MacOS Catalina: le nuove funzioni e l’addio ad iTunes

Rilasciato il software MacOs Catalina, l’ultimo aggiornamento del sistema operativo MacOS di Apple, qui le principali novità e le nuove funzioni

Apple ha rilasciato macOS Catalina, l’ultimo importante aggiornamento del sistema operativo Mac dell’azienda. Catalina segna di fatto la fine di iTunes come dispositivo su Mac, con l’app ora suddivisa in applicazioni separate per Apple Music, Podcast e Apple TV.

La nuova versione introduce anche il supporto per le app per iPad su macOS attraverso ciò che Apple chiama Project Catalyst, che potrebbe dare il via ad un’ondata di software proveniente dai tablet Apple sui suoi computer desktop e laptop.

In passato, erano stati rilasciati aggiornamenti importanti come Leopard e altri meno ambiziosi come Snow Leopard. Questa volta, Apple ha abbandonato la convenzione usata fino a qui per le denominazioni, passando dal deserto (del Mojave) alla costa californiana.

L’aggiornamento Apple porta il nome dell’isola Catalina è meno esteso rispetto al suo predecessore, ma ci sono alcune modifiche gradite e altre meno.

Advertising
macOS Catalina

macOS Catalina

MacOS Catalina: App Foto

Come su iOS, l’app Foto in Mac è stata ridisegnata con una nuova schermata iniziale, la riproduzione automatica dei video e una nuova organizzazione delle visualizzazioni che mettono in evidenza il meglio per Giorno, Mese e Anno. L’aggiornamento permette di rimuovere anche i duplicati e gli ingombri inutili, come gli screenshot, e utilizza l’intelligenza artificiale per determinare gli scatti migliori e gli eventi importanti come compleanni e viaggi.

macOS Catalina: Foto

macOS Catalina: app Foto

Find My…

Con MacOS Catalina, le utilissime applicazioni Trova Amici e Trova il mio iPhone vengono ora unite in un’unica app “Find My”. Tra le novità, si potrà trovare un dispositivo anche se è offline, in base ai segnali Wi-Fi e Bluetooth. Apple afferma che le informazioni utilizzate per localizzare il dispositivo sono anonime e crittografate end-to-end.

MaOS catalina Sidecar

Questa funzionalità è diventata possibile tramite l’ausilio di app di terze parti, ma non ha mai funzionato perfettamente. Sidecar consente di utilizzare l’iPad come monitor esterno e utilizzare una Apple Pencil per il sottolineare e disegnare; aggiunge anche una Touch Bar ai Mac che non ne dispongono. Sidecar funziona in modalità cablata o wireless e sia con visualizzazioni desktop estese che con mirroring. Le app sidecar compatibili per il disegno includono Adobe Illustrator, CorelDRAW, Cinema 4D e ZBrush.

macOS Catalina: Sidecar

macOS Catalina: Sidecar

App Music e la fine di iTunes

Music appUno dei principali cambiamenti di  macOS Catalina è la nuova app Music che sostituisce iTunes dopo 18 anni. Sebbene permetta ancora agli utenti di gestire i brani localmente, la nuova app Music si basa sulla stessa esperienza offerta su iOS, che si concentra su Apple Music.

Questa modifica ha portato alcuni problemi per i professionisti che lavorano con programmi musicali su Mac.

Apple ha dichiarato a  The Verge  che gli sviluppatori dovrebbero aggiornare le proprie app con il supporto alla nuova app Music poiché l’opzione per esportare l’intera libreria come file XML è stata rimossa in modo permanente.

Con le versioni precedenti di macOS, era possibile esportare un file XML con tutti i brani aggiunti a iTunes elencati e organizzati. Quel file è accessibile da qualsiasi applicazione di terze parti, qualcosa di utile per i DJ. Con la nuova app Music inclusa in macOS Catalina, Apple ha cambiato il modo in cui la libreria musicale è strutturata nel sistema. Di conseguenza, i DJ e altri professionisti che utilizzano macOS Catalina non possono esportare le loro librerie musicali in app come Serato e Traktor.

Con MacOS Catalina, Apple ha fatto una mossa drastica, rimuovendo completamente iTunes come app standard. Invece, tutte le sue funzioni musicali saranno coperte dall’app Music e tutte le sue app video dall’app Apple TV. I Podcast avranno la loro propria app, proprio come su iOS, ma la nuova app Mac sarà in grado di indicizzare le parole pronunciate nei podcast per facilitare la ricerca.

MacOS Catalina e il benessere digitale

Questa è un’altra caratteristica che passa da iOS a Mac con Catalina. Avere Screen Time su tutti i dispositivi consentirà di avere una visione completa del proprio utilizzo della tecnologia. Impostare blocchi per bambini, pianificare un momento in cui stare offline e scoprire quali app e siti web la vostra famiglia trova interessanti. Una nuova funzione consente di aggiungere tempo di lavoro per terminare qualcosa prima delle pause previste e il Family Sharing offre nuove opzioni di monitoraggio dei figli.

macOS Catalina

macOS Catalina: Screen Time

App Note

Su MacOS Catalina, Note dispone di una nuova visualizzazione in formato galleria, cartelle condivise e una ricerca più potente. Questo significa che ora si può fare una ricerca per testo nei documenti scansionati e per oggetti nelle foto. L’app suggerisce anche termini di ricerca non appena si fa clic nella casella di ricerca. Le nuove opzioni dell’elenco di controllo consentono di riordinare gli elementi tramite trascinamento.

Aggiornamenti Safari

Il browser web predefinito di Apple ha una nuova pagina iniziale con contenuti suggeriti in base alla cronologia di navigazione e persino ai link di Messaggi. Il browser ora avvisa di eventuali password deboli e consente di passare alla visualizzazione picture-in-picture dal pulsante della scheda.

Accessibilità e Controllo Vocale in MacOS Catalina

Il controllo vocale dei computer è in circolazione da oltre un decennio, ma con MacOS Catalina, Apple rafforza l’intelligenza dell’AI di Siri con la nuova app Voice Control. Funziona sia per il controllo del computer sia per la dettatura vocale e offre una finestra ingrandita con testo al passaggio del mouse per semplificare l’immissione di testo. Si possono anche aggiungere parole personalizzate o vedere suggerimenti o emoji.


MacOS Catalina: le nuove funzioni e l’addio ad iTunes - Ultima modifica: 2019-10-08T11:30:34+00:00 da Francesco Marino

Giornalista esperto di tecnologia, da oltre 20 anni si occupa di innovazione, mondo digitale, hardware, software e social. È stato direttore editoriale della rivista scientifica Newton e ha lavorato per 11 anni al Gruppo Sole 24 Ore. È il fondatore e direttore responsabile di Digitalic

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!