Apple continua a incrementare gli sforzi per aiutare gli sviluppatori, rendendo più semplice la creazione e l’iterazione delle app per le proprie piattaforme. Il gigante dell’iPhone ha ora acquisito Buddybuild , una startup di Vancouver che realizza strumenti per la creazione app e che si descrive come “piattaforma di iterazione mobile” incentrata su strumenti di integrazione e debug continui per facilitare il lavoro dei team di sviluppo nel distribuire app attraverso GitHub, BitBucket e GitLab.

Apple acquisisce Buddybuild e lo conferma

Apple ha confermato l’acquisizione e la startup ha anche confermato la cosa in un post sul suo blog.

Non sono stati resi noti i termini economici dell’accordo. Apple ha affermato che il team, che attualmente conta su circa 40 ingegneri, rimarrà in Canada, un fatto che la startup ha sottolineato, affermando che “è sempre stata orgogliosa di essere un’azienda canadese”.

Buddybuild verrà integrato in Xcode

Nell’ambito dell’acquisizione, Buddybuild verrà implementato in Xcode, la suite di strumenti di sviluppo di Apple per iOS, macOS, watchOS e tvOS, sebbene Apple e Buddybuild non abbiano dato una data precisa di quando ciò avverrà.

Il servizio Buddybuild continuerà a essere disponibile per i clienti esistenti come prodotto autonomo, attraverso il sito dell’azienda, anche se i nuovi clienti non saranno più accettati attraverso il vecchio portale fin da ora.

Buddybuild non svilupperà più per Android

L’accordo determina però anche la fine dei servizi per lo sviluppo di app per Android che la società aveva aggiunto lo scorso febbraio. Apple ha interrotto allo stesso modo la compatibilità con Android quando ha acquisito TestFlight, rimuovendo efficacemente uno strumento di sviluppo chiave dall’ecosistema di Google.

Il sistema dovrebbe adattarsi bene all’attuale set di strumenti di Apple, introducendo ulteriori metodi per testare, eseguire il debug e distribuire app mobile attraverso un canale proprietario.
Più precisamente, dovrebbe rendere lo sviluppo di app per iOS molto più facile di prima.

L’ecosistema delle app il vero tesoro Apple che spiega l’acquisizione di Buddybuild

Le app sono un terreno di battaglia chiave per i produttori di smartphone: attirano gli utenti ad acquistare i loro dispositivi e quando il ritmo dell’acquisizione degli smartphone rallenta con la maturazione del mercato, le app diventano sempre più un flusso di entrate a sé stante. Qui trovato l’elenco delle migliori app per iPhone consigliate da Apple nel 2017.

Apple, i cui iPhone sono stati a lungo superati dai dispositivi basati sul sistema Android di Google in termini di quota di mercato, continua a generare ancora più entrate dalle app, rispetto all’ecosistema basato su Android. Dei $17 miliardi generati nel terzo trimestre dalle app a livello globale, esclusa la Cina, Apple ne ha incassati circa $11 miliardi.

Con Google che supera Apple per download, risulta chiaro il perché delle scelte di Apple volte a rendere gli strumenti per le app sempre più facile da utilizzare.

La mossa è affine all’acquisizione di Apple di TestFlight nel 2014, che ha iniziato a richiedere agli utenti di utilizzare Xcode per utilizzare il servizio.

Apple acquisisce Buddybuild

 

Apple acquisisce Buddybuild, la startup per lo sviluppo app ultima modifica: 2018-01-04T07:51:11+00:00 da Web Digitalic

No Banner to display

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!