L’iPhone X non verrà più prodotto già da quest’anno, lo afferma l’analista Neil Campling di Mirabound e lo riporta CNBC. La notizia della dismissione dell’iPhone X deriva da alcuni indizi che provengono dai fornitori di componenti per l’iPhone X come la Taiwan Semiconductor Manufacturing e AMS (che produce elementi per il riconoscimento 3D). Pare che Apple non stia più comprando i componenti che servono alla costruzione dell’iPhone X.
“Con il calo degli ordini dell’ iPhone X  i conseguenti problemi dell’inventario di TSMC, che è a livelli record, non riflettono altro che la fondamentalmente necessità di bruciare le scorte, perché l’iPhone X è morto”, ha scritto Campling in una nota.

iPhone x non verrà più prodotto

L’iPhone X verrà dismesso presto

L’iPhone X di Apple dovrebbe essere dismesso quest’anno se i dati provenienti da uno dei principali fornitori sono una fonte attendibile, è quanto afferma l’analista Neil Campling di Mirabound.

La Taiwan Semiconductor Manufacturing, o TSMC, la più grande società nella produzione di semiconduttori, ha rivisto verso il basso il propio obiettivo di fatturato. Le azioni della compagnia sono scese del 6,3% in una giornata.

Una delle maggiori preoccupazioni per Neil Campling, co-responsabile del team che si occupa di tecnologia in Mirabaud Securities, è l’eccesso di offerta di chip. Questo dato “non è mai stato più alto di quanto lo è oggi”, secondo la nota di Campling inviata ai clienti Mirabaud che traccia i dati dell’inventario di TSMC da oltre un decennio.

La situazione attuale del produttore di Taiwanese di chip potrebbe dare preoccupazioni agli investitori anche su un’altra società: AMS, il principale fornitore Apple di tecnologia per il riconoscimento facciale 3D dell’iPhone X.

L’iPhone X non verrà più prodotto da quest’anno: Apple non sta comprando i componenti

I livelli di inventario record di TSMC sono dovuti al fatto che Apple non sta acquistando i componenti per i futuri iPhone X, questo suggerisce che il dispositivo verrà dismesso quest’anno, ha dichiarato Campling.

“Con il calo degli ordini dell’ iPhone X  i conseguenti problemi dell’inventario di TSMC che è a livelli record, non riflettono altro che la fondamentalmente necessità di bruciare le scorte, perché l’iPhone X è morto”, ha scritto Campling in una nota.

iPhone X troppo costoso, per questo verrà interrotta la produzione

“Il problema con l’iPhine X è che è semplicemente troppo costoso”, ha dichirato Campling alla CNBC, “I consumatori stanno voltando le spalle a smartphone così costosi”.

Secondo Camplig gli iPhone X già prodotti e a magazzino continueranno ad essere venduti, ma non ne verranno prodotti di nuovi.

L’iPhone X ha avuto uno sviluppo complicato e un recente rapporto del Nikkei ha suggerito che Apple stava riducendo i suoi obiettivi di produzione per lo smartphone di punta della sua offerta.

Già a gennaio, il noto analista Apple Ming-Chi Kuo di KGI Securities, ha affermato che la produzione dell’iPhone X potrebbe essere interrotta da questa estate

Tre nuovi iPhone dopo l’iPhone X

Campling è convinto che Apple annuncerà una serie nuovi iPhone. Uno potrebbe essere un modello più economico al prezzo di circa $ 500 (forse il modello iPhone SE 2) e un altro che abbia due slot per due SIM, una caratteristica molto apprezzata dalle imprese e dal mercato asiatico. Un altro nuovo iPhone potrebbe mantenere il design dell’ iPhone X ma con un prezzo più basso.

Un altro famoso analista: Ming Chi-Kuo, ribadisce nella sua ultima nota agli investitori, che Apple sta pianificando di lanciare tre nuovi telefoni per l’autunno. Accanto all’ iPhone economico da 6,1 pollici, è previsto il rilascio di un iPhone X aggiornato con un display OLED da 5,8 pollici e un iPhone X Plus più grande con un display OLED da 6,5 pollici.

IQ Test reti aziendali

Non rimanere indietro, iscriviti ora

Ricevi in tempo reale le notizie del digitale

Iscrizione alla Newsletter

controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

Grazie! Ora fai parte di Digitalic!