli 3D. Un ulteriore plus, infine, è rappresentato da Mobile Control, un’app gratuita che consente di ricevere sul proprio smartphone le notifiche della stampante, nonché di visualizzare le immagini provenienti dalle telecamere delle Replicator per seguire in real-time l’evoluzione del processo di stampa.

3D: arriva in Italia Replicator Mini di MakerBot ultima modifica: 2014-06-18T10:30:35+00:00 da Francesco Marino
Oracle

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!